Una domanda che può determinare se il tuo amore durerà

Adam Kontor/Pexels
Fonte: Adam Kontor / Pexels

Dai un'occhiata alla tua relazione sentimentale e poniti la seguente domanda:

La tua collaborazione si basa principalmente sull'utilità che ne deriva, sul piacere che ne deriva o sulla bontà che vedi in essa?

(Se al momento non fai parte della relazione, guarda quello in cui eri di recente o quello in cui aspiri.)

È importante, ovviamente, rispondere onestamente a questa domanda, non nel modo in cui potreste immaginare che dovrebbe essere nel vostro mondo fantasy, ma piuttosto quale sia in realtà la vostra relazione. È anche importante notare che ciò che inizialmente ti ha attratto verso il tuo partner potrebbe non essere necessariamente ciò che attualmente ti mantiene impegnato con la persona amata. Le nostre relazioni, e le nostre ragioni per essere in esse, si evolvono naturalmente nel tempo. Spero in meglio

Tuttavia, perché alcune relazioni si evolvono mentre altre si dissolvono?

Anche se non abbiamo una risposta definitiva su ciò che predice la longevità coniugale, prendere spunto da un saggio e antico filosofo che ha regolarmente meditato sul tema del benessere può fornire alcuni spunti utili.

Nell'Etica Nicomachea , il classico tomo su ciò che costituisce la buona vita, Aristotele dice che tendiamo ad amare tre diversi tipi di cose: quelle che sono utili, quelle che sono piacevoli e quelle che sono buone . E afferma che esiste un tipo di amicizia che corrisponde a ciascuna di queste tre categorie.

Il primo tipo di amicizia è tra due persone che si trovano reciprocamente utili. Possono vedere la loro relazione come un'opportunità per una sorta di profitto, forse un guadagno finanziario. Potrebbero essere due persone di quaranta anni che investono in una start-up insieme per fare soldi. Un secondo livello di amicizia è tra due persone che trovano piacevole stare insieme. Ad esempio, due ventunenni che si godono serate divertenti in città. Aristotele dice che, anche se non c'è nulla di sbagliato in questi due tipi di amicizia, essi sono auto-orientati e dipendono da ciò che ogni persona ricava dall'amicizia – profitto o piacere. E quando i soldi o il divertimento si asciugano – cosa che spesso fa – anche l'amicizia.

Dice che il terzo livello di amicizia, basato sulla virtù, è il più alto e l'ideale. Queste amicizie sono più sostenibili perché sono basate sulla bontà che vediamo l'una nell'altra. Sebbene non siano motivati ​​dalla ricerca di profitto o piacere, spesso finiscono per essere utili e piacevoli, oltre che buoni. Ci riferiamo a queste amicizie come ad "Amicizie aristoteliche".

Pexels
Fonte: Pexels

Crediamo che le osservazioni di Aristotele sulle amicizie non debbano essere limitate alle partnership platoniche. La sua filosofia può essere applicata anche alle relazioni romantiche. Come le amicizie, matrimoni e altre relazioni romantiche possono verificarsi su uno dei tre livelli. Alcune relazioni sono basate sull'utilità o sulla sicurezza finanziaria che la relazione fornisce con tutte le comodità necessarie. Storicamente, questi tipi di relazioni erano prevalenti nel tempo del matrimonio istituzionale che comunemente si articolava in dote, proprietà e simili. Per alcuni, assicurare i bisogni materiali può vincere per altre ragioni per essere in una relazione. Anche se non c'è nulla di sbagliato in questo tipo di relazione, possiamo vedere come i partner potrebbero presto calpestare le acque agitate. Con una goccia in profondità nel Dow, le tue finanze potrebbero subire un'improvvisa e la tua relazione affonderà. Le relazioni di piacere si concentrano sul divertimento che ne ricaviamo. Forse una forte attrazione fisica, il piacere sessuale o il puro divertimento che si ottiene impegnandosi in altre attività esaltanti insieme (non solo quelle sessuali!). E naturalmente, nei primi anni del romanticismo, il fattore divertimento potrebbe anche essere al massimo storico. Tuttavia, mentre il divertimento diminuisce, queste relazioni spesso vacillano.

Come Aristotele, non troviamo nulla di sbagliato nel profitto o nel piacere come parte di una relazione sana. In effetti, una o entrambe queste cose potrebbero essere state ciò che inizialmente ci ha attratto verso il nostro partner. Tuttavia, se tutto questo è basato sulla relazione, potremmo trovarci nei guai poiché il profitto e il piacere sono motivazioni instabili e auto-orientate che rendono la relazione subordinata al soddisfacimento dei nostri bisogni.

Il terzo e il più alto livello di relazioni si basa sulla virtù. Non siamo concentrati su ciò che otteniamo da loro, ma piuttosto su ciò che mettiamo in loro.

Queste relazioni "aristoteliche" si basano sul trovare e nutrire la bontà che vediamo l'una nell'altra ed è qualcosa di cui discutiamo nel nostro prossimo libro sulla costruzione dell'amore che dura. Crediamo che questo tipo di relazione sia più sostenibile perché in definitiva si basa sul carattere. E il buon carattere, a differenza dell'utilità o del piacere che ricaviamo da una relazione, è più probabile che sia più stabile nel tempo.

Quindi, quando pensi al tuo rapporto, potresti chiederti se il profitto, il piacere o il bene lo stanno guidando.

Solutions Collecting From Web of "Una domanda che può determinare se il tuo amore durerà"