Una protesta giocosa

Dato questo giorno per celebrare la memoria e le realizzazioni di Martin Luther King, ho pensato che potesse dimostrarsi salutare concentrarsi su un altro modo per onorare la sua vita, e la nostra. Non attraverso il dolore, anche se è decisamente appropriato; non attraverso l'indignazione, anche se è certamente richiesto; ma piuttosto attraverso il gioco.

La maggior parte della mia comunità personale è composta da persone che hanno avuto esperienze dirette del potere di gioco di guarigione, armonizzazione e creazione della comunità. Di come fornisce alle persone l'opportunità di partecipare a ciò che siamo venuti a chiamare una Play Community.

I cambiamenti in sospeso e potenzialmente radicali nell'ambiente politico in questo paese hanno portato a un profondo turbamento nella mia comunità. Alcuni di noi stanno diventando disperati, altri semplicemente depressi.

C'è una chiamata all'azione che deve ancora unificarci nella creazione di quel nuovo e bellissimo momento di gioco pubblico che inizierà a sanare le spaccature sempre più profonde, la rabbia sempre più profonda che pervade così tanto il nostro mondo. Conosco una di queste organizzazioni, chiamata Counterplay, che esemplifica una risposta a questa chiamata all'azione.

Quoto:

CounterPlay è una ONG che organizza un festival annuale e iniziative correlate per facilitare le conversazioni sul gioco e sostenere un movimento verso una società più giocosa. Crediamo che la giocosità possa aiutarci a vivere una vita migliore insieme in questo mondo complesso, quindi creiamo spazi e opportunità per tutti noi per imparare come.

Offriamo un invito permanente a far parte di una comunità aperta, stimolante, vivace e diversificata di persone ludiche provenienti da tutto il mondo. Il festival dovrebbe essere un prototipo della "società giocosa", in cui esploriamo cosa significherebbe imparare, lavorare e vivere più scherzosamente. Abbracciamo il gioco come un fenomeno complesso pieno di ambiguità che resiste efficacemente a qualsiasi definizione. Invece di cercare di trovare il "vero significato" del gioco, raccogliamo e presentiamo il maggior numero di prospettive e significati possibili; da tutta la società, dalla ricerca e dalla pratica.

NYU Game Center, with permission
Fonte: NYU Game Center, con permesso

Ho anche riletto il New Training Training Manual, perché il movimento sociale di New Games rappresenta mi sembra un altro, comprovato archetipo, che risponde a un simile pubblico disordine, per i nostri sforzi in continua evoluzione per riportare gioia e inclusività al palcoscenico mondiale.

Quando ho letto la prima pagina della primissima sezione del manuale, mi è sembrato di aver trovato esattamente quello che io, e forse noi, stavamo cercando.

A New Games Tournament significa una folla di persone che giocano insieme, a volte abbastanza per fare una piccola città, con qualcosa di conglomerato di persone di una città: diverse età, razze e sfondi. La grande scala e il mix di persone, insieme a una varietà di attività e bardature, rendono il torneo uno spettacolo, con tutta l'eccitazione e il potere di uno spettacolo.

A differenza di una città, però, i tornei sono aperti: niente muri, stanze o edifici, niente separazioni. La struttura di un torneo di nuovi giochi è molto fluida, incoraggiando i giocatori a muoversi liberamente da un'attività all'altra. Ogni altra persona diventa un potenziale compagno di giochi. Ognuno ha la possibilità di renderlo nuovo per tutti gli altri anche per se stesso. Attraverso il gioco con così tante persone diverse, i giocatori arrivano gradualmente a identificarsi con tutta la folla, i quali sono tutti lì per lo stesso scopo: la possibilità di giocare.

Essenziale per il modello del torneo è l'idea di scelta. La scelta in gioco è un elemento vitale in tutti i nuovi giochi. Scelta significa un certo controllo sull'esperienza, dando un maggior senso di libertà e sicurezza. In un torneo, le persone possono scegliere di non giocare affatto, di diventare a volte membri della comunità di gioco o di coinvolgersi pienamente. Possono scegliere dove giocare, definendo più esattamente lo spazio fisico del Torneo. Ancora più importante, possono scegliere di seguire i giochi come suggerito o, in risposta allo stile di facilitazione aperto dell'arbitro, cambiare i giochi per influenzare personalmente ciò che accade.

Di conseguenza, viene creato un sistema di gioco democratico. Ad ogni giocatore viene dato il supporto per scegliere ciò che desidera, per correre rischi, per trascendere, per diventare un individuo; allo stesso tempo, attraverso lo stesso processo, la sua appartenenza al gruppo viene rafforzata.

Il manuale di formazione sui nuovi giochi rappresenta una risposta ai disordini profondi. Non suggerisco di provare a replicare questo evento, ma piuttosto di imparare ciò che possiamo da esso in modo che possiamo iniziare a costruire qualcosa di nuovo, ancora un altro tipo di evento di contrapposizione progettato in risposta a ciò che sembra essere molto più profondo e ampio disordini dei nostri tempi.

Solutions Collecting From Web of "Una protesta giocosa"