Una preoccupazione per la modestia o "sesso sul cervello"

Di Alan Slomowitz, Ph.D.

Qualcosa è andato storto nella città israeliana di Ramat Bet Shemesh. Una folla di uomini ultra-ortodossi, offesi da quello che consideravano l'abito immodesto di una bambina di 8 anni che andava a scuola, le gridò che era una prostituta. E poi le sputarono addosso. Sputarono su un bambino. Riesci a immaginare? Chiaramente, qualcosa è andato molto, molto male. Come psicologo e membro della comunità ebraica osservante, sto cercando di capire cosa.

La condanna è facile. È un po 'come sputare con le parole. Al contrario, la comprensione è difficile, ma utile. Quindi, mettiamoci nei panni di questi uomini molto religiosi e cerchiamo di capire la loro reazione alla "immodestia" della ragazza.

Una preoccupazione per la modestia è solitamente un modo per proteggersi dai pensieri sessuali. Tale sembra essere il caso di questa comunità di uomini ebrei ultra-ortodossi preoccupata in modo preoccupante per la modestia femminile, anche quando la femmina in questione è un bambino pre-pubescente.

Nelle comunità ultra-ortodosse, gli uomini sono istruiti a non avere pensieri sessuali sulle donne fino a quando non sono sposati, e solo sulle loro mogli. Viene insegnato a non guardare le donne o ad ascoltare le donne che cantano perché guardare e ascoltare può portare a pensieri sessuali che potrebbero portare a comportamenti sessuali proibiti. Anche dopo il matrimonio, il sesso e persino l'affetto devono avvenire solo nei modi più intimi e nascosti. Non è permesso, ad esempio, che una coppia ultraortodossa cammini per strada tenendosi per mano. In alcuni quartieri molto religiosi, la coppia potrebbe essere verbalmente o addirittura attaccata fisicamente per tenersi per mano in pubblico.

C'è una vecchia battuta: un uomo viene a vedere uno psicologo che gli dà delle carte Rorschach e dice all'uomo di dire quello che vede. L'uomo riferisce, in una carta dopo l'altra, che vede persone nude fare sesso in tutte le diverse posizioni. Lo psicologo commenta: "Stai vedendo temi sessuali in tutte le carte" e l'uomo risponde, "Dottore, sono le TUE sporche carte!"

Allo stesso modo, in un ambiente altamente restrittivo in cui tutte le espressioni di amore e sessualità sono vietate, c'è un effetto paradossale che induce gli uomini a vedere il sesso ovunque guardino; in altre parole, avere "sesso sul cervello". Così, anche una bambina di 8 anni, i cui gomiti e caviglie possono mostrare, può innescare una risposta sessuale che porta al disgusto e alla condanna.

Tzniut , o modestia, è un concetto importante nel giudaismo ortodosso. Il concetto di Tzniut comprende non solo come vestirsi, ma anche quali parti del corpo possono o meno essere esposte. Tzniut si applica sia agli uomini che alle donne, ma si concentra soprattutto sulle donne e sui loro doveri di essere modesti per non istigare pensieri sessuali negli uomini.

Tuttavia, secondo Tzniut , l'uomo è anche obbligato a non guardare le donne. In altre parole, il problema non è solo che la donna sia attraente. L'uomo, deve controllare il suo bisogno di fissare, e deve controllare i suoi pensieri erotici. E se un uomo è estremamente preoccupato della modestia di una donna, è impossibile non preoccuparsi anche dei pensieri sessuali. Ma è diventato sempre più difficile per gli ultra-ortodossi rimanere separati dai loro vicini più moderni. Quindi i muri devono essere costruiti più in alto e le ingiunzioni più severe. Ciò che era iniziato come rituale e costume si è trasformato in un'ossessione.

Non penso sia umanamente possibile sopprimere tutto il pensiero sessuale. Nel musical The Book of Mormon , un giovane missionario è disturbato dai pensieri sessuali che sta avendo verso un altro missionario maschio. Nella canzone esilarante, "Turn off Off", è consigliato dai suoi compagni missionari:

Quando inizi a essere confuso a causa di pensieri nella tua testa,
Non sentire quei sentimenti!
Tenerli invece Spegni, come un interruttore della luce
basta fare clic!
Davvero che cosa è così difficile?
Spegnilo! (Spegnilo!)

Il pubblico ride della canzone perché sappiamo che non è possibile semplicemente "spegnerlo". Ma come il giovane missionario mormone, è esattamente quello che i giovani uomini ultraortodossi dicono che devono fare. Quando i pensieri sessuali vengono annullati escono in forme strane e inquietanti, come sputare ragazze di 8 anni.

Come psicologo e membro della comunità ebraica osservante che cerca di capire cosa è andato storto, so che non ho la risposta. Ma so anche che dobbiamo coinvolgere gli uomini in questa comunità per aiutarli ad accettare l'inevitabilità e la normalità dei pensieri e dei sentimenti sessuali, anche per coloro che seguono i rituali e i costumi della modestia. E, cosa più importante, per aiutarli a vedere che i pensieri e i sentimenti sessuali non sono la stessa cosa delle azioni, perché quando una folla di uomini agisce sputando su un bambino è evidente che tali sentimenti sono fuori controllo.

—–

Circa l'autore:
Alan Slomowitz, Ph.D. è uno psicologo clinico in uno studio privato a New York City. È un candidato in formazione psicoanalitica presso il William Alanson White Institute e l'Internet Editor of Contemporary Psychoanalysis.

© 2012 Alan Slomowitz, tutti i diritti riservati
http://www.psychologytoday.com/blog/psychoanalysis-30

Solutions Collecting From Web of "Una preoccupazione per la modestia o "sesso sul cervello""