Un'analisi approfondita della crisi su Google

Questo blog esteso offre un'analisi dell'ultima battaglia nelle guerre della cultura onnipresente: il polverone su Google che ha provocato il licenziamento di James Damore. L'incidente è iniziato dopo aver rilasciato un promemoria controverso che sfidava la logica delle iniziative sulla diversità dell'azienda. È stato rilasciato alla stampa e la polemica è aumentata e Google ha agito. Quello che segue è un'analisi dettagliata degli argomenti scientifici, filosofici e politici che vengono elaborati in questo dramma dal mio punto di vista privilegiato di uno psicologo professionista che ha a lungo studiato questioni di genere e differenze.

Sintesi

Apprezzo il desiderio di Google di partecipare alla diversità e di lavorare per aumentarlo in modo efficace. L'impatto del promemoria Damore è stato sperimentato da alcuni come dannoso e quindi era potenzialmente antitetico alla cultura dell'inclusività che Google sta attualmente cercando di promuovere, quindi capisco perché è stato licenziato.

Allo stesso tempo, ho trovato ragionevole la spinta dei punti di vista di Damore, e vedo il suo sparo come una chiara prova che ci sono problemi di "sicurezza psicologica" nella libera espressione di idee ragionevoli.

La mia conclusione è che la nostra cultura iper-politicizzata è il problema. Non vi è alcuna contraddizione intrinseca tra la progressiva ricerca di iniziative di diversità di genere che tentano di promuovere l'uguaglianza, mentre allo stesso tempo sono informate sulla psicologia evolutiva del genere, e hanno preoccupazioni conservatrici riguardo alla libertà e sospettosità di programmi di ingegneria sociale top-down. Io, per esempio, mantengo tutte queste opinioni senza alcun senso di contraddizione interna.

Il momento è ora di trascendere la polarizzazione distruttiva delle ideologie in questo paese. Invece, abbiamo bisogno di approcci olistici che permettano di vedere come queste prospettive esistono in una relazione complementare l'una con l'altra e che quando sono effettivamente tenute insieme possono favorire l'ascesa del nostro insieme collettivo.

L'evento

James Damore ha lavorato come ingegnere presso Google e ha scritto un pezzo di opinione piuttosto lungo che ha sollevato domande sulle iniziative di diversità di Google, in particolare relative a pratiche sistematiche che stanno tentando di aumentare il numero di donne in azienda. Ha sfidato l'idea che quando vedi discrepanze tra i gruppi in posizioni di potere (ad esempio, ci sono molti più uomini che donne che lavorano come leader e ingegneri software in Google, circa 3: 1) la ragione deve essere una funzione di discriminazione e oppressione, e che la risposta deve essere trovata nella moderna diversità e nelle iniziative di inclusione (es. educazione sui pregiudizi inconsci). Damore ha riconosciuto che il sessismo esiste e che, una volta trovato, deve essere affrontato. Ma ha affermato che forse la ragione della discrepanza si trova nelle differenze tra i sessi in termini di architetture psicologiche evolute (dette anche "biologia"). Affermò che sebbene questa idea avesse un potenziale merito, fu soppressa perché era vista come potenzialmente pericolosa a causa di ideologie e pregiudizi morali e politici che esistevano in Google. Un punto centrale sollevato da Damore era la questione della "sicurezza psicologica", con la quale intendeva dire che chiunque sollevasse tali idee stava correndo il rischio di essere punito da "autoritari" ideologici che si comportano come se già sapessero la verità. Ha chiesto una cultura che fornisca uno spazio sicuro per discutere di queste idee e la capacità di sfidare apertamente la direzione che Google ha guidato nelle sue iniziative sulla diversità senza retribuzione.

Il memo è stato pubblicato su un forum di discussione interno. Molti sono stati offesi e feriti e hanno sostenuto che era un masso sessista che raffigurava la donna in una luce poco lusinghiera. Altri erano favorevoli all'idea che la conversazione dovesse essere fatta. Il memo è stato divulgato alla stampa e successivamente è diventato l'ultima battaglia nelle guerre della cultura. Quando il calore si è alzato, Damore è stato licenziato. Il motivo, secondo Google, era che le sue idee promuovevano "stereotipi di genere dannosi". L'evento, come prevedibile, ha scatenato un'enorme quantità di polemiche. Ce ne sono stati molti a sinistra che sostengono Google e affermano che il memo di Damore era effettivamente sessista, creava un ambiente di lavoro ostile e non era affatto supportato dalla scienza e quindi meritava di essere licenziato. Al contrario, ci sono molti a destra che lo hanno visto come un ulteriore esempio dell'estrema intolleranza ideologica della sinistra.

Il mio background e posizione nella matrice socio-politica

Come outsider, mi trovo simpatico sia per il memo di Damore che per i dirigenti di Google che hanno scelto di licenziarlo. Una volta che il memo è stato rilasciato, i dirigenti di Google si sono trovati in una roccia e un luogo difficile o tra "destra e destra". Fornisco un aspetto dettagliato qui perché solleva così tanti problemi rilevanti e complicati che necessitano di analisi approfondite da risolvere.

Come sempre accade nelle controversie come queste, c'è il caso specifico e ci sono delle astrazioni su cosa significhi il caso per la cultura in generale. Il problema specifico che devo menzionare in questo caso riguarda la cultura attuale di Google. Non ho mai lavorato a Google e non sono a conoscenza del clima che riguarda il sessismo e la discriminazione di genere. Inoltre, non ho mai incontrato Damore e non conosco le sue intenzioni oltre a quello che c'era nel memo. Così ho importanti punti ciechi.

So anche che ci sono molte sacche di cultura ingegneristica che hanno sottoculture esplicitamente sessiste. Mi sono consultato con ingegneri donne che si occupano di questi problemi, ho trattato uno studente di ingegneria del software femminile che si è occupato di alcuni commenti sessisti e mia figlia andrà all'università per la laurea in ingegneria. So che Google si sta occupando di una causa per quanto riguarda la retribuzione di genere, ma non ha idea della sua validità. So che solo il 25% circa dei leader e degli ingegneri del software di Google sono donne e la società vuole aumentare questo numero e recentemente ha assunto Danielle Brown per contribuire a raggiungere questo obiettivo.

Allo stesso tempo, è anche il caso (sottolineato dalla nota di Damore) che l'orientamento politico generale di Google è progressivo e generalmente abbraccia un'ideologia globalista e cerca di coltivare una comunità diversificata.

Tutto questo per dire che non so dove si trovi Google riguardo al suo clima di sessismo. Dalla mia prospettiva lontana, potrebbe spaziare ovunque dall'esporre una cultura sessista significativamente problematica con pregiudizi sistematici contro le donne ad una cultura largamente egualitaria con relativamente pochi problemi di parzialità e molestie. In effetti, è probabile che all'interno di Google vi sia una variazione significativa in questo senso. Solo un'analisi sofisticata dell'organizzazione e dei suoi componenti potrebbe determinarlo. Ne parlo perché il contesto del caso fornisce un elemento importante nella decifrazione del significato del memo. Se facevo un giro su Google e facevo un'analisi e concludevo che l'ambiente promuoveva effettivamente gli atteggiamenti sessisti ed era chiaro che aveva un pregiudizio sistematico nei suoi sistemi decisionali, allora mi sentirei diversamente sul memo di Damore che se trovassi il contrario.

Infine, prima di procedere alla stesura del caso intellettuale, penso che abbia senso sapere da dove vengo, in termini della mia identità socio-politica. Sono un maschio bianco di 46 anni, eterosessuale, sposato e con tre bambini. Vivo in una città rurale nel VA sudoccidentale che è stata di circa il 75% per Trump. Io, tuttavia, tendo a votare democratico o indipendente e ho pubblicamente sollevato profonde riserve sulla presidenza Trump da settembre 2015. Sono un professore ordinario di psicologia e sono un esperto di psicologia clinica (specializzato in depressione e disturbi della personalità) e psicologia teoretica e filosofica. Nel mio lavoro di psicologo clinico, ho lavorato principalmente con persone provenienti da ambienti poveri e svantaggiati, compresi individui afroamericani del centro di Philadelphia e, più recentemente, bianchi rurali dal centro della Virginia. Il mio primo risveglio intellettuale è stato trovare il femminismo. Ho sviluppato un "quadro unificato" che fornisce un nuovo modo per legare insieme le scienze fisiche, biologiche, psicologiche e sociali in un insieme coerente. Sono profondamente preoccupato per l'attuale situazione politica e vedo la nostra istituzione politica essenzialmente perdere di vista, con la questione centrale di scontri radicati sull'identità socio-politica del nostro paese. La mia missione nella vita è quella di migliorare la dignità umana e il benessere con integrità. Condivido questo per condividere con voi la mia posizione nella matrice socio-politica.

Con questo avvertimento e sfondo chiarito, passo ora a una ripartizione dei problemi riguardanti l'evento in termini di affermazioni del memo e capire perché erano esplosivi e come affrontare questi problemi in modo sofisticato. Gli argomenti astratti generali valgono indipendentemente dal clima specifico di Google.

I problemi

Ho trovato elementi del memo di Damore senza tatto e rozzi. E non ha fatto abbastanza per riconoscere la possibilità di discriminazione, né il danno o il danno che potrebbe essere fatto dal suo memo. Tuttavia, allo stesso tempo, Damore ha offerto un'analisi delle differenze di genere che ha un potenziale valore, a patto che contemporaneamente teniamo a mente le implicazioni potenzialmente problematiche degli argomenti. Questo è il compito che ho intrapreso qui.

Ecco le tre affermazioni principali che il memo di Damore tenta di sfatare. Come notato nel memo, le prime due affermazioni sono certamente estreme e potenzialmente viste come uomini di paglia. Questo è riconosciuto qui, ma affrontando gli estremi, si aprono altre possibilità di discussione, che è quello che ho visto come lo scopo principale del memo:

Claim # 1

Quando vediamo tassi differenziali di assunzione, conseguimento o potere, sappiamo che l'oppressione o la discriminazione è la causa di questi esiti differenziali.

Claim # 2

La scienza moderna dimostra che non ci sono differenze "biologiche" di genere / sesso che potrebbero spiegare, anche in parte, alcuni dei differenziali osservati dei risultati tra uomini e donne su Google.

Richiesta n. 3

La combinazione delle rivendicazioni n. 1 e n. 2 significa che abbiamo bisogno di iniziative di diversità per correggere l'equilibrio e creare una società giusta ed equa.

Il memo di Damore contesta ciascuna di queste affermazioni e i collegamenti tra di loro. In gran parte ha tentato di minare la prima affermazione sfidando la seconda affermazione. Il suo ultimo messaggio è che se le prime due affermazioni cadono, ne consegue che la terza affermazione è altamente sospetta, specialmente se si abbraccia un'ideologia politica conservatrice. Infine, il punto di Damore è che, in quanto società che promuove l'apertura alle idee, dovrebbe esserci spazio per questa argomentazione a favore di Google senza retribuzione.

L'obiettivo del resto di questo blog è spiegare perché la logica di base del memo di Damore ha almeno una certa legittimità. Con "legittimo" intendo semplicemente che questi problemi sono complicati e persone ragionevoli di buona volontà (RPofG) possono crederci e avere disaccordi su di loro. (Definisco RPofG come persone che cercano di migliorare la dignità umana e il benessere con integrità).

Decostruire le rivendicazioni

Analisi del claim n. 1: i risultati differenziali sono inevitabilmente causati dall'opposizione

Per iniziare a districare la rivendicazione 1, dobbiamo separare il concetto di "causa" in diverse categorie, con la più importante delle quali è la separazione della causalità distale (che significa lontana o lontana) contro prossimale (che significa vicino o recente). In termini di cause distali, l'oppressione delle donne e delle minoranze (in particolare gli individui di discendenza africana e dei nativi americani) di White Christian Men (WCM) nel nostro paese era una delle forze più centrali e potenti del paese. Gli Stati Uniti d'America sono nati come un paese esplicitamente razzista e sessista. In pratica, si fondava sull'idea che tutti i ricchi cristiani bianchi fossero creati uguali e tutti gli altri fossero minori. A causa dell'enorme potere di questa forza distale, riecheggia fino ai giorni nostri, spesso identificati in termini di "razzismo istituzionale".

Tuttavia, quando passiamo alla causalità prossimale di specifici casi di eventi negli ultimi tempi, il potere della spiegazione dell'oppressione inizia a calare. A partire dagli anni '50, accelerando negli anni '60 attraverso il movimento per i diritti civili, e proseguendo fino ad oggi, c'è stato un drastico cambiamento nei sistemi espliciti di giustificazione che le persone hanno riguardo al sesso e al genere, alla razza, all'etnia e agli impegni religiosi. Ora la narrativa generale condivisa di RPofG è che per motivi morali dovremmo considerare questi gruppi come intrinsecamente uguali in termini di dignità e che a nessun gruppo dovrebbero essere conferiti poteri speciali, diritti o privilegi semplicemente sulla base dell'appartenenza a questi categorie. Questo cambiamento nell'ideologia è stato drammatico e ha radicalmente cambiato il campo sociale, e c'è stata un'impennata nel potere e nel ruolo delle donne, delle minoranze etniche e dei popoli di diverse fedi negli ultimi cinquant'anni.

Attualmente, vi è molta variazione all'interno del paese in termini di grandezza e ruolo del sessismo in vari gruppi e contesti. Come tale, il ruolo dell'oppressione come causa prossimale deve essere esaminato caso per caso. Questo si collega direttamente al mio avvertimento sul clima attuale di Google. Tutto ciò detto, il fatto che solo il 25% della leadership di Google sia femminile è potenzialmente indicativo di un ambiente di lavoro problematico, ma non è definitivo a causa della complessità dei problemi.

Un problema con l'affermazione n. 1 è che è riduttivo. Cerca di offrire una sola lente di causalità attraverso cui visualizzare fenomeni che hanno un'enorme "densità causale". La densità causale si riferisce al numero di possibili fattori che potrebbero influenzare il risultato. In parole povere, c'è molto di più nel nostro mondo attuale e i fattori che vanno in differenziali su cose come l'occupazione piuttosto che l'oppressione / discriminazione di per sé.

Possiamo vedere questo è vero in un certo numero di modi. I modi più chiari per vedere questo sono considerando le molte aree in cui le donne e altri gruppi di minoranza stanno attualmente eccellendo rispetto a White Christian Men. Ad esempio, ragazze e donne stanno attualmente superando i ragazzi e gli uomini praticamente su ogni livello di istruzione. Ovviamente sarebbe difficile spiegare questa differenza di risultati come conseguenza delle tradizionali forze oppressive. Il punto qui è che i risultati differenziali possono accadere per molte ragioni diverse dall'oppressione tradizionale.

Altri due esempi meritano di essere menzionati. Innanzitutto, come notato in dettaglio in questo blog, considera che non ci sono quasi stati kickers NFL che sono neri. L'oppressione razziale diretta non è quasi certamente la causa di questa notevole differenza di risultati (anche se è interessante notare che, come osservato nel blog, l'oppressione potrebbe essere una causa indiretta, storica).

Secondo, considera il mio campo di psicologia. Come praticamente tutte le altre istituzioni, la psicologia fu dolorosamente razzista e sessista fino agli anni '50, quando iniziò a "svegliarsi" al potere del patriarcato WCM. Si verificarono enormi cambiamenti e le donne iniziarono ad entrare in campo in numero molto maggiore negli anni '70 e '80. Sebbene negli anni '70 meno del 20% degli psicologi attivi fossero donne, il numero si avvicina al 70%.

Un elemento affascinante nel campo della psicologia è il numero di psicologie di vario tipo che esistono. L'American Psychological Association è composta da oltre 50 divisioni che hanno enfasi, obiettivi, lingue e sottoculture molto diverse. Una caratteristica sorprendente è la notevole differenza delle distribuzioni di genere nelle varie divisioni. Considera, per esempio, diretto un programma applicato nella psicologia clinica e scolastica. Coerentemente con la media nazionale, circa l'80% degli studenti che iscriviamo al nostro programma sono donne. Sono anche un membro attivo di APA Division 24, che enfatizza la psicologia teorica e filosofica. L'appartenenza a questa divisione ha quasi la distribuzione di genere inversa: il 75% è di sesso maschile e il 25% di sesso femminile. L'entità della differenza nella distribuzione di genere è a dir poco notevole.

Che cosa causa questa radicale differenza nei risultati della distribuzione di genere? Una spiegazione che ritengo non registri l'acqua è che le differenze sono il risultato dell'oppressione o della discriminazione diretta, prossimale. Una ragione per cui questo non ha senso è perché i membri della Divisione 24 sono molto attenti ai temi del potere politico, della giustizia sociale e del patriarcato. In secondo luogo, l'analisi si rompe completamente quando la capovolgiamo, ovviamente sarebbe inutile cercare di spiegare come l'80-90% degli psicologi scolastici siano donne in virtù di un oppressivo patriarcato maschile.

L'unica spiegazione possibile che collega indirettamente le differenze di genere osservate in questi risultati al patriarcato è di guardare al nostro patriarcato storico. Forse le differenze derivano da ruoli di sesso vecchio emersi dallo storico, classico patriarcato WMC. Cioè, per anni il sistema insegnava che le donne nutrivano, erano sensibili e premurose e gli uomini erano forti, i ragionatori astratti e quello che stiamo vedendo in questi risultati differenziali sono gli echi di queste costruzioni sociali. C'è probabilmente del vero in questa storia. Tuttavia, si pone la domanda, da dove sono nate le narrative socialmente costruite? Sono più o meno arbitrari? O derivano, in parte, dall'evoluzione dell'architettura psicologica di uomini e donne? Cioè, questi ruoli sono in qualche modo radicati nella nostra natura umana? Questa domanda ci porta alla rivendicazione 2.

Romperemo l'analisi della rivendicazione 2 nella parte A e nella parte B. La parte A si occupa della scienza della rivendicazione 2 e la parte B esplora le complessità filosofiche della rivendicazione.

Analisi del claim n. 2, parte A: La scienza delle differenze di genere dimostra che la "biologia" non ha nulla a che fare con i risultati differenziali.

Possiamo iniziare con un forte rifiuto di un'interpretazione letterale e scientifica della rivendicazione n. 2. Chiunque affermi con qualsiasi tipo di certezza che "la scienza dimostra" che i tassi di risultati osservati in termini di inserimento lavorativo in Google non hanno "niente da fare" con "biologia" dimostra, in base a tale affermazione, che lo fanno non so di cosa stanno parlando. Decostruiamo perché è così.

Innanzitutto, a causa di problemi di densità causale, c'è troppa incertezza per avanzare pretese di provare qualcosa. La scienza non funziona in questo modo (non "dimostra" le cose, ma in genere funziona per smentire idee errate), ma anche se rilassiamo il nostro significato, è chiaro che c'è un ampio dibattito di esperti su questi temi.

I ricercatori hanno esplorato questi problemi da molti anni e ci sono alcune cose che possiamo dire sulle differenze di genere. C'è molto sulla psicologia sociale di uomini e donne in ruoli di leadership che puntano a un trattamento differenziato (Sheryl Sandberg è stato visibile nel promuovere questo lavoro). Questi atteggiamenti si ricollegano alla nozione secondo cui la discriminazione è una causa della differenza, che è un'affermazione che ha certamente una validità potenziale.

Ma la domanda sul tavolo è se sappiamo che le differenze psicologiche / evolute non giocano un ruolo. Perdonando il negativo, la risposta qui chiaramente è, no, non lo sappiamo. E possiamo andare oltre e iniziare a indicare dove possono esserci alcune differenze chiave di genere dal punto di vista della psicologia evolutiva.

Iniziamo con alcune ipotesi di differenza di genere che possiamo escludere. Esiste un consenso relativamente ampio sul fatto che un fattore primario nei risultati differenziali di Google quasi certamente non si riscontra nelle differenze nelle abilità cognitive. Le differenze di genere sulle abilità cognitive sono generalmente inesistenti a molto piccole. Cioè, maschi e femmine umani hanno capacità molto simili nelle abilità verbali e matematiche. Si credeva che le femmine fossero in qualche modo migliori nelle abilità verbali e nei maschi in matematica e sebbene questa affermazione sia ancora dibattuta, penso che il consenso generale sia che le differenze sono piccole. C'è probabilmente una differenza notevole nelle abilità di rotazione spaziale (i maschi tendono a comportarsi in media moderatamente meglio), e qualche suggerimento che le donne abbiano migliori ricordi spaziali per gli oggetti. Ma è improbabile che questi siano i principali fattori che spiegano i risultati differenziali di Google. (Per un eccellente dibattito sulle differenze di genere tra due psicologi seri, Steve Pinker e Elizabeth Spelke, vedi qui).

Certamente, le abilità cognitive non sono l'unico dominio di pertinenza. Le differenze di carattere della personalità, gli insiemi motivazionali e, forse ancora più importante, le preferenze e gli interessi sono anche probabili candidati di differenze di genere che potrebbero contribuire ai risultati osservati. Il memoriale di Damore riassume alcune pubblicazioni sul perché ci possono essere alcune differenze nei tratti della personalità (ad esempio, nevroticismo, estroversione, gradevolezza, coscienziosità e apertura). Lui (a volte senza tatto) sottolinea che c'è qualche motivo per credere che gli uomini siano più bassi nella gradevolezza e nel nevroticismo delle donne. E ci possono essere differenze nell'apertura dei tratti i due sessi tendono ad essere relativi a "sentimenti ed estetica" rispetto a "idee". Sottolinea inoltre che c'è motivo di credere che gli uomini abbiano spinte più alte per lo status sociale e siano disposti a correre rischi maggiori per crescere in una gerarchia sociale. Inoltre, ha sostenuto che le donne erano più collaborative. Prosegue poi suggerendo modi per utilizzare queste informazioni per aumentare la diversità di genere in "modi non discriminatori".

Il memo di Damore, a mio parere, offre una rispettabile analisi amatoriale (cioè non esperta) di questi argomenti. Non è "giusto" nel senso che non c'è assolutamente consenso da parte di esperti sul fatto che tutto ciò che dice è vero, e non offre molte sfumature nell'analisi delle sue affermazioni. Ma non è del tutto "sbagliato", nel senso che molti esperti concorderebbero con molte delle sue affermazioni e conclusioni.

Detto questo, i giornalisti che proclamano che la scienza gli mostra di essere "sbagliati" flat sono in errore. Diversi altri esperti hanno valutato con il supporto generale per quanto riguarda la spinta dell'argomento. Devo dire che uno psicologo che sa di cosa sta parlando, Adam Grant, ha valutato criticamente il contenuto e il tono del memo di Damore e ha sostenuto che le differenze tra uomini e donne sono enormemente esagerate. È importante sottolineare che il pezzo di Grant è stato contestato da Scott Alexander, e ne è seguito un dibattito sofisticato. La gente può vedere qui lo scambio lungo e dettagliato.

Il punto qui per gli estranei non esperti da comprendere è che le questioni riguardanti la scienza delle differenze di genere e il modo in cui potrebbero svolgersi in un contesto come Google sono enormemente complicate. Per avere una ragionevole comprensione dei problemi, è necessario avere una comprensione della biologia evolutiva in generale e della teoria degli investimenti dei genitori in particolare; il lavoro degli psicologi evolutivi e di altri sulle differenze di genere e sugli universali umani; le critiche degli psicologi evolutivi sulle differenze di genere da più prospettive strutturali sociali; consapevolezza delle teorie della personalità umana, cognizione e motivazione e loro relazione con il genere; la consapevolezza del genere dall'antropologia e dalla sociologia, così come le prospettive della teoria femminista e critica (arriveremo a questi problemi quando passeremo alla parte b della rivendicazione 2). Inoltre, è necessario comprendere la ricerca, le meta-analisi e il clima sul posto di lavoro. Insegno sul genere da tutte queste prospettive ed è complicato.

Uno dei grandi problemi scientifici nel risolvere questi problemi è che la scienza non offre molto di un quadro sintetico ampio che consente alle persone di integrarsi in vari domini di indagine in modo da ottenere un quadro coerente. Invece, le cose sono spesso inquadrate, come nel memorandum di Damore, come spiegazioni che mettono in luce l'evoluzione e la biologia contro l'apprendimento e il costruzionismo sociale. Questo non è sofisticato per troppi motivi per entrare. Prenderò semplicemente nota che ho sviluppato il mio "quadro unificato" in parte per affrontare le dicotomie problematiche e false. (Per un esempio di come il quadro unificato è applicato a uno dei grandi misteri della differenza di genere – il fatto che le donne siano notevolmente più religiose degli uomini – vedi qui e qui).

Il messaggio base di "portare a casa" che insegno ai miei studenti quando si discute dell'evoluzione delle differenze è che i sessi sono molto più simili di quanto non lo siano nelle rispettive trame psicologiche (AKA l'ipotesi delle somiglianze di genere). Tuttavia, ci sono alcune importanti differenze e una fondamentale personalità-differenza di stile cognitiva che credo sia cruciale da capire. Io sostengo che uomini e donne differiscono in ciò che chiamo i loro "stili relazionali cognitivi". Questa è l'idea che, a livello aggregato, le donne sono più focalizzate e interessate alle relazioni e vivono il mondo più in termini di una matrice relazionale "auto-altro". Gli uomini, al contrario, sono più aggressivi e strumentali e vivono il mondo più in termini di problem solving e risultati pragmatici. Ci sono molte forze che danno origine a questo, e le forze evolutive fanno parte di questa equazione. (Questo blog spiega questo e guarda esplicitamente a come mia moglie ed io sperimentiamo il mondo come esempi, e questo blog fa un punto simile).

Non condivido questa affermazione sulle differenze di genere come "la verità". È l'opinione di un esperto sulle principali differenze di genere in termini di architetture psicologiche evolute. Ma il punto qui è che, contrariamente ai critici sprezzanti di Damore, è rilevante considerare almeno l'evoluzione dell'architettura psicologica di uomini e donne nella spiegazione dei risultati differenziali nel mondo del lavoro. Si consideri, ad esempio, che questa formulazione potenzialmente aiuta a spiegare perché, in media, gli uomini sono più interessati alle cose e le donne sono più interessate alle persone e alle relazioni. Torna ai miei commenti sulle vaste differenze nelle distribuzioni di genere riguardanti le diverse divisioni dell'APA. Il programma che dirigo riguarda le persone, lavorare con le persone, aiutare le persone, nutrire le persone. La Divisione APA 24 di cui faccio parte parla di idee astratte e risolve problemi astratti. Sembra chiaro che questo potrebbe avere rilevanza per la contabilità di alcuni dei risultati differenziali di Google.

Ma va bene per me dire questo? Questo "veramente" si traduce nel dire che gli uomini sono più adatti "biologicamente" all'essere ingegneri che alle donne? No, per niente. Ma è complicato, così che ora siamo pronti per passare alla parte B della rivendicazione 2.

Reclamo n. 2; Parte B: Le implicazioni filosofiche e morali della domanda

L'istituzione della psicologia è emersa in un momento in cui il patriarcato dei White Christian Male è stato esplicitamente sostenuto (cioè dalla seconda metà del XIX secolo) dalla cultura in generale. Come tale, la psicologia ha partecipato e talvolta ha avanzato le esplicite ideologie razziste e sessiste del giorno. Ad esempio, per gran parte dei primi 50 anni di disciplina, solo gli individui che erano maschi e bianchi hanno avuto accesso illimitato all'istruzione superiore in psicologia. Inoltre, molte delle pratiche, linee di ricerca e conclusioni degli psicologi erano apertamente razziste e sessiste. Soprattutto la partecipazione degli psicologi al movimento eugenetico è stata particolarmente grave, ma la lista è lunga e una potenziale fonte di vergogna e imbarazzo per gli studiosi moderni.

Certamente, come il paese ha cambiato la sua ideologia riguardo alla razza, al genere e all'orientamento sessuale, così anche gli psicologi. Negli anni '60 era in corso un massiccio tentativo di correzione, e da quel momento la psicologia come istituzione è stata profondamente preoccupata per la diversità e l'uguaglianza. Attualmente, l'APA considera il potenziamento delle questioni di giustizia sociale come una delle sue missioni centrali.

Questo ci riporta al memo di Damore e a cosa potrebbe significare. L'implicazione della nota di Damore è che gli uomini sono ingegneri biologicamente migliori delle donne? Diversi critici di sinistra hanno dichiarato esplicitamente che questa era l'implicazione. E sembra che questa sia la ragione principale per licenziare Damore, che abbia espresso idee che hanno avanzato "stereotipi di genere dannosi".

C'è un vero problema filosofico e morale qui. Che cosa succede se le idee che offrono spiegazioni sul perché le cose sono come sono, fanno quello che alcuni psicologi teorici e filosofici chiamano "violenza epistemologica" agli altri vulnerabili? La violenza epistemologica, come definita dall'attuale presidente della divisione 24 Thomas Teo, "si riferisce all'interpretazione dei dati socio-scientifici sull'Altro e viene prodotta quando i dati empirici vengono interpretati come indicanti l'inferiorità o problematizza l'Altro, anche quando i dati lo consentono interpretazioni alternative altrettanto valide ".

L'analisi di Damore danneggia le donne in modo ingiusto perché enfatizza alcune spiegazioni sugli altri che potrebbero portare alla conclusione (contorta) che le donne fossero in qualche modo inferiori agli uomini? Non ci sono risposte semplici. Certamente alcune persone hanno vissuto il memo come comunicatore di questo. Ma questo fatto in sé e per sé significa che non avrebbe dovuto essere dichiarato? Non ci credo, e Steve Pinker offre una buona guida nel pensare a questi problemi. Inoltre, le idee di walling su come il mondo funziona come moralmente inaccettabile perché le implicazioni sono sconvolgenti comportano anche un grande rischio morale.

Ciò di cui abbiamo a che fare qui è il problema di come possiamo offrire possibili spiegazioni per ciò che sta accadendo, tenendo allo stesso tempo conto dell'impatto che tali spiegazioni potrebbero avere sulle persone e sui fenomeni che stiamo cercando di spiegare. È importante capire questo problema, quindi lo spiegherò qui. Tecnicamente, questo è chiamato "il problema della doppia ermeneutica". Un'ermeneutica si riferisce a un metodo o sistema di interpretazione. Nella psicologia e nelle scienze sociali, l'ermeneutica si riferisce ai modi in cui le persone sviluppano sistemi di significato e giustificazione che consentono loro di dare un senso al mondo.

Anthony Giddens è lo studioso che ha identificato il problema della doppia ermeneutica. Secondo Giddens, la fisica, la chimica, la biologia e altre discipline scientifiche naturali (cioè non umane) sono discipline ermeneutiche "singole" in quanto gli scienziati devono sviluppare sistemi di pensiero condivisi sul modo appropriato di descrivere i fenomeni naturali in questione. Ha notato che questi scienziati possono generalmente essere sicuri nella loro ipotesi che il discorso sugli oggetti di per sé farà ben poco per cambiare i fenomeni in esame. Pertanto, l'osservatore e l'osservatore rimangono nei loro legittimi luoghi nelle discipline delle scienze naturali (nonostante le complicazioni della meccanica quantistica) e gli scienziati naturali generalmente non hanno bisogno di occuparsi della questione di ciò che la loro conoscenza giustifica perché i loro soggetti non cooptano questo conoscenza e cambiare la loro stessa natura nel processo.

Tuttavia, la situazione cambia radicalmente quando parliamo di persone. Secondo Giddens, "I concetti e le teorie inventate dagli scienziati sociali circolano dentro e fuori dal mondo sociale che sono coniati per analizzare". In altre parole, le giustificazioni generate dagli scienziati umani per spiegare alcuni fenomeni comportamentali umani sono digerite da attori umani con reali conseguenze causali. Quindi le scienze umane sono fondamentalmente diverse dalle scienze naturali perché si confrontano con una "doppia" ermeneutica.

La doppia ermeneutica rimanda quindi al problema che le teorie del comportamento umano (in questo caso le teorie delle differenze di genere che riguardano il lavoro di ingegneri) interagiranno con i sistemi di giustificazione pubblica esistenti, con conseguenze potenzialmente dannose. Questo ha molte conseguenze complicate su come pensiamo ai fatti, ai valori, alla filosofia e alle teorie che dovremmo "promuovere" in generale.

Quindi, dove ci lascia questo? Significa che abbiamo molto lavoro da fare per chiarire i nostri valori e sistemi di credenze. Significa che non ci sono risposte facili in casi come il meme di Damore perché ci sono profonde questioni etiche in gioco attraverso una serie di fattori e forze. Tuttavia, se ciò può essere realizzato se si ha una comprensione più olistica di fatti e valori e, in questo caso, di evoluzione, apprendimento e ruoli sociali. Questa comprensione olistica è ciò che la struttura unificata tenta di raggiungere.

Analisi del claim n. 3: le attuali iniziative sulla diversità sono una soluzione importante per Google

La mia analisi delle prime due affermazioni non porta a consigli diretti su ciò che Google dovrebbe fare riguardo alle sue attuali iniziative sulla diversità. Tutto dipende dai loro valori, dal tipo di programmi e dalla loro logica, che sono informazioni a cui non ho accesso diretto.

Quello che fa l'analisi sopra riportata è che i dirigenti di Google non dovrebbero semplicemente presumere che l'incapacità di raggiungere la parità nei rapporti tra uomini e donne nell'ingegneria del software dovrebbe essere presa come prova di sessismo, discriminazione o oppressione. Il fatto che solo il 25% degli individui in posizioni dirigenziali siano donne è potenzialmente basso. E, indubbiamente, il lavoro può essere fatto (e viene fatto) che può potenzialmente aumentare questi livelli. Ma discussioni oneste sul perché e su come farlo dovrebbero essere parte della discussione.

Significa anche che, benché comprensibile, sparare a Damore sulla base del fatto che il suo memo ha perpetuato stereotipi dannosi di donne è altamente problematico e funziona contro una conversazione aperta su idee ragionevoli. In primo luogo, i dirigenti (e altri) dovrebbero sapere che ci sono serie argomentazioni scientifiche sulle possibili differenze nelle architetture psicologiche evolute che sono utili per spiegare le differenze di genere nel comportamento a livello aggregato. Gli individui dovrebbero essere in grado di ascoltare questi argomenti senza che il sesso / genere si sentano inferiori o feriti. In secondo luogo, gli individui dovrebbero sapere che questi argomenti non significano che i risultati sono fissi o determinati. Semplicemente sono pezzi del puzzle da capire. In effetti, Damore fornisce suggerimenti chiari su come aumentare la diversità in base alle idee.

Terzo, come afferma Damore e sostenitori come me dell'accademia eterodossa, l'ideologia politica dovrebbe essere uno dei domini della diversità che viene abbracciata. Offre importanti controlli ed equilibri e sfida il pensiero di gruppo. Il fatto che sia stato licenziato per aver espresso queste idee sottolinea che le preoccupazioni di Damore con "sicurezza psicologica" sono reali. E significa che alcune idee ragionevoli sono off limits. Sebbene Google non abbia lo stesso tipo di preoccupazioni per quanto riguarda l'indagine intellettuale aperta come università, è comunque probabile che apprezzino l'integrità intellettuale e una cultura che promuova uno scambio aperto di idee. Quindi, questo è un colpo contro quel valore.

Andando avanti nel trattare il memo, consiglierei ai dirigenti di Google che il lavoro dovrebbe essere fatto per decostruire ciò che dice realmente il memo, al contrario di interpretazioni semplicistiche o contorte di esso che sono usate per respingerlo di mano. Si consideri, ad esempio, l'argomento secondo il quale alcune donne si sentono inferiori. Questi sentimenti devono essere curati, ma allo stesso tempo il contenuto del memo deve essere considerato per quello che afferma. Il memo non dice assolutamente che le donne che attualmente lavorano in Google come leader o ingegneri del software sono in qualche modo inferiori o inferiori agli uomini che lavorano lì.

Per capire perché, torniamo alla mia disciplina e il fatto che solo il 20% degli psicologi praticanti sono uomini. Ho appena esaminato le analisi sopra che suggerivano che, forse, ci sono alcune differenze psicologiche evolute tra uomini e donne, così che le donne possono essere più relazionali (e quindi potenzialmente più attente, sensibili, empatiche e nutrienti) e gli uomini possono essere più aggressivi o fisicamente auto orientati. Sono un uomo che è anche uno psicologo professionista. Questo significa che sto sostenendo che sono meno attento, relazionale, empatico o nutriente di molti psicologi? Che sono più aggressivo fisicamente o auto-orientato? No. Niente affatto. La differenza generale è già rappresentata dalle aliquote differenziali, quindi non vi è alcuna discussione sui livelli di abilità degli attuali partecipanti. Inoltre, tutti devono ricordare che le analisi a livello aggregato sono completamente diverse dalle analisi a livello individuale, un punto che Damore giustamente fa.

Penso anche che gli aspetti positivi del memo debbano essere evidenziati, non ignorati, e l'ipotesi che esista un nefasto motivo sessista al lavoro non dovrebbe essere presunta. Infatti, nel memo Damore afferma ripetutamente di desiderare la diversità sul posto di lavoro e che il sessismo esiste e deve essere affrontato. Leggendo, Damore non diminuisce mai direttamente il contributo della donna o afferma che non possono o non dovrebbero essere ingegneri. Certo, se l'avesse fatto, avrebbe sicuramente dovuto essere licenziato, senza fare domande. Invece, il memo può essere prontamente interpretato come una persona ragionevole di buona volontà che fa domande difficili su un problema molto complicato. Un'elaborazione efficace di questi problemi può essere curativa e può portare a un'ideologia molto più profonda e più robusta, rispetto a una che è reattiva o iperpolarizzata.

Conclusione

Sono stato attratto da questo dramma perché esemplifica alcuni dei conflitti, delle prove e delle tribolazioni molto reali che il nostro paese sta affrontando. Come evidenziato dalle elezioni di novembre, le forze del risentimento maschile bianco sono profonde, forti e reali. Allo stesso tempo, abbiamo visto emergere chiaramente un filone profondamente problematico di pensiero politicamente corretto iper-sinistro che è sia giusto che ostile ad aprire un'indagine intellettuale.

Credo che il nostro paese abbia un bisogno disperato di idee chiare e di una forte leadership durante questi tempi complicati. Abbiamo urgentemente bisogno di persone ragionevoli di buona volontà che cerchino di migliorare la dignità umana e il benessere con integrità per aiutare a guidare il sistema evitando inutili polarizzazioni. Sfortunatamente, proprio nel momento in cui dobbiamo essere in grado di mantenere la complessità del mondo in cui viviamo in modo sofisticato, le nostre identità socio-politiche vanno nella direzione opposta. Si stanno dedicando a narrazioni sempre più semplicistiche e primitive che sono ritenute buone o giuste semplicemente in virtù del fatto che sono proprie o supportate dalla propria squadra politica e sono contrarie agli altri (cattivi). L'attuale percorso ideologico di divisione politica è insostenibile e mette in pericolo questa grande nazione. Dobbiamo lavorare efficacemente verso soluzioni costruttive che sinergizzino le intuizioni chiave in un insieme coerente ed efficace.

Solutions Collecting From Web of "Un'analisi approfondita della crisi su Google"