Una comunità globale single per amicizia, non incontri

Nella comunità delle persone sole, abbracciamo la vita singola.

Non sapevo cosa sarebbe successo quando ho iniziato a creare una community online di Facebook, la Community di Single People, tre anni fa, nel luglio del 2015. Volevo creare un luogo in cui “single” non significasse “cercare di diventare unsingle” “Invece, sarebbe una comunità in cui potremmo discutere tutti gli aspetti della vita singola, tranne che per gli appuntamenti. Oggi, nel luglio 2018, abbiamo più di 2.000 membri provenienti da tutto il mondo, inclusi uomini e donne di tutte le età. In modo schiacciante, le nostre discussioni si svolgono online, ma i singoli membri di diversi paesi si sono organizzati per incontrarsi di persona, con più incontri di questo tipo nelle opere.

In questo post, voglio dirti di più su chi siamo e su cosa abbiamo fatto nell’ultimo anno. Puoi leggere i miei precedenti aggiornamenti Community of Single People (CoSP), oltre al post originale che presenta il gruppo, qui.

Chi siamo: un profilo

Principalmente single e soprattutto amorevole: molti di noi sono “single in heart” – viviamo le nostre vite migliori e più appaganti vivendo single. Altri, però, sono più ambigui riguardo alle loro singole vite. Altri ancora sono accoppiati e si fermano per ascoltare, di prima mano, ciò che le persone single hanno da dire sulle loro vite. I giornalisti, ad esempio, a volte chiedono il permesso di interrogare i membri per le storie che stanno scrivendo.

Più di 2000 membri e la maggior parte di essi partecipano: a partire dall’8 luglio 2018, la Community of Single People ha 2.308 membri. Quasi i due terzi di essi (il 64,3 percento) sono membri attivi, il che significa che hanno pubblicato, commentato o reagito nel mese scorso.

Donne e uomini: la maggior parte dei membri, il 74%, sono donne. Ma ci sono anche centinaia di uomini (577 per la precisione) e 23 che non si identificano né in femmina né in maschile.

Tutte le età: siamo adulti di tutte le età. Tra le donne:

Il 15 per cento ha tra 25 e 34 anni

Il 20 percento si trova tra 35-44

Il 16 percento si trova tra 45-54

Il 12 percento ha tra 55 e 64 anni

Il 6 percento ha 65 anni o più.

Questa è una distribuzione ragionevolmente uniforme. È ancora più uniforme tra gli uomini.

In tutto il mondo: il 61 percento dei membri proviene dagli Stati Uniti. Altri provengono da molti posti in tutto il mondo.

Ecco i primi 10 paesi :

1. Stati Uniti, 1.414 membri

2. Regno Unito, 151

3. Canada, 127

4. Australia, 81

5. India, 62

6. Filippine, 47

7. Sudafrica, 31

8. Nigeria, 28

9. Indonesia, 20

10. Kenya, 17

Ecco le prime 10 città :

1. New York, NY, USA 57

2. Los Angeles, California, Stati Uniti, 38

3. Londra, Inghilterra, 24

4. Melbourne, Australia, 22

5. Denver, Colorado, USA, 19

6. Seattle, Washington, USA, 19

7. Toronto, Ontario, Canada, 18 anni

8. Sydney, NSW, Australia, 16

9. Philadelphia, Pennsylvania, USA, 16

10. Laos, Stato di Lagos, Nigeria, 15

Di cosa discutiamo

Come abbiamo dall’inizio, continuiamo a discutere di ogni aspetto della vita singola. Condividiamo i nostri trionfi e le nostre paure, le nostre esperienze positive e quelle non-così-buone. Chiediamo un consiglio. Confrontiamo le note su argomenti che hanno una particolare risonanza per le singole persone (ad esempio, che cosa fai quando gli ospedali insistono che tu abbia qualcuno che ti accompagni a casa dopo una procedura medica?). Parliamo delle nostre vite quotidiane (ad esempio, cosa fanno tutti questo fine settimana?) E quest’anno abbiamo anche affrontato il tema della morte e della morte. Ci incoraggiamo a vicenda e incoraggiamo tutti noi a celebrare le occasioni e le realizzazioni che ci interessano di più.

Pubblichiamo link a articoli, libri, programmi TV, film, meme e testi che amiamo e che odiamo e li prendiamo in giro quando perpetuano gli stereotipi degradanti delle persone single. La battuta pubblicata più spesso quest’anno è stata:

“La ragione per cui Mayberry era così pacifico era perché nessuno era sposato. Andy, Aunt Bea, Barney, Floyd, Howard, Goober, Gomer, Sam, Earnest T Bass, Helen, Thelma Lou, Clara e Opie erano tutti single. L’unica persona sposata era Otis, e rimase ubriaco. ”

Il mio preferito era la tazza da caffè con la scritta “Dici che finirai da solo” come se fosse una brutta cosa “.

Ogni giorno vengono avviati circa 14 nuovi thread. Il post che ha ottenuto il maggior numero di commenti nel mese scorso ha chiesto alle persone perché si sono uniti alla community. Il post che ha generato la discussione successiva più attiva ha chiesto alle persone cosa pensavano di possedere una casa.

Cosa dicono i membri della comunità delle loro esperienze nel gruppo

Ho detto ai membri della comunità che stavo per scrivere un terzo post sul blog dell’anniversario e li ho invitati a inviare eventuali commenti che vorrebbero condividere. Ecco cosa hanno detto, con i nomi allegati quando la gente diceva che andava bene:

Riza Hariati: “Questo gruppo è uno dei miei trampolini di lancio verso la felice età adulta, l’accettazione e la gratitudine per chi sono veramente. “

Carol Hynson: “Mi piace avere un ‘porto sicuro’ dove posso commentare, lamentarmi o festeggiare e sapere che le persone mi ‘prendono’, piuttosto che cercare di schiacciarmi costantemente in uno stampo e poi giudicarmi per non aver misurato fino a standard artificiali. Mi piace il fatto che la maggior parte dei commenti siano misurati, considerati e che le persone abbiano così tante esperienze affascinanti, buone e cattive da condividere. Sapere di avere una comunità, sebbene possiamo essere geograficamente distanti, è immensamente responsabilizzante – abbiamo le spalle dell’altro, quindi c’è sempre qualcuno da dire, ‘Non indovinerai mai cosa è successo / cosa ho appena letto / il film che ho appena visto … ‘”

Alicia: “Questo gruppo è di supporto in un modo molto intelligente. In realtà trovo la maggior parte dei commenti intelligenti. ”

Da altre persone:

“Sono relativamente nuovo in questo gruppo (entrato in un certo punto quest’anno). Mi ha davvero aiutato a formare una visione positiva dell’essere single. Vorrei che ci fosse stato qualcosa come questo anni fa. ”

“Sono così grato di aver trovato questo meraviglioso gruppo. Mi ha dato il coraggio di affrontare qualcosa di me stesso che non sono mai stato in grado di ammettere prima: non mi piace essere parte di una coppia, e questo non significa che ci sia qualcosa di ‘sbagliato’ con me. ”

“Il gruppo è una boccata d’aria fresca e un ottimo modo per scoprire tutti quei piccoli modi che abbiamo interiorizzato dove le persone single ottengono la dura fine del bastone”.

“I membri si prendono molta cura di dare commenti considerati. Ho imparato molto e mi sono sentito molto supportato. ”

“Mi piace essere un membro e mi sono divertito a incontrare molti altri membri di persona!”

Le parti dure: ciò che alcune persone non mi piacciono

Quando ho invitato i membri a condividere le loro esperienze per questo post sul blog, nessuno ha detto nulla di negativo. Ma i reclami vengono pubblicati nella comunità. Sembrano esserci due categorie principali. Innanzitutto, questo è un gruppo in cui le discussioni sul singlismo – stereotipizzazione, stigmatizzazione, emarginazione e discriminazione nei confronti delle persone single – sono le benvenute. Alcuni membri della comunità non amano queste discussioni.

Secondo, e più preoccupante per me, alcune persone finiscono per sentirsi insultate o umiliate da alcune discussioni. A volte ciò accade quando intere categorie di persone vengono derogate. Voglio che ci occupiamo di difendere le persone single e di vivere le nostre vite in modo completo, gioioso e impaziente, e non di demonizzare persone che non sono single. (Gli studi di debunking che affermano che le persone sposate sono migliori delle singole persone sono una cosa che faccio sempre, lo considero un mito piuttosto che un matrimonio.) Altre volte, le persone sentono che gli altri hanno risposto a loro troppo duramente. Questo mi addolora ogni volta che succede. È anche un promemoria essere più attento a me stesso.

In-persone Get-Togethers

Sebbene quasi tutte le nostre discussioni siano online e non abbiamo mai organizzato una riunione CoSP di persona, sempre più membri della comunità si sono riuniti di persona. Si sono incontrati per cena, pranzo, concerti e altri eventi musicali, festival gastronomici, partite di baseball, escursioni in traghetto, spedizioni per lo shopping, uno zoo, conferenze (tra cui uno a uno dei nostri membri, sul suo libro sulla vita singola), workshop e conferenze per gli scrittori e persino le visite alle rispettive case.

I luoghi in cui i membri del CoSP sono riuniti includono:

Canada

  • Vancouver
  • Vittoria

Scozia

  • Glasgow

Inghilterra

Un sacco di posti a Londra e dintorni:

  • Birbeck
  • Leicester Square
  • Hammersmith Apollo
  • Kingston, Surrey

stati Uniti

Washington DC

Lo stato di Washington:

  • Seattle
  • Bellingham
  • Mukilteo
  • Whidbey Island

Placida, in Florida

California:

  • Los Angeles
  • Santa Barbara
  • San Diego
  • San Francisco e la Bay Area

Alcuni membri del CoSP hanno sviluppato amicizie tra loro. Una coppia di amici ha detto che “scambiano cartoline, lettere e regali di tanto in tanto”. Un altro ha detto: “Forniamo terapia reciproca gli uni agli altri mentre cucino per lei e faccio una bella risata mentre lo facciamo”. Alcuni “Resta in contatto per telefono, e-mail e testo.” Uno dei membri pranza spesso con uno degli altri membri e ha anche conosciuto sua figlia e sua madre.

Alcuni nuovi sviluppi nel corso dell’ultimo anno

La Community of Single People era una volta un piccolo gruppo con poche centinaia di membri che quasi nessuno conosceva. Siamo ancora ragionevolmente piccoli, a poco più di 2.300, il che è probabilmente positivo per le nostre conversazioni. E siamo ancora relativamente sconosciuti. Solo quest’anno, però, siamo stati citati dalla scrittrice del New York Times Stephanie Rosenbloom nel suo nuovo libro, Alone Time: Four Seasons, Four Cities e Pleasures of Solitude . Per un’anteprima di ciò che ha detto, dai uno sguardo a questo post del blog precedente. Una versione pre-pubblicazione di un libro accademico include anche una discussione su questa comunità. Se quella sezione è ancora lì quando il libro è pubblicato, ne parlerò qui.

Ho iniziato un altro gruppo su Facebook quest’anno, Fairness for Single People. È un’iniziativa per richiamare pratiche giuste e sleali nelle imprese e in altri contesti. C’è una certa sovrapposizione tra i membri e nelle preoccupazioni del gruppo Equità e CoSP. Il gruppo Equità ha già ricevuto un bel grido da GirlBoss.

Poiché molti di noi in CoSP utilizzano i social media, abbiamo cercato di creare un hashtag da aggiungere a tweet pertinenti e simili. Il risultato è stato #BadassSingles . La membro della CoSP Adriana Kohkemper ha generosamente donato il suo tempo e i suoi talenti creativi per generare un’intera serie di immagini possibili da utilizzare con l’hashtag #BadassSingles. L’immagine che illustra questo post è quella che ha ottenuto il maggior numero di voti.

Finalmente…

La Community of Single People è una community chiusa, il che significa che è necessario presentare domanda per partecipare. (Ci sono solo pochi amministratori, quindi potrebbero essere necessari alcuni giorni per essere ascoltati.) Se stai pensando di unirti per trovare una data, non sarai ammesso. Questo è un posto speciale online dove parlare della vita da single significa parlare di tutto tranne che uscire.

Amo la comunità, e anche molti altri lo fanno. Ma non voglio superarlo. Non è per tutti, e alcuni si sono uniti e poi se ne sono andati.

A tutti coloro che hanno aderito e contribuito, o semplicemente apprezzato l’agguato – grazie. Non vedo l’ora che arrivi l’anno prossimo con te.

Solutions Collecting From Web of "Una comunità globale single per amicizia, non incontri"