Un (per lo più) divertente sguardo alla rabbia

La rabbia è una parte difficile di ciò che siamo, ma possiamo guardarla con umorismo.

Ho sempre avuto un problema di rabbia. So che gli psicologi evoluzionisti dicono che la rabbia è incorporata, che ci aiuta a difenderci dalle possibili minacce. Ma mentre ciò avrebbe potuto funzionare bene nei giorni precedenti a pistole e avvocati, ora può davvero essere controproducente.

In realtà, la rabbia si riferisce a uno dei quattro comportamenti animali di base necessari per la sopravvivenza e la continuazione genetica. Come ho letto su un libro di testo molti anni fa, quando frequentavo la scuola di specializzazione, queste sono le quattro F: combattimento, fuga, alimentazione e comportamento di accoppiamento (come ventenni, noi studenti laureati abbiamo avuto una grande risata da quell’ultima era molto raro vedere qualcosa di simile in un testo accademico). Ovviamente, la rabbia si riferisce al primo di questi. Tornando ai giorni di cavaliere, se non fuggivi una minaccia, la combattesti, o meglio ancora, cercasti di spaventarlo.

Certo, oggi, la rabbia ha alcuni aspetti negativi importanti. Molte persone sono finite in prigione a causa di ciò che hanno fatto quando sono state infuriate. E arrabbiarsi con la persona sbagliata, vale a dire, qualcuno molto più grande di te o di qualcuno, di qualsiasi taglia, con una pistola, può essere molto controproducente. Oltre a questo, la rabbia può essere dannosa per la tua salute.

Nel costante tentativo della civiltà di affrontare il suo malcontento, innumerevoli persone hanno avanzato suggerimenti su come possiamo controllare la nostra rabbia. La mia sensazione è, sì, certo, certo; se quelle persone avessero la vita che ho avuto, sarebbero arrabbiate anche loro! È facile per loro dirmi: “Ehi, rilassati, medita, stringiti”. Dio, quelle persone mi fanno incazzare!

Ok, Mark, è facile …

martakoton/pixabay, CCO

Fonte: martakoton / pixabay, CCO

Il più grande problema con la rabbia è che arriva così veloce. In realtà, questo può essere un problema con le emozioni in generale, ma nel caso della gioia – che provo circa tre o quattro volte all’anno – va bene. Anche l’immediatezza della tristezza non è un grosso problema, a meno che tu non sia una di quelle persone antiquate che si sentono in imbarazzo a piangere. E la paura? Ehi, che si tratti di cavedieri inseguiti da grandi predatori o di essere minacciati da una persona grande e arrabbiata, la paura immediata può essere di grande aiuto.

Ma la velocità con cui ci arriva la rabbia – quando ci ritroviamo a urlare prima ancora che ce ne rendiamo conto – può essere un grosso problema, specialmente se ti capita di urlare contro il tuo capo o un agente di polizia o una persona grande che ha anche un problema di rabbia. E sicuramente la rabbia improvvisa non è necessariamente un aiuto nei matrimoni e in altre relazioni strette.

Quindi, come possiamo affrontare la nostra rabbia? Gli approcci sono numerosi, quindi qui ne parlerò solo alcuni. Una tecnica è la famosa “conta fino a 10.” Non so perché il conteggio viene usato così tanto nel tentativo di aiutare le persone ad affrontare la vita. Per addormentarti, dovresti contare le pecore. Per far fronte alla rabbia, conta fino a 10.

L’idea alla base del contare fino a 10 è che la rabbia può essere un’emozione molto fugace, quindi se inizi a contare non appena la senti agitare, quando arrivi a 10, ti sentirai bene. Questo non ha mai funzionato molto bene per me. Penso che dovrei contare almeno per 900.

Come al solito, quando voglio scoprire qualcosa, controllo Internet e, quando ho cercato su Google “i modi per affrontare la tua rabbia”, ho trovato molte migliaia di risultati. (In realtà, questo era qualche anno fa, oggi ce ne sono molti di più.)

Proprio in cima c’era questo: “Modi positivi per affrontare la tua rabbia.” Mi suonava bene. Qualunque cosa abbia la parola “positivo” in esso mi dà subito una sensazione calda, accogliente … eccetto, ovviamente, per quelle persone che lanciano la parola in giro per tutto il tempo, sempre con un grande sorriso in faccia, come se ci fosse qualcosa che succedeva in questo mondo di cui essere felice. Oh ragazzo, mi fanno ammalare!

Whoa, Mark, calmati, grande amico.

Uno dei primi metodi citati dall’autore era quello di tenere un diario. Sì, certo, funzionerà perfettamente quando tuo marito torna a casa dal lavoro e ti dice che ha visto un’altra donna. Non urlare; prendi il tuo diario e inizia a scrivere E devi davvero avere il diario con te quando guidi, quindi quando qualcuno ti interrompe nel traffico e praticamente ti fa uccidere, puoi scrivere al prossimo semaforo.

Ha anche suggerito di esercitare e ballare. Wow, c’è un’idea! Suo marito non si stupirà quando ti parlerà della sua relazione e, invece di buttarlo fuori di casa, inizi a ballare ?! E quel tizio che ti ha quasi fatto fuori strada? Non si sentirà confuso quando, invece di dargli un dito, ti trascini, esci dalla tua auto e inizi a fare aerobica?

Sul lato serio, una tecnica che sembra funzionare piuttosto bene è la terapia cognitiva comportamentale. Questo può comportare la sostituzione di pensieri improduttivi e di produzione di rabbia (“reattivi”) con quelli più utili (“riflessivi”). Per esempio, quando qualcuno dice qualcosa che potrebbe farti arrabbiare, la tua risposta ordinaria (reattiva) potrebbe essere “Come osi!” Invece, dovresti provare a cambiare quel pensiero con uno riflessivo, come “Pensa che stia cercando di aiutare me. “Naturalmente, per me, i pensieri non si fermano a uno, quindi probabilmente sarebbe” Pensa che stia cercando di aiutarmi … Oh sì, certo, sta cercando di aiutarmi. Quello che sta facendo non mi sta aiutando, sta rendendo la mia vita più complicata. Lo fa sempre, perché è un idiota ! ”

La mia soluzione è quello che io chiamo l’approccio dell’aeroporto alla rabbia. Come tutti sappiamo, non siamo autorizzati a esprimere rabbia negli aeroporti, anche se è molto probabile che le esperienze aeroportuali ci faccia arrabbiare. Ma se voli con una certa frequenza, imparerai presto a tenere sotto controllo le tue visualizzazioni di rabbia. Quindi il mio suggerimento è questo: pensa a tutta la vita come a un aeroporto. Qualunque cosa accada, ricorda che non puoi mostrare alcuna rabbia. E per aiutarti a mantenere la calma, ricorda che non importa cosa sta succedendo, a meno che tu non sia veramente in un aeroporto in attesa di salire sull’aereo, non dovrai passare le prossime cinque o sei ore in uno spazio ristretto con il tizio accanto a te che tossisce e il bambino dietro di te piange. La vita è bella.

Solutions Collecting From Web of "Un (per lo più) divertente sguardo alla rabbia"