Voglio un bambino disperatamente, non lo fa

Ho sentito diversi scenari che possono causare grande disagio alle coppie quando prendiamo decisioni sull'avere una famiglia:

È certa che vuole un figlio e farebbe tutto il necessario per raggiungere questo obiettivo ed è tutt'altro che sicuro di volere un bambino.

Il trattamento dell'infertilità o non ha funzionato e lei vuole perseguire i gameti o l'adozione dei donatori e ha fatto.

Non è raro che il livello di interesse e investimento nell'avere un figlio differisca tra i membri di una coppia. Dopotutto, raramente siamo sulla stessa pagina per numerose decisioni che affrontiamo in coppia. Ma questo ha un significato maggiore per la maggior parte delle coppie, poiché la decisione di creare una famiglia con figli influenza profondamente e profondamente il futuro immaginato. Di conseguenza, questa impasse può creare intensi sentimenti di rabbia, tradimento, perdita e senso di colpa in entrambi i partner. Per superare tale impasse dovrai entrambi approfondire profondamente e condividere i tuoi pensieri e sentimenti. Solo così sarai in grado di generare nuove idee e pianificare insieme il tuo futuro.

Il mio primo suggerimento non è il panico. Ho spesso riscontrato che una posizione di "no" spesso significa davvero "non ora" piuttosto che "mai". Una donna può aver bisogno di ricordarsi regolarmente di questo per mantenere la sua ansia da spirale.

Secondo, invece di provare con forza e tenacia a cambiare la mente del tuo partner, prova piuttosto a capire le ragioni dietro ai suoi pensieri e sentimenti. Ad esempio, prova a convalidare le paure di tuo marito invece di cercare di discuterne. Forse si sente troppo vecchio per diventare un genitore o divorziato dai suoi genitori dopo la sua nascita e crede che le relazioni inevitabilmente e permanentemente si deteriorino dopo la nascita dei figli e non vuole perdere la sua stretta relazione con te. Parla di come puoi provare ad assicurarti di non iniziare a percorrere una spirale discendente simile se hai un figlio. (Ad esempio, concordare in anticipo di assumere una baby-sitter regolarmente per una notte settimanale o bisettimanale o di andare a fare una vacanza per adulti una volta ogni tanto senza il tuo bambino sono due idee che potrebbero fornirgli rassicurazione.)

Sonda dolcemente per ogni altra preoccupazione che possa avere, ad esempio, denaro, considerazioni sullo spazio, persino come destreggiarsi con un'aggiunta alla tua famiglia quando entrambi ti sentono già sopraffatti e stanchi, e rivolgiti a ciascuno di essi con attenzione. Cerca di ascoltare attentamente ed evitare la tentazione di avere una reazione istintiva arrabbiata, risentita o ansiosa. Più arrabbiati o più ansiosi o feriti, meno una mente aperta che puoi portare a qualsiasi discussione. Cerca di calmare le tue emozioni comprensibili finché non sei in grado di ascoltare i sentimenti (evidenti e sottostanti) che sta esprimendo. Puoi girare i tavoli e metterti nella sua posizione per capire meglio i suoi sentimenti? In realtà condividete le sue paure o preoccupazioni? Ad esempio, se entrambi considerano il tuo matrimonio una priorità assoluta, riconoscilo quanto è importante il tuo rapporto con te. Anche tuo marito avrà bisogno di ascoltarti perché hai un figlio così importante per te.

Vedi se riesci a trovare altre coppie con cui parlare (considera la possibilità di contattare organizzazioni di supporto per l'infertilità come Path2Parenthood o RESOLVE per aiuto con questo) che sono state in una situazione simile. Puoi imparare qualcosa dalla loro esperienza? Abbiamo tutti dei punti ciechi, in particolare quando siamo in una situazione che evoca l'ansia, ea volte altri possono suggerire soluzioni che non ti sono venute in mente. Essere pazientare. Concediti un po 'di tempo per risolvere i sentimenti conflittuali. Gli uomini, in particolare, possono tendere a ritirarsi piuttosto che parlare e condividere come spesso preferiscono fare le loro mogli. Potrebbe aver bisogno di spazio per elaborare i suoi sentimenti da solo, in particolare se sente intensa pressione da sua moglie, e questo potrebbe richiedere del tempo. Tuttavia, per aiutare a dissipare l'ansia di sua moglie su questo, sarebbe preferibile se avesse dato i suoi aggiornamenti periodici su come procedeva il suo trattamento. Mettendo da parte alcuni momenti specifici per parlare (forse due o tre volte alla settimana) che sono limitati nel tempo (forse 30 minuti), in modo che entrambi i partner sappiano quando e quanto a lungo ciascuno dovrà parlare della questione può aiutare. E ricorda anche nel mezzo di questa esperienza di relazione stressante per cercare di riconquistare l'amore e la gioia che hai vissuto nella tua relazione, se possibile, come promemoria della tua unione e forza insieme e le ragioni per cui hai iniziato il tuo viaggio di vita insieme.

È importante che la decisione alla quale vieni in definitiva sia giusta per entrambi, e che richiederà molte discussioni ponderate in cui entrambi siete partecipanti attivi nell'ascolto, nella condivisione e nella riflessione su ciò che sentite gli uni dagli altri. Per sentirsi come una squadra, nessuno dovrebbe sentirsi escluso.

Una versione precedente di questo blog appariva originariamente nella sezione Domande e risposte su The Ladies Home Journal.

Solutions Collecting From Web of "Voglio un bambino disperatamente, non lo fa"