Un nuovo tipo di risoluzione per il nuovo anno: una risoluzione per riscoprire il nostro potere interiore di creare cambiamenti

Eccoci alla vigilia di un nuovo anno, in cui c'è una naturale, ma anche una pressione implicita per creare un cambiamento o ricominciare daccapo. Ma perché anche i nostri migliori sforzi per creare il cambiamento spesso falliscono? È la pigrizia? È una mancanza di motivazione? Molti attribuirebbero i nostri tentativi falliti di cambiare in funzione della pigrizia o della scarsa motivazione. Sebbene queste dinamiche possano essere fattori che contribuiscono, un'altra forza è spesso più operativa e urgente. La forza trainante a cui mi riferisco è la nostra fede perduta o la nostra fiducia nella nostra capacità interiore di creare cambiamento.

Sfortunatamente, molti di noi sentono che ci manca il potere interiore o le risorse per guidare il cambiamento. Invece, siamo generalmente inclini ad attribuire più potere alle fonti esterne che a noi stessi. Questo è nato nella pletora della ricerca placebo, in cui un'alta percentuale di individui sperimenta un miglioramento della salute correlato a una "pillola di zucchero" in contrasto con un farmaco autentico. In questi studi, la pillola impotente diventa capace di mobilitare le risorse curative che sono già al loro interno. Ancora più affascinante è che l'effetto placebo produce risultati anche quando i soggetti sono effettivamente informati che non è altro che una pillola di zucchero (Lembo et al., 2010).

Quello che ritengo sia l'osservazione più drammatica relativa all'effetto placebo è che, in alcuni casi, la risposta al placebo sta colpendo una percentuale maggiore di persone rispetto al passato. Storicamente, circa un terzo degli individui in studi di ricerca sarebbe sensibile a un placebo. Più recentemente, ci sono stati diversi studi che hanno scoperto che l'effetto placebo si sta verificando negli intervalli superiori al sessanta per cento.

Che cosa renderebbe più forte l'effetto placebo? Sospetto che, come cultura, le influenze esterne stiano crescendo in posizione dominante, dove stiamo attribuendo sempre più potere alle soluzioni esterne che mai. Se questo è vero, allora questa è una tendenza significativa e potenzialmente inquietante, e in definitiva a un costo elevato per la nostra salute e il nostro potere di creare cambiamenti. Subordinando il nostro potere e le nostre risorse interiori alle forze esterne, perdiamo fiducia nelle nostre capacità di creare cambiamenti, il che ci rende solo più dipendenti dalle soluzioni esterne. Questo potrebbe essere l'intento delle campagne di marketing slick delle aziende? Sono sicuro che non sorprende che il numero di prescrizioni che ogni anno riempiono di depressione, sonno e farmaci per l'ansia continua a stabilire nuovi record.

Quindi, suoniamo nel nuovo anno con un diverso tipo di risoluzione del nuovo anno: una nuova decisione di riscoprire la nostra capacità interiore di creare cambiamenti significativi nella nostra salute. Prima di passare a una soluzione esterna per un problema, cosa succede se prima guardiamo dentro di noi perché le risorse cambino? Ma è importante non aspettarsi risultati immediati, perché questo è il fascino delle risposte esterne. Anche se i risultati istantanei possono essere di enorme sollievo, i cambiamenti possono essere effimeri, aumentando contemporaneamente la dipendenza da risposte esterne. Attingere alle risorse interiori potrebbe richiedere più tempo e tempo, ma potrebbero produrre risultati più duraturi. Ma perché rivolgersi prima all'esterno per le risposte quando può esserci una linea di vita così potente all'interno? Imparare a far parte della soluzione continuerà a premiarti e dare frutti negli anni a venire. Quindi, a Capodanno, immaginate di risvegliare un potere interiore che possa influenzare profondamente la vostra salute e molte altre aree della vostra vita. Puoi!

Copyright 2010 di Marc Schoen, Ph.D.

Solutions Collecting From Web of "Un nuovo tipo di risoluzione per il nuovo anno: una risoluzione per riscoprire il nostro potere interiore di creare cambiamenti"