Vuoi benessere a lungo termine nella vita? La tua mente tiene la chiave

Alcune nuove ricerche dimostrano che il benessere a lungo termine nella vita dipende più da fattori psicologici e sociali che dal tuo stato fisico. Ciò è particolarmente importante da notare perché contrasta con la tendenza a supporre che l'invecchiamento fisico abbia il maggiore impatto sulla tua esperienza di vita.

In sostanza, questo studio ha rilevato che la tua esperienza complessiva di vita cosciente – il tuo stato d'animo – ha un impatto maggiore. Pensala come una miscela di esperienze emotive, mentali e sociali nel corso della tua vita. Includerei anche le dimensioni spirituali della tua vita. Cioè, il tuo senso generale di proposito lungo la strada; per cosa stai vivendo davvero.

Lo studio, proveniente da ricercatori in Germania, è stato pubblicato su BMC Geriatrics ed è descritto in modo più completo in questo comunicato stampa. Secondo il ricercatore Karl-Heinz Ludwig, "L'invecchiamento stesso non è inevitabilmente associato a un calo dell'umore e della qualità della vita. È piuttosto il caso che i fattori psicosociali come la depressione o l'ansia pregiudichino il benessere soggettivo. "E," Ad oggi, l'impatto dello stress emotivo è stato appena studiato. "

"Ciò che ha reso lo studio particolarmente interessante è stato il fatto che l'impatto dello stress sul benessere emotivo è stato appena studiato in un contesto più ampio e non clinico", ha detto l'autrice principale Karoline Lukaschek. "Pertanto il nostro studio includeva esplicitamente ansia, depressione e disturbi del sonno".

La ricerca ha scoperto che la depressione e l'ansia hanno avuto l'effetto più forte sul benessere. Anche il basso reddito e i disturbi del sonno hanno avuto un effetto negativo. Tuttavia, una cattiva salute fisica – inclusa, ad esempio, una scarsa attività fisica – sembrava avere un impatto limitato sulla soddisfazione della vita percepita. È interessante notare che, tra le donne, vivere da solo ha anche aumentato significativamente la probabilità di un basso senso di benessere.

Tutti questi fattori sono importanti, ha detto Ludwig, "… dato che sappiamo che alti livelli di benessere soggettivo sono collegati a un rischio di mortalità più basso".

Dal mio punto di vista, questi risultati evidenziano la necessità di concentrarsi maggiormente su ciò che supporta un'esperienza positiva della vita per cominciare – nelle nostre relazioni, atteggiamenti emotivi, ruolo e responsabilità sociali e nel nostro senso generale di ciò che è significativo mentre invecchiamo.

dlabier@CenterProgressive.org

Centro per lo sviluppo progressivo

Impatto progressivo

© 2017 Douglas LaBier

Solutions Collecting From Web of "Vuoi benessere a lungo termine nella vita? La tua mente tiene la chiave"