Vedere la persona dentro la persona

DC_Aperture / shutterstock.com
Fonte: DC_Aperture / shutterstock.com

Quello che non vediamo non saremo mai -A Place To Bury Strangers, "What We Do Not See"

La routine "I'm OK / You Need Help"

Siamo tutti così abituati a camuffarci con gli altri, che alla fine diventiamo camuffati da noi- Francois de La Rochefoucauld

Kenny era molto abile nel scegliere le donne fino ad oggi che non erano in grado di ricambiare il suo caregiving compulsivo. Così è rimasto scioccato quando, all'inizio della loro relazione, la sua nuova fidanzata Lisa ha iniziato a interrogarsi non su come lui "si è preso cura" di lei, ma sui modi in cui non si prendeva cura di se stesso. La routine "I'm OK / You Need Help" che aveva sempre interpretato con le donne non era in volo con Lisa.

Questo fece impazzire Kenny – non solo perché la sua routine veniva messa in discussione, ma anche perché non si era reso conto di quanto fosse stato investito a fondo nella sua persona di Kenny-the-caretaker. Il Kenny che non solo non ha avuto bisogno di niente da nessuno, ma ha anche sventolato qualsiasi cosa provasse ad offrire. Lisa capì tutto e fu quasi sorpresa quanto Kenny che il suo radar aveva permesso a qualcuno di essere più perspicace di Lisa nella sua vita.

L'irrelazione può essere descritta in diversi modi: un sistema di difesa condiviso e condiviso; un duetto compulsivo di caregiving, con la seconda persona che suona un secondo violino molto silenzioso; Esibizione e riproduzione del pubblico; sentirsi intrappolati e indifesi, per citarne alcuni. L'irrelazione funziona per le persone consentendo loro di nascondersi in una routine di song-and-dance che, come una maschera o un personaggio, protegge loro e i loro veri sentimenti dall'essere osservati: una "persona-in-azione" o un travestimento esplicito.

Da quando abbiamo iniziato questo blog, abbiamo sempre più lettori che ci parlano di esempi di irrelationship che vedono nelle persone che conoscono. Questo non è sorprendente perché riconoscere tratti e comportamenti scomodi in altri è di solito più facile che riconoscere gli stessi tratti e comportamenti in se stessi.

Persona-In-Azione

Come nascondiglio costruito da più di una persona, l'irrelazione rende più facile evitare le parti di noi stessi e le nostre storie che non vogliamo affrontare. Kenny trovò sconvolgente trovarsi di fronte all'idea che la sua custodia delle sue ragazze non fosse puramente altruista. Tuttavia, fu in grado di ammettere che per qualche tempo stava diventando sottilmente consapevole che i suoi rapporti con le donne continuavano a farlo sentire vuoto, solo e stranamente risentito. Le persone spesso hanno bisogno di ripetute variazioni sullo stesso tema per iniziare a ricevere il messaggio. Ciò significa anche che spesso dobbiamo passare attraverso dolorose esperienze ancora e ancora fino a quando non vogliamo anche cambiare, e ancora fino a quando non iniziamo a vedere quali sono i problemi reali e fare progressi. Meglio farlo con altre persone piuttosto che provare a farlo da solo.

Kenny non aveva mai avuto problemi a vedere (ea mettere in evidenza) i problemi e i problemi personali degli altri ("mia sorella ha bisogno di questo" o "il mio amico ne ha bisogno"). Questo di per sé era sintomatico del suo impegno per l'irrelazione perché tale deflessione gli permetteva di nascondersi da qualsiasi consapevolezza di se stesso e dei propri sentimenti. La consapevolezza poteva venire solo se permetteva che fosse vista e riflessa da qualcuno che egli apprezzava e che era importante per lui. Era piuttosto astuto psicologicamente, ma solo di altre persone – e poiché si trovava all'interno dei suoi stessi punti ciechi, a volte era fuori strada nella valutazione di altre persone senza sapere perché. Nei momenti chiave, e spesso durante i combattimenti con persone a lui vicine, ciò significava anche che avrebbe insistito che aveva ragione su come vedeva l'altra persona, e si sbagliavano. Aveva troppa fiducia nella sua capacità di vedere chiaramente gli altri, il che distorceva la sua capacità di vedere i modi in cui trattava le persone e li spingeva a diventare ciò di cui aveva bisogno che fossero – necessitando della sua assistenza esperta.

L'irrelazione condiziona il modo in cui ci percepiamo l'un l'altro, filtra la nostra percezione di sé e distorce il modo in cui percepiamo ciò che sta accadendo tra e tra gli altri, anche in contesti tanto ampi quanto il nostro posto di lavoro o la politica internazionale. Possiamo rimanere invischiati in una sala di specchi, portando a cicli viziosi di cattiva percezione e decisioni sbagliate che alla fine portano a differenze irrisolvibili.

Quando recitiamo come Performer o come Pubblico, e qualcuno a cui importa di noi riesce a dare un'occhiata alla persona che stiamo cercando di nascondere, il mantenimento della persona diventa sempre più difficile da quel momento in poi. Soprattutto se ci fidiamo e rispettiamo l'altra persona, ci sentiamo connessi con loro e vogliamo stare con loro, può essere dirompente, anche se spesso utile, informazioni che possono essere difficili da comprendere all'inizio.

L'occhio – io – si vede

Immagina di indossare lenti a contatto e non te ne rendi conto. Ispirato da Ralph Waldo Emerson, lo psicoanalista interpersonale Donnel Stern chiede: "Come può l'occhio vedere se stesso?" Come fa una persona a intravedere se stessa, quando lei o lui ha punti ciechi che funzionano per impedire che tale consapevolezza di sé sbocci?

Come con una persona, ancor più rigidamente, gli "Noi" dell'irrelazione non possono vedere se stessi più di quanto l'io possa: Irrelationship opera "sotto il radar". Ma quando un altro occhio (o "io") percepisce il prezzo del nostro ( psicologico) protezione e isolamento e facci sapere che ne sono consapevoli (anche in modo obliquo), può essere l'inizio del nostro diventare consapevoli di ciò che ci manca e persino renderci conto che non ne vale la pena. L'autoesperienza espansa può essere scavata quando ci sentiamo abbastanza sicuri da rivelarci, lanciando lentamente il personaggio che ci ha protetto dall'ansia che fa parte del rischio di stare vicino a qualcuno. Un sacco di tempo, un senso più ampio di sé si sente sia nuovo, sia allo stesso tempo incredibilmente vecchio e familiare. Come se fosse lì tutto il tempo, ma appena fuori dalla vista – come il ricordo dimenticato di un libro d'infanzia preferito che quando incontriamo di nuovo il libro da adulti, ci rendiamo conto che il ricordo era sempre lì … forse anche troppo vicino per vedere.

Come può l'occhio imparare a vedere chiaramente attraverso le lenti distorcenti? Diventare familiare con la distorsione è il primo passo per risolverlo. All'inizio, lavorare su questo può causare irritazione o ansia. Non siamo abituati a come stiamo vedendo o cosa stiamo vedendo, interrogandoci all'inizio se è un errore da provare. Ci chiediamo se possiamo, o vogliamo, fidarci della nostra prospettiva mutevole. D'altra parte, la realtà è messa a fuoco, ed è avvincente, a lungo attesa e gradita.

È qui che Kenny si è trovato. E, naturalmente, all'inizio lo spaventò. Ma Lisa rimase con lui, pazientemente e amorevolmente incoraggiandolo a non ritirarsi dietro la persona che si prende cura di lui. Si sentiva incoraggiata dal modo in cui la sfidava ad essere costante nella sua presenza e permetteva al suo sé non mascherato di rimanere nel gioco. Il vero gioco con Kenny, mentre lei tranquillamente allentava la presa sul ruolo del pubblico.

E 'stato un lavoro importante, e Kenny e Lisa hanno lavorato attraverso l'irrelazione insieme, lasciando andare le loro persone . Alla fine erano diventati in grado di permettere a se stessi e agli altri di prendere il centro della scena.

The Irrelationship Group, LLC
Fonte: The Irrelationship Group, LLC

  Dai un'occhiata al nostro nuovo libro

Visita il nostro sito Web: http://www.irrelationship.com

Seguici su Twitter: @irrelation

Metti Mi piace su Facebook: www.fb.com/theirrelationshipgroup

Leggi il nostro blog Psychology Today: http://www.psychologytoday.com/blog/irrelationship

Aggiungici al tuo feed RSS: http://www.psychologytoday.com/blog/irrelationship/feed

The Irrelationship Group, LLC; all rights reserved
Fonte: The Irrelationship Group, LLC; tutti i diritti riservati

* The Irrelationship Post del blog ("Il nostro post sul blog") non è destinato a sostituire la consulenza professionale. Non saremo responsabili per eventuali perdite o danni causati dall'affidamento alle informazioni ottenute tramite il nostro post sul blog. Si prega di chiedere il parere di professionisti, se del caso, per quanto riguarda la valutazione di eventuali informazioni specifiche, opinioni, consigli o altro contenuto. Noi non siamo responsabili e non potremo essere ritenuti responsabili per commenti di terze parti sul nostro blog post. Qualsiasi commento degli utenti sul nostro blog post che a nostra sola discrezione limita o inibisce qualsiasi altro utente dall'uso o dal godimento del nostro blog post è vietato e potrebbe essere segnalato a Sussex Publisher / Psychology Today. The Irrelationship Group, LLC. Tutti i diritti riservati.

Solutions Collecting From Web of "Vedere la persona dentro la persona"