Vita senza carta? Cosa fai se non fai più Doodle?

myrnampixiabay/usedwithpermission
Fonte: myrnampixiabay / usedwithpermission

Doodle? E cosa fai ora se non scarichi più?

Sono un doodler serio. Mi aiuta a pensare meglio: mi aiuta a concentrarmi su ciò che sento, invece di addormentarmi o pensare interamente ad altre cose. Quando scarabocchio, è come se parte del mio cervello potesse andare fuori per una pausa mentre il resto di me si drizza più dritto e presta più attenzione.

Nelle riunioni, al telefono e alle conferenze, mi vedrai fare scarabocchi.

La mia amica, scrittrice e fumettista Amy Sherman dice così: "Tutto ciò che aiuta ad occupare la mente mentre sta esaminando altre cose è buono. Disegnare è come un rumore bianco con una penna. "

La mia preoccupazione ora è che mentre diventiamo una società sempre più senza carta, The Doodle si estinguerà quanto il Dodo. Dovremo creare stanze poco illuminate nei musei per mostrare pezzi di carta in cui una volta le persone hanno disegnato macchine volanti, dinosauri, triangoli collegati o cavalli per spiegare alla generazione successiva che cosa erano i ghirigori.

Googling ha sostituito i doodling? Non penso che sia un miglioramento.

La parola "scarabocchio" è legata al dawdling, al minimo e al rallentamento del tempo; mentre essenzialmente frivolo, non è ancora in realtà banale. Stiamo creando qualcosa, per quanto effimero. È come fischiare. Non stiamo inventando qualcosa per i secoli eppure una parte di noi è davvero impegnata nell'atto della creazione.

Sicuramente questo è importante, anche se abbiamo un repertorio limitato e distinto?

Per esempio, disegno case, nuvole, aquiloni, cuori, fiori e gattini. Questo è tutto. Sono rimasto, in termini di scarabocchi, a 6 anni.

Sembra che non solo i nostri modelli di scarabocchi siano formati all'inizio della vita, ma che appaiano convenzionali per genere. Un amico ed ex studente di nome Hanley ammette che come un doodler incallito ora nei suoi 30 anni, disegna ancora "ghoul e folletti, roba per lo più macabra".

Come studente universitario, Hanley si sedeva di solito in una delle prime file della mia classe. Quando lo vedevo disegnare grotteschi occhi al margine del suo taccuino, sapevo che era investito nel lavoro in discussione. "Oh, quel ragazzo sta disegnando un UFO. Devo fare qualcosa qui. "Quello è il ragazzino di pedagogia che non ti insegnano a scuola di specializzazione.

Sapevo anche che gli scarabocchi erano un aiuto e non una distrazione dalla concentrazione perché ho i miei taccuini che tornano alle superiori.

Gli unici indizi sulla mia vita immaginativa appaiono ai margini: al decimo anno mi interessava imitare l'artista Peter-Max quando disegnavo nuvole e fiori. Portavo anche delle penne colorate Flair nello zaino (che in quei giorni arrivavano come surplus militare) per ravvivare i miei emarginati.

Ho disegnato cuori complicati – alcuni rotti, per un effetto sentimentale pieno – accanto a note dettagliate su metafora e similitudine in Romeo e Giulietta. Ho illustrato i testi delle canzoni di Joni Mitchell ("Ma ora i vecchi amici si comportano in modo strano …"), Janis Ian ("Quelli di noi con volti devastati …") e John Denver ("Mi riempi i miei sensi …") mentre copiavo informazioni sulla tettonica delle placche e l'erosione del suolo. Chi aveva bisogno di un iPod quando sentivi le canzoni nella tua testa mentre rivedevi i tuoi appunti da Earth Science?

Naturalmente ho anche scritto quello che pensavo sarebbe stato il mio nome da sposata. Ho scarabocchiato tante versioni di "Mrs. Gina So-and-So "che ho perso l'appetito per l'esperienza; quando mi sono sposato, non ho cambiato il mio nome.

Quindi cosa succederà a marginalia quando andremo in digitale? Cosa perderemo?

Ho sentito parlare di programmi che consentono una sorta di scarabocchiare virtuale attraverso lo schermo del computer, ma non riesco a immaginare che abbia le stesse implicazioni viscerali o psicologiche.

È il graffio di una matita sul retro di una busta, l'inchiostro che scorre sul bordo del tovagliolo o sul retro di una ricevuta, i cerchi della penna nella parte inferiore della pagina che aiutano a stabilire la connessione con la parte di te stesso che di solito si nasconde nell'ombra ed emerge solo nella visione periferica della tua mente. Il suono dello strumento sulla pagina lo rivela.

Vai ai margini.

Solutions Collecting From Web of "Vita senza carta? Cosa fai se non fai più Doodle?"