Un sermone su "Singled Out" (Seriamente)

Quando Vivi I lettori singoli mi fanno domande che sono al di sopra del mio grado di paga, cerco la saggezza degli altri. Una domanda sollevata da diverse persone si inserisce in quella categoria: quali religioni sono accoglienti per i single? Ho chiesto a studiosi e leader religiosi con esperienza in una varietà di religioni di discutere il ruolo dei singoli nella loro religione. Sono stato rifiutato più volte, che quasi mai accade quando chiedo di intervistare le persone per questo blog. Finora, la mia serie su single in religione include solo questi quattro post:

Parte I: Introduzione
Parte II: ebraismo
Parte III: Ministeri cristiani
Parte IV: Cattolicesimo

Oggi parlerò di un sermone di un ministro universalista unitario. Mi ha stupito e umiliato quando ho saputo che il reverendo Ann Schranz aveva parlato con la sua congregazione del mio libro, Singled Out. Mi ci è voluto fino ad ora per chiederle se potevo condividere il suo sermone con i lettori di Living Single. Fortunatamente, lei fu d'accordo. Non ci sono note a piè di pagina o riferimenti nella versione sottostante, ma puoi trovarli sul sito web della congregazione. Sotto "Sermoni", cerca "Singled Out" il 6 gennaio 2008.

Singled Out: The Lives of Single People
dal Rev. Ann Schranz
Congregazione Universalista unitaria di Monte Vista
6 gennaio 2008

Forse hai sentito l'espressione, "sempre una damigella d'onore; mai una sposa "? Capisco che presto uscirà un nuovo film. Si chiama "27 abiti", su una donna che è stata una damigella d'onore 27 volte e ha un armadio pieno di abiti (indossati solo una volta) da mostrare per questo. Parlando personalmente, non sono mai stata una damigella d'onore, né sono mai stata una sposa, ma per anni ho riflettuto sull'istituzione del matrimonio e sulla realtà della vita da single. È difficile sapere se mettere "singolo" tra virgolette o no, perché essere legalmente single è una cosa e essere single "socialmente" è un altro (dopo tutto, molte persone giuridicamente single hanno effettivamente strette relazioni personali, non lo sono, in realtà , "Single".).

In ogni caso, ho cominciato a lottare seriamente con questo groviglio di questioni correlate mentre mi preparavo per il ministero, dato l'alto profilo della "uguaglianza matrimoniale" all'interno del movimento Unitarista Universalista. Sembra un "wrestling" perché i ministri non hanno lo stesso raggio d'azione di cui dispongono i membri della congregazione. I ministri hanno più ruoli, ruoli che a volte sono in conflitto tra loro, ma il benessere della congregazione deve essere prima di tutto. Il trucco è come mettere al primo posto il benessere della congregazione, pur essendo un essere umano autentico che prende sul serio la libertà di coscienza che fa parte della nostra tradizione religiosa. Questo wrestling è stato abbastanza per darmi un po 'di mal di testa, ma gli antidolorifici da banco non mi hanno fatto passare.

Ti invito a ridere, ridere, sospirare o piangere nei seguenti 10 miti sulle singole persone. I miti furono raccolti da Bella DePaulo, psicologa sociale e visiting professor all'Università della California a Santa Barbara. Il suo nuovo libro è Singled Out: How Singles sono stereotipati, stigmatizzati e ignorati, e vivono ancora felici e contenti. Ecco i miti:

  • Mito n. 1 – Le persone sposate lo sanno meglio.
  • Mito n. 2 – Ti interessa solo una cosa: essere accoppiati.
  • Mito n. 3 – Sei triste e solo e la tua vita è tragica.
  • Mito n. 4 – Come un bambino, sei egocentrico e immaturo, e il tuo tempo non vale niente dato che non hai altro da fare che giocare.
  • Mito # 5 – Attenzione donne single: il tuo lavoro non ti amerà e le tue uova si asciugheranno. Inoltre, non ne ottieni e sei promiscuo.
  • Mito n. 6 – Uomini singoli di attenzione: sei arrapato, sciatto e irresponsabile, e tu sei il criminale spaventoso. Oppure sei sexy, meticoloso, frivolo e gay.
  • Mito # 7 – Attenzione ai genitori single: i tuoi figli sono condannati.
  • Mito # 8 – Non hai nessuno e non hai una vita.
  • Mito n. 9 – Invecchierai da solo e morirai in una stanza da solo, dove nessuno ti troverà per settimane.
  • Mito # 10 – Diamo tutti i benefici, i benefici, i regali e il denaro alle coppie e chiamiamole valori familiari. (Il mito n. 10 è un riferimento alle leggi fiscali e alle politiche per l'impiego che privilegiano le persone sposate rispetto a singole persone).

Scrive DePaulo, "[A metà degli anni '50 in questo paese], quando il sesso, i genitori e la fattibilità economica erano tutti sciolti insieme nel nodo stretto che era il matrimonio, la differenza tra la vita da single e la vita matrimoniale era profonda. . . il matrimonio è stato davvero un passaggio all'età adulta. . . Ora, circa mezzo secolo dopo, l'istituzione del matrimonio rimane nascosta nelle nostre leggi, nella nostra politica, nelle nostre religioni e nella nostra immaginazione culturale. Ma è di poco significato reale come transizione di vita significativa ".

DePaulo osserva: "Le nostre amate nozioni americane su tutte le persone create uguali e meritevoli degli stessi diritti civili e dignità di base – si applicano soprattutto alle persone sposate. Se sei single, il tuo corpo morto è considerato meno prezioso. Il coniuge ammissibile di una persona sposata riceve una piccola somma di denaro dalla sicurezza sociale per coprire le spese funerarie. Non è disponibile una tale indennità per le singole persone. "Ora, ironico," suppongo che il ragionamento sia che, dal momento che le persone single non hanno nessuno, i loro corpi morti possono semplicemente essere gettati in un fosso dal primo estraneo che li scopre. . . “

Ho scelto l'argomento di questa mattina per tre ragioni principali: in primo luogo , il benessere delle singole persone è un problema di assistenza pastorale: gli americani ora trascorrono più dei loro anni adulti singoli che sposati. In secondo luogo , il benessere delle singole persone è un problema di giustizia sociale: l'ideologia del matrimonio e della famiglia non ha tenuto il passo con la realtà e le persone vengono danneggiate di conseguenza. In terzo luogo , è difficile parlare di argomenti potenzialmente controversi anche in un contesto religiosamente liberale come una congregazione unitaria universalista. La pratica rende migliori, se non perfetti. Questa mattina, spero di modellare un modo rispettoso di parlare di un argomento potenzialmente controverso.

Ecco alcuni numeri per fornire un contesto: entro il 2003 c'erano circa 52 milioni di americani, di età superiore ai diciotto anni, che erano rimasti single per tutta la vita. Quasi altri 22 milioni erano divorziati e altri 14 milioni erano vedovi. Anche senza contare i quasi 5 milioni di americani che erano stati separati nel 2003, c'erano oltre 87 milioni di adulti che erano una sorta di singola persona ufficiale, comprendente oltre il 40% di tutti gli adulti nel paese. "Negli anni iniziali del XXI secolo", secondo DePaulo, "le persone singole costituivano circa il 40% della forza lavoro, acquistavano più del 40% di tutte le case e contribuivano per circa 1.600 miliardi di dollari all'economia"

Eppure, nonostante la prevalenza delle persone (legalmente) single, secondo la rivista Ms. Magazine , l'amministrazione Bush istituzionalizzava il movimento "solo matrimonio" come politica. "Partendo dal presupposto che il matrimonio è una" istituzione sacra ", il 2005 Deficit Reduction Act ha stanziato 100 milioni di dollari l'anno per i prossimi cinque anni per incoraggiare le persone – specialmente i poveri – a sposarsi e rimanere sposati. Oltre un miliardo di dollari è stato speso dal governo federale sui programmi di educazione sessuale per l'astinenza fino al matrimonio sin dal 2000. "Questo mi infastidisce!

Come osserva Nicky Grist del progetto Alternative al matrimonio, "Il quadro di discussione sulla famiglia e la società è stato così dominato dai discorsi sul matrimonio che in realtà manca il fatto che quelle conversazioni non sono rilevanti per molte persone, per un lungo tempo nella loro vita. "A parte le questioni relative ai salari e alle retribuzioni aziendali, Grist afferma che anche i problemi di time off aziendale sono importanti. "Di recente, è stato svolto un importante e importante focus nel mondo degli affari sulla creazione di politiche favorevoli alle famiglie", afferma. "È fantastico. Ma i datori di lavoro dovrebbero essere cauti per garantire che le loro politiche favorevoli alla famiglia non diventino politiche "single-ostili" o politiche esclusive del matrimonio. Mi piacerebbe vedere i datori di lavoro fare un passo in più e diventare amichevoli con le realtà personali di tutti i loro dipendenti. Quindi una singola persona che si è impegnata a prendersi cura di un vicino anziano una volta alla settimana ottiene lo stesso livello di rispetto di un dipendente sposato che si è impegnato a formare la squadra di calcio dei propri figli una volta alla settimana. Penso che sia il futuro delle politiche a favore dei dipendenti ".

Nel libro Singled Out, Bella DePaulo smaschera i miti dell'essere single. Dice che gran parte di ciò che in questa cultura abbiamo sentito parlare dei benefici del matrimonio e gli svantaggi del restare single è esagerato o scorretto. DePaulo chiama la discriminazione contro le persone single "il problema del 21 ° secolo che non ha nome". Lei nomina il problema "singlismo" e dice che "Singlismo è una conseguenza di una serie di convinzioni largamente incontrastate, l'ideologia del matrimonio e della famiglia. [Le premesse dell'ideologia] includono le ipotesi che il partenariato sessuale è l'unica importante relazione tra pari e che le persone che hanno tali collaborazioni sono più felici e più soddisfatte di quelle che non lo fanno. . . [Tuttavia,] le persone che sono single – donne particolari che sono sempre state single – vanno meglio di quanto l'ideologia potrebbe predire perché hanno relazioni interpersonali positive, durature e importanti ".

Ora, per diventare personale, c'è un'enorme pressione sul clero e sul laicato universalista unitario per promuovere "l'uguaglianza dei matrimoni". La prossima domenica pomeriggio, per esempio, ci sarà una tavola rotonda presso la Chiesa di vicinato a Pasadena dal titolo "Cosa dice la Bibbia sul Libertà di sposarsi? "I panelisti coprono lo spettro interreligioso, e il pannello è sponsorizzato da California Faith per Equality, l'American Civil Liberties Union, Let California Ring (un gruppo il cui logo include un anello nuziale d'oro come" o "in California), il ministero legislativo universalista unitario e cinque chiese, incluse due congregazioni universaliste unitarie.

Questa congregazione avrà l'opportunità di partecipare agli eventi che promuovono "l'uguaglianza dei matrimoni". È opportuno che io sappia che, mentre non parteciperò a tali eventi, sarebbe meraviglioso se lo si volesse fare. Noi – congregazione e ministro – non sempre concordiamo, e potresti non essere sempre d'accordo, ma possiamo e dobbiamo parlarci e ascoltarci l'un l'altro con rispetto. "Il matrimonio civile è un diritto civile", recita un popolare slogan unitario universalista. Rispetto quelli che dicono questo e, inoltre, non sono d'accordo. Invece, sono d'accordo con un gruppo chiamato "Pensa di nuovo". Sottolineano: "La questione non è se lo stato debba sposare i queer, ma se lo stato dovrebbe sposare qualcuno. Il matrimonio è lo strumento dello stato per regolare la sua versione della moralità e per concedere benefici economici esclusivamente alle coppie. "

Quindi, sono contro il matrimonio? Come politica sociale , sono contraria al fatto che i benefici sociali siano distribuiti in base allo stato civile. In tale contesto, sono contrario alla discriminazione basata sullo stato civile. Come scelta fatta dai membri di questa congregazione , sono lieto di sostenere questa scelta officiando una cerimonia di matrimonio o una cerimonia di unione. Anche se non credo nelle discriminazioni basate sullo stato civile, non credo neppure nel gettare persone ai lupi per quanto riguarda la loro vita relazionale e per quanto riguarda la rete di sicurezza sociale. Abbiamo bisogno di più aiuto, non meno aiuto, nelle abilità di relazione di apprendimento. Abbiamo bisogno di una rete di sicurezza sociale più forte, non di uno con ancora più strappi e lacrime. I bambini prosperano in case stabili e amorevoli; le case stabili e amorevoli hanno forme diverse. Piuttosto che cercare di sostenere i bambini indirettamente attraverso la promozione del matrimonio, dovremmo sostenere i bambini direttamente attraverso l'accesso all'assistenza sanitaria, l'assistenza all'infanzia a prezzi accessibili e in molti altri modi.

La natura mutevole della famiglia non è qualcosa da temere; piuttosto, è qualcosa da affermare e celebrare. Secondo un gruppo di attivisti e alleati GLBT (gay, lesbiche, bisessuali e transgender), "il matrimonio non è l'unica forma degna di famiglia o relazione, e non dovrebbe essere privilegiato legalmente ed economicamente su tutti gli altri. La maggioranza delle persone – indipendentemente dalle loro identità sessuali e di genere – non vive in famiglie nucleari tradizionali ". Tra coloro che guadagnano da forme alternative di riconoscimento domestico sono le famiglie monoparentali, gli anziani che vivono insieme e servono come badanti l'uno dell'altro, famiglie miste ed estese, bambini cresciuti in più famiglie o da genitori non sposati, bambini adulti che vivono con e si prendono cura dei loro genitori, anziani che sono i principali badanti ai loro nipoti o altri parenti, e amici intimi o fratelli che vivono in non coniugale relazioni e servizio come supporto e badanti primari l'uno dell'altro.

Cerco di mettere i miei soldi dove è la mia bocca. Ogni mese, contribuisco automaticamente a quattro organizzazioni, tramite un addebito sulla mia carta di credito. Una delle organizzazioni è il ministero legislativo universalista unitario. Un altro è il progetto Alternative al matrimonio. "Whoa", potresti chiederti. "Non si annullano a vicenda?" Come i voti di mia madre e mio padre, che dopo ogni elezione scherzavano dopo che ogni loro voto aveva annullato il voto a vicenda? No. Queste due organizzazioni non si annullano a vicenda. Il ministero legislativo universalista unitario lavora su altri progetti oltre all'uguaglianza matrimoniale, e il progetto Alternative al matrimonio, infatti, sostiene l'uguaglianza dei matrimoni. Tuttavia, il progetto Alternatives to Marriage pone l'uguaglianza del matrimonio in un contesto di giustizia sociale più completo.

In pochi istanti, avrai l'opportunità di rispondere al tema del servizio. [C'è stato un tempo per "risposta congregazionale" dopo il sermone.] Dentro e fuori Universalismo unitario, possiamo sempre dire la verità in amore. Possiamo sempre dire la verità al potere. Possiamo sempre dire la verità con rispetto, e possiamo sempre ascoltare con rispetto. Possa essere così!

Solutions Collecting From Web of "Un sermone su "Singled Out" (Seriamente)"