Una nuova classe di segregazione?

Giovedì prossimo, i Boy Scouts of America prenderanno una decisione fondamentale per decidere se permettere o meno ai gay di diventare leader adulti. Come il mio collega, Christopher Coulombe, discute di seguito, esorto la BSA ad esemplificare l'immaginazione eroica non includendo solo i giovani gay come membri ma anche i leader delle truppe.

"Sono un Eagle Scout e devo molto del mio successo personale e professionale alle virtù che ho imparato nei Boy Scouts. Quindi, naturalmente, volevo partecipare al recente sondaggio inviato dal Consiglio nazionale dei Boy Scouts of America (BSA) che chiedeva se gli omosessuali dovessero essere ammessi nel programma, e in tal caso a quali condizioni.

La società in generale ha accettato l'omosessualità. Molte istituzioni di leadership hanno pure, indicando un serio cambiamento nel riconoscimento dell'orientamento sessuale e la sua permanenza come un approccio genuino alle relazioni che durano tutta la vita.

Come società è diventato tempo per noi chiedere perché è che sentiamo l'omosessualità "sbagliata". Non è più necessario entrare nei rapporti per la continuazione della specie, e quindi non è un imperativo morale per un uomo e una donna che si riunisce in matrimonio a scopo di procreazione. L'imperativo morale che rimane è che gli esseri umani comprendono e abbracciano l'amore con un altro e l'impegno verso quella persona e la comunità più grande.

Secoli fa sarebbe facile per noi trovare una buona ragione per lo scoraggiamento dell'omosessualità. Ci sono stati diversi punti nella progressione dell'umanità – come la peste – dove l'esistenza della specie, o civiltà, non era garantita e quindi, ogni buon cittadino farebbe la sua parte sia economicamente, attraverso la produzione o i servizi, sia biologicamente, attraverso l'educazione e l'allevamento di bambini per migliorare le possibilità che continui.

Mentre procediamo attraverso i progressi tecnologici, medici e governativi per raggiungere nuove fasi della civiltà, dobbiamo anche riflettere sui cambiamenti delle nostre condizioni e, a loro volta, i requisiti che ne derivano. Abbiamo sufficienti fonti di cibo o lavoro per sostenere la nostra nazione; possediamo la capacità di offrire ai nostri cittadini sufficienti opportunità di istruzione superiore per soddisfare le esigenze di domani; i costrutti sociali della nostra nazione si prestano a una maggiore produzione?

Se noi, gli scout dell'America, ostracizziamo gli omosessuali, falliamo la nazione, i suoi cittadini e noi stessi. I Boy Scouts, in quanto primo istituto di leadership per ragazzi, si sono impegnati a garantire che gli Stati Uniti siano pieni di uomini di carattere, virtù e leadership di qualità. Non c'è nulla che possa essere dimostrato empiricamente che impedisca ad un omosessuale di raggiungere una posizione di leadership a qualsiasi livello e di adempiere con successo a tale ruolo. Discutere diversamente è invocare una nuova classe di segregazione.

Inoltre, se la BSA esclude leader omosessuali per adulti, inviamo il messaggio ai ragazzi che la loro omosessualità sarà tollerata da giovani, ma non sarà più degno di essere associato alla BSA da adulto. Il suo (potenziale) grado di Eagle Scout, e la consapevolezza di poter trasmettere ai giovani, saranno anche inutili agli occhi della BSA.

I Boy Scouts sono stati fondati sui principi del servizio disinteressato agli altri e instillano i valori di coscienziosità, responsabilità e produttività sociale. I ragazzi che seguono il programma sono messi sulla strada della leadership all'interno della loro famiglia, dei gruppi di pari e di una comunità più grande. Riflettendo sui miei otto anni in Boy Scouts e le esperienze che ho avuto, non vi è alcun caso in cui avere un ragazzo omosessuale nella truppa avrebbe tolto la conoscenza acquisita oi principi di leadership ottenuti. Al contrario, se ci fossero stati omosessuali nella truppa, avrebbe aggiunto un nuovo livello di maturità e intuizione alle condizioni umane che tutti noi incontriamo nella società e nella forza lavoro.

L'orientamento sessuale dei membri dovrebbe essere irrilevante nei Boy Scouts. Il giuramento non dice "sessualmente etero", dice "moralmente retto". C'è bisogno di più analisi sulla morale, quale è la definizione di ciò, e perché "noi" riteniamo che l'eterosessuale sia l'unica strada accettabile. Se un uomo etero tradisce il suo partner, ma un uomo gay è fedele al suo, allora chi è quello morale? La sessualità non è la base della moralità, la condotta tra gli individui lo è.

Proprio come la sessualità non ha bisogno di essere un argomento di discussione sul posto di lavoro, in tutto il mio tempo in scout, non riesco a ricordare un singolo punto in cui la mia sessualità è stata discussa, né di un momento in cui sentivo che sarebbe stato opportuno discutere sessualità di qualsiasi natura con chiunque, siano essi ragazzi o leader. Non ci sono meriti distintivi sulla sessualità, non ci sono discussioni di leader sulla sessualità, e non vi è alcun motivo per cui sia un fattore in una esperienza di scouting perché Boy Scouts è un luogo per concentrarsi sullo sviluppo delle basi di leader professionali e responsabili.

La BSA stima che la modifica dell'attuale politica per consentire agli omosessuali causerà loro una perdita compresa tra 100.000 e 350.000 membri, pur guadagnando solo tra 10.000 e 20.000. Dobbiamo considerare che, affinché la BSA sia più efficace per la maggior parte delle persone, deve ricevere un sostegno diffuso da parte della comunità, attraverso la donazione dei nostri servizi o delle nostre finanze. Se ci aspettiamo che le nostre organizzazioni di leadership prendano le giuste decisioni, non importa quale sia la conseguenza, allora dobbiamo assicurarci che ricevano il nostro schiacciante sostegno. Questa è la base della comunità.

Come qualcuno che tiene l'istituzione vicino al mio cuore, ho intenzione di rimanere coinvolto con lo scouting, e quando arriva il giorno, porta i miei ragazzi a imparare le virtù che mi hanno aiutato a plasmarmi, anche se sento che ci deve essere una riparazione del problema a mano. Se i boy scout continueranno a escludere gli omosessuali, la BSA diventerà socio-culturalmente irrilevante e causerà un disservizio alla nazione e alla nostra comunità. Certo, avrà la sua base fedele, ma questo non è lo scopo della BSA. Col passare del tempo la sua influenza e il suo impatto sui giovani e sulla società diminuiranno e lentamente ma sicuramente la BSA svanirà, così come la sua eredità ".

Christopher Coulombe è un Eagle Scout e un veterano militare. Mi ha dato il permesso di pubblicare le sue parole.

Solutions Collecting From Web of "Una nuova classe di segregazione?"