Uso improprio e abuso di farmaci da prescrizione durante la gravidanza

Ogni decennio circa c'è una "nuova" epidemia dichiarata. Questa volta, i media pubblicano numerosi articoli sui neonati le cui madri hanno usato farmaci da prescrizione, in particolare narcotici, durante la gravidanza.

In realtà, questo non è niente di nuovo.

Mentre l'uso dell'eroina è aumentato e diminuito negli ultimi decenni, l'abuso di farmaci da prescrizione è stato costante. Certo, i tassi stanno aumentando e gli asili nido in tutto il paese stanno vedendo un numero relativamente grande di bambini che attraversano l'astinenza a causa della loro esposizione ai narcotici. Ma questo è un problema che i medici che lavorano con le donne incinte hanno avuto a che fare per molti anni. Il mio lavoro con un team di salute materna e infantile in Nevada nel 2012 e 2013 non ha suscitato molte sorprese. Ma non ci aspettavamo di trovare 1.791 donne incinte che stavano usando un farmaco senza prescrizione medica. I farmaci di prescrizione più comunemente usati sono stati narcotici (antidolorifici) ⎯ Vicodine®, Percocet® e Lortab; ® antidepressivi ⎯ Prozac® e Zoloft; ® e benzodiazepine (farmaci anti-ansia), principalmente Xanax®.

Uno studio dello scorso anno sulla rivista The Journal of the American Medical Association ha stimato che circa 13.500 bambini nascono ogni anno con sintomi che dimostrano l'abuso di narcotici materni, molte volte a causa di prescrizione di farmaci. I bambini con segni di astinenza da narcotici assomigliano molto agli adulti che attraversano il ritiro: sbadigli, starnuti, irritabilità, pianto acuto, nervosismo, sudorazione, vomito, diarrea, persino convulsioni e difficoltà respiratorie. Ciò si verifica a prescindere dalla forma che può assumere il narcotico, sia che si tratti di eroina per iniezione endovenosa, di metadone usato legalmente o illegalmente, o sotto forma di un farmaco soggetto a prescrizione. L'abuso può comportare la dipendenza fisica della madre e del feto.

Molti di questi bambini rimangono nell'ospedale per diversi giorni o settimane mentre i medici usano farmaci come il metadone o la morfina per fornire sollievo sintomatico e svezzarli dai farmaci che le loro madri hanno usato. I sintomi di astinenza raggiungono il picco intorno alle sei settimane di età e possono persistere per 4-6 mesi o più. Questi bambini possono anche dimostrare molti degli stessi problemi dei bambini esposti prenatalmente ad altre sostanze, tra cui basso peso alla nascita, prematurità, cambiamenti di tono muscolare e problemi comportamentali infantili. Studi a lungo termine hanno dimostrato che lo sviluppo intellettuale finale dei bambini è normale, ma i bambini hanno difficoltà in corso con deficit di funzionamento esecutivo.

I farmaci non narcotici, come gli antidepressivi e le benzodiazepine, presentano un altro problema perché si conosce così poco dei loro effetti sul feto. È difficile identificare e contare i neonati affetti, quindi non ci sono dati affidabili su quante gravidanze includano l'abuso di queste sostanze. Inoltre, vi sono pochissime informazioni sull'impatto di questi altri farmaci sull'esito a breve oa lungo termine del bambino, ma una serie di rapporti ha iniziato ad esaminare questi problemi.

Quindi, dove ci lascia questo?

Se una donna ha bisogno di un particolare farmaco, come un antidepressivo, deve lavorare con il suo medico per trovare la dose appropriata, per monitorare da vicino la gravidanza e per essere preparata ad affrontare i bisogni del bambino alla nascita ea lungo termine. I medici devono inserire domande in assistenza prenatale che chiedono informazioni sull'uso di farmaci, sia prescritti che non. Insieme a questo, è importante condividere il messaggio che l'abuso di farmaci durante la gravidanza ha implicazioni a lungo termine per il bambino esposto.

Il Dr. Chasnoff è l'autore del premiato libro, The Mystery of Risk.

Solutions Collecting From Web of "Uso improprio e abuso di farmaci da prescrizione durante la gravidanza"