Vuoi la consulenza di coppia ma il tuo partner no

Visualizza immagine | gettyimages.com

Vuoi un consiglio di coppia ma il tuo partner no. Sei condannato?

"Devo ancora venire alla consulenza per lavorare sulla mia relazione se il mio partner non verrà? Qual e il punto? Forse dovrei arrendermi. Siamo condannati, giusto? "

Ho sentito questo tipo di domande abbastanza spesso. È sfortunato, ma spesso il partner che ha davvero bisogno di venire alla consulenza è colui che rifiuta di presentarsi.

Tuttavia, la mia risposta a chiunque si chieda: "Dovrei ottenere consulenza / coaching / terapia per migliorare la mia relazione anche se il mio partner non verrà?" È …

Sì.

Dovresti ancora venire.

Perché?

Perché in ultima analisi, ottenere un counseling significa che stai scegliendo di migliorare la relazione unica che dà il tono a tutte le altre relazioni della tua vita:

La tua relazione con te stesso.

Rafforza la tua relazione con te stesso (come ti tratti, come parli con te stesso, il livello di amore e rispetto che dai a te stesso) e, per estensione, anche tutti gli altri rapporti nella tua vita possono migliorare.

Potresti pensare: "Ma lui / lei è il problema. Perché sono io quello che deve fare tutto il lavoro? Perché sono sempre io a dover cambiare? "

Questa linea di pensiero è controproducente, ed ecco perché:

Forse stai ricevendo consulenza e il tuo partner si rifiuta di venire. Forse la situazione è invertita. Ma se l'obiettivo generale è creare una relazione più felice, è veramente importante chi "va per primo"? Alla fine di una guerra dolorosa, importa davvero chi inizia l'ondeggiamento della bandiera bianca? No. Tutto ciò che conta è tornare all'amore, alla salute e alla pace.

Non si tratta di rivalità fraterna o di rimborso ("Hai fatto casino, quindi ora hai bisogno di farlo bene!").

Si tratta di fare tutto il necessario per mettere le cose in pista.

Sia che tu effettui la prima mossa, sia che il tuo compagno faccia la prima mossa, è una prima mossa nella giusta direzione. Questo è ciò che conta.

Riassumendo:

Il tuo tempo trascorso nel counseling sarà positivo e produttivo, indipendentemente da cosa.

Forse sceglierai di rimanere nella tua relazione attuale. Forse non lo farai.

Forse il tuo partner vedrà gli effetti positivi che la consulenza sta avendo su di te e deciderà di aderire. Forse no.

Non importa cosa, la consulenza può essere un bel investimento per la salute, la felicità e il potere personale.

Nel tempo, puoi lavorare verso uno stato di maggiore senso di sicurezza e sicurezza. Singolo o accoppiato, con un partner di supporto o con chi resiste al cambiamento, l'obiettivo finale del counseling è quello di aiutarti a raggiungere un punto in cui puoi guardarti allo specchio, con totale fiducia in se stessi, e dire:

"Ho il potere di diventare il tipo di persona, partner e genitore che voglio essere. Niente mi sta fermando. "


La dottoressa Suzanne Gelb è psicologa clinica, life coach e avvocato specializzato in diritto di famiglia.

Crede che non sia mai troppo tardi per diventare la persona che vuoi essere. Forte. Fiducioso. Calma. Creativo. Libero da tutti i fardelli che ti hanno trattenuto, indipendentemente da ciò che è accaduto in passato.

Le sue intuizioni sulla crescita personale sono state presentate in oltre 200 programmi radiofonici, 200 interviste TV e online su Forbes, Newsweek, The Huffington Post, The Daily Love, MindBodyGreen e molti altri luoghi.

Entra nel suo ufficio virtuale su DrSuzanneGelb.com, esplora il suo blog, prenota una sessione privata, saluta su Twitter e Facebook, oppure registrati per ricevere una meditazione gratuita e i suoi scritti settimanali sulla salute, la felicità e il rispetto di sé.

Solutions Collecting From Web of "Vuoi la consulenza di coppia ma il tuo partner no"