Un Nobel all'Irational

Il professor Richard Thaler dell'Università di Chicago è uscito con il premio Nobel per l'economia per il suo lavoro di ricerca sul comportamento finanziario. Il suo lavoro, incluso il suo libro del 2008, Nudge , dimostra che gli umani sono prevedibilmente irrazionali e possono prendere decisioni sbagliate che volano di fronte a una buona informazione solida. Ad esempio, le persone si rifiuteranno di spendere di più per un ombrello durante un temporale o si sposterebbero dal gas normale a quello premium quando i prezzi del carburante scenderanno. Sì, non ha senso, ma nella nostra mente, razionalizziamo che le nostre decisioni siano solide e appropriate.

Pexels
Fonte: Pexels

Bravo al Comitato per il Premio Nobel e congratulazioni, Professor Thaler. La luce ha iniziato a brillare sul comportamento umano quando il premio Nobel per l'economia nel 2002 è stato assegnato agli psicologi Daniel Kahneman e Amos Tversky. Sono stati premiati per la loro ricerca che ha contrapposto le ipotesi della teoria economica tradizionale. Il team ha scoperto che le persone fanno scelte razionali basate sul loro interesse personale, piuttosto che analizzando completamente la situazione.

Se osserviamo l'intelligenza umana dal punto di vista dell'innovazione, siamo piuttosto maleducati; dall'invenzione della lampadina allo smartphone, abbiamo fatto molta strada in un breve periodo di tempo. Ma quando si parla di comportamento umano, i progressi non sono stati così drammatici. I fattori che ci guidano sono emotivi piuttosto che obiettivi.

Prendi in considerazione alcuni degli influencer sul nostro processo decisionale finanziario:

La nostra storia di soldi – Il nostro atteggiamento nei confronti della spesa, del risparmio e del denaro viene imparato durante l'infanzia e portato con noi attraverso la vita, risiedendo nel nostro subconscio, informando su come prendiamo molte decisioni.

I nostri amici, familiari e colleghi, costantemente valutiamo e setacciamo le informazioni. Decidiamo, in base al nostro "cablaggio", come agiamo o reagiamo. Ad esempio, se vedi che il tuo collega al lavoro sta andando in vacanza esotiche e acquista auto costose quando semplicemente non sei in grado di permettersi quelle scelte di vita, potresti sentirti "meno di" e quindi sentire il bisogno di sovraesprimere per livellare il gioco campo.

I media svolgono un ruolo significativo nelle nostre decisioni. Non è possibile accendere la TV o leggere un giornale o una rivista senza vedere esempi di opulenza e coloro che vivono stili di vita costosi. Gli umani vogliono essere "in", ammirati dagli altri, e considerati come qualcuno importante e potente. Lo sbarramento costante può influire sulle nostre decisioni.

Ci occupiamo di queste forze interne ed esterne nel prendere decisioni che, quando guardate oggettivamente, hanno poco o nessun senso, ma al momento sono solo parte del nostro sistema operativo "normale". Considera coloro che hanno deciso di svendere le partecipazioni azionarie durante la recessione. La loro paura di perdere tutto ha provocato una decisione che ha arrecato un danno reale alla loro ricchezza, invece di riconoscere il ruolo del disagio emotivo che stavano vivendo a causa dell'attuale situazione economica.

Il premio del Professor Thaler focalizza la nostra attenzione sull'idea che, come dice la vecchia vignetta di Pogo, "Abbiamo incontrato il nemico e lui è noi" è qualcosa da prendere sul serio. Dobbiamo renderci conto e accettare che la nostra storia del denaro, le nostre relazioni e i media giocano un ruolo nel modo in cui pensiamo e nelle decisioni che prendiamo. Ma può esserci una luce alla fine del tunnel; non è senza speranza e non siamo condannati a errori duraturi.

Possiamo fare passi avanti nel fare scelte che servono i nostri obiettivi e valori in modo più positivo. Ecco alcuni suggerimenti:

  1. Approfondisci la tua comprensione (leggi "Nudge" Thaler, "Pensare velocemente e lentamente" Kahneman, "Finanza per persone normali: come gli investitori e i mercati comportano" Meir Statman).
  2. Crea una dichiarazione scritta dei tuoi valori e obiettivi. Sii specifico e cristallino. Determina che cosa deve "ESSERE" per farti sentire soddisfatto.
  3. Lavora con un professionista della CFP, che agisce come fiduciario (il tuo interesse prima), per creare un piano finanziario scritto e specifico.
  4. Fai piccoli passi che ti permetteranno di sperimentare successi misurabili.
  5. Riconoscere la tua "umanità" e che gli errori accadono.
  6. Esaminare i tuoi progressi, mettere in discussione le tue azioni e riflettere sui risultati. Siate disposti a apportare modifiche e modifiche, se del caso.

Inizia dall'inizio, con la consapevolezza che siamo perfettamente imperfetti e che il nostro viaggio è pieno di sfide. Ma è l'unico viaggio che abbiamo! Festeggiamo il successo del professor Thaler e l'importante lavoro che ha svolto per poter vivere una vita migliore, più felice e più razionale.

Solutions Collecting From Web of "Un Nobel all'Irational"