Una dieta a basso contenuto di carboidrati e proteine ​​può ridurre il rischio di cancro

Fino ad ora noto principalmente come un metodo di perdita di peso, mangiare a basso contenuto di carboidrati può anche proteggerci dal cancro. Un nuovo studio evidenzia come l'assunzione di zuccheri e carboidrati raffinati tipici della dieta occidentale industrializzata potrebbe essere un fattore che alimenta l'epidemia di cancro in tutto il mondo.

Lo studio, pubblicato il mese prossimo in Cancer Research , indica che mangiare una dieta a basso contenuto di carboidrati e proteine ​​può ridurre il rischio di cancro e rallentare la crescita dei tumori già presenti.

Sebbene lo studio sia stato condotto su topi, i suoi autori hanno affermato che i risultati sono rilevanti per l'uomo: "Il fatto che il glucosio nel sangue umano possa essere significativamente ridotto con diete a basso contenuto di carboidrati e l'associazione di molti tumori con alti livelli di glucosio nel sangue, suggerisce che il nostro i risultati sono molto importanti per i tumori umani, in particolare i tumori che sono stati associati a livelli più elevati di glucosio nel sangue e / o livelli di insulina, come tumori pancreatici, mammari, colorettali, endometriali ed esofagei. "

Le cellule tumorali hanno bisogno di un glucosio significativamente maggiore di cellule sane per crescere e prosperare. Limitare l'assunzione di carboidrati può limitare significativamente la glicemia e l'insulina, un ormone che viene rilasciato in risposta all'innalzamento del glucosio nel sangue e che promuove la crescita del tumore negli uomini e nei topi.

Per lo studio, Gerald Krystal del British Columbia Cancer Research Center e il suo team hanno impiantato vari ceppi di topi con cellule tumorali umane o di topo e li hanno assegnati a una delle due diete. La prima dieta, una tipica dieta occidentale, conteneva circa il 55% di carboidrati (principalmente saccarosio o zucchero da tavola), il 23% di proteine ​​e il 22% di grassi. Il secondo conteneva il 15% di carboidrati (principalmente sotto forma di amidi che erano circa il 70% di amilosio, uno zucchero a digiuno più lento che si trova tipicamente in cereali integrali, legumi, banane, patate dolci, ravanelli e pastinache), il 58% di proteine ​​e il 26% di grassi .

I topi a basso contenuto di carboidrati presentavano livelli più bassi di glucosio nel sangue e di insulina e le loro cellule tumorali crescevano costantemente più lentamente rispetto a quelle alimentate con la dieta occidentale ad alto contenuto di carboidrati. Hanno anche avuto bassi livelli di lattato – una sostanza chimica che alimenta la crescita del cancro e le metastasi.

Inoltre, i topi geneticamente predisposti al cancro al seno sono stati messi sulle due diete e quasi la metà di quelli della dieta occidentale ha sviluppato il cancro al seno entro il primo anno di vita, mentre nessuno con la dieta a basso contenuto di carboidrati e proteine. Solo un topo della dieta occidentale ha raggiunto una normale durata della vita (circa due anni), con il 70% che muoiono di cancro. Solo il 30% di quelli a dieta a basso contenuto di carboidrati ha sviluppato il cancro e più della metà di essi ha raggiunto o superato la loro normale durata di vita.

Oltre ad abbassare i livelli di glucosio nel sangue, una dieta a basso contenuto di carboidrati e ricca di proteine ​​può aumentare la capacità del sistema immunitario di uccidere le cellule tumorali e prevenire l'obesità. "Alcuni amminoacidi (cioè arginina e triptofano) svolgono un ruolo molto importante nel consentire alle cellule T killer di uccidere le cellule tumorali", afferma Krystal.

Inoltre, le diete ricche di proteine ​​portano a una sazietà più rapida, che riduce l'obesità. "L'obesità ha un effetto drammatico sull'incidenza del cancro, probabilmente, almeno in parte, aumentando l'infiammazione cronica", spiega.

Tutto ciò non significa che dobbiamo bandire i carboidrati per sempre; tuttavia, dobbiamo distinguere tra carboidrati meno salutari che causano un forte aumento della glicemia e carboidrati più sani con un impatto glicemico più delicato.

I primi includono cibi ricchi di amido come i prodotti da forno fatti con farina bianca, patate e riso bianco – tutti prodotti da una grande percentuale delle calorie che un tipico occidentale mangia ogni giorno.

Questi ultimi tendono ad essere non raffinati, alimenti naturali come verdure, frutta, legumi, noci o cereali integrali che vengono convertiti più gradualmente in glucosio nel sangue. (Simile ai carboidrati mangiavano i topi più sani). Questi alimenti contengono generalmente anche sostanze chimiche anti-cancro importanti; quindi svolgono un ruolo importante in una dieta anticancro. In Zest for Life raccomando alle persone di attenersi ai carboidrati a basso indice glicemico, in particolare verdure non amidacee, e di mangiare proteine ​​ad ogni pasto per mantenere i livelli di glucosio nel sangue stabili.

Aumentare l'assunzione di proteine ​​significa mangiare più carne? Tale conclusione potrebbe essere problematica, poiché si ritiene che carni rosse e lavorate aumentino il rischio di cancro del colon-retto. (Vedi questo post.) La mia opinione è che dovremmo mangiare alcune proteine ​​di alta qualità ad ogni pasto, ma dovrebbe mirare a variare le sue fonti il ​​più possibile, alternando pesce, carne bianca e occasionalmente rossa, uova, legumi, noci e alimenti a base di soia minimamente trasformati; Dr Krystal utilizza la polvere di proteine ​​isolate di siero di latte per aumentare l'apporto proteico.

Vale la pena notare che la dieta a basso contenuto di carboidrati e ricca di proteine ​​testata in questo studio è anche a basso contenuto di grassi (26%, rispetto a circa il 35% nella dieta tradizionale mediterranea e al 50% nella dieta Atkins). Mentre affamati, i topi in cattività mangeranno questo tipo di dieta, gli umani lottano per attenersi a diete a basso contenuto di carboidrati ea basso contenuto di grassi a lungo. (Un recente sondaggio ha rilevato che l'80% delle dieters di Dukan ha riguadagnato il peso che avevano versato su questo regime a basso contenuto di grassi e proteine ​​entro tre anni.)

"È probabile che potremmo ancora ottenere effetti molto benefici se alziamo leggermente il grasso e riduciamo leggermente la proteina", afferma il dott. Krystal. Una tale dieta (diciamo il 20% di carboidrati, il 40% di grassi e il 40% di proteine) sarebbe anche più facile da mantenere rispetto al 15% di carboidrati, 25% di grassi e 60% di proteine ​​utilizzate negli studi sui topi, dice.

Ancora una volta, la dieta ancestrale mediterranea può offrire la soluzione migliore: è ricca di frutta e verdura a basso contenuto glicemico, fornisce molte proteine ​​attraverso il pesce, carne magra, legumi e noci, offre grassi sani sotto forma di olio di oliva, noci e oli di pesce ed è a basso contenuto di zucchero e cereali raffinati.

Meglio di tutti, è semplice e gustoso, è un piacere seguirlo a lungo termine.

Copyright Conner Middelmann-Whitney. Conner è un nutrizionista, uno scrittore di salute e un istruttore di cucina di salute. Ha recentemente pubblicato Zest for Life, The Mediterranean Anti-Cancer Diet, una guida nutrizionale per la prevenzione del cancro e un libro di cucina ancorato alla tradizionale dieta mediterranea (disponibile su Amazon, Barnes & Noble e altre librerie online). Conner offre consulenze nutrizionali su Skype; si prega di consultare il suo sito Web per i dettagli.

Solutions Collecting From Web of "Una dieta a basso contenuto di carboidrati e proteine ​​può ridurre il rischio di cancro"