Un momento teachable? Commento di Marie Claire Blogger su "Fat People"

La blogger della rivista Marie Claire, Maura Kelly, ha scatenato uno tsunami emotivo quando ha pubblicato la sua candida reazione a un programma televisivo Mike & Molly. Mike & Molly si concentra su due personaggi che frequentano un gruppo Overeaters Anonymous. Possiamo trasformare il suo "disgusto" in "persone grasse" in un momento di insegnamento?

Se non hai letto il blog di Marie Claire, ecco uno snippet.

Comunque, sì, penso che sarei disgustato se dovessi guardare due personaggi con panini e rotoli di grasso che si baciano … perché sarei disgustato se dovessi vederli fare qualsiasi cosa. Per essere brutalmente onesto, anche nella vita reale, trovo esteticamente spiacevole osservare una persona molto, molto grassa, semplicemente attraversare una stanza – proprio come troverei angosciante se vedessi una persona molto ubriaca inciampare in un bar o in una eroina tossicodipendente che si accascia su una sedia …

Penso che l'obesità sia qualcosa su cui molte persone hanno un sacco di controllo. È qualcosa che possono cambiare, se solo ci mettono le loro menti.

Prenditi un momento e valuta la tua reazione. Cosa è seguito da questo post? Shock. Odio la posta Abbonamenti annullati. Indignazione generale

Ha cercato di spiegare il suo post. Puoi premere Elimina, ma quello che hai pubblicato su un blog è permanente, come un tatuaggio. Quindi, a questo punto, l'incidente è finito. Non può essere cambiato. Concentriamoci sulle "lezioni insegnabili".

1. Sebbene non sia il modo ideale per far girare la palla, questo incidente ha fatto parlare la gente. Il dialogo sul peso, gli stereotipi e il bullismo sono conversazioni importanti da avere. Succede ogni giorno, dietro le quinte. Questo l'ha portato fuori dall'armadio. L'incidente ha costretto le persone a riflettere su come si sentono veramente sul peso. Le persone emettono giudizi improvvisi su peso sottile, sovrappeso o in mezzo.

2. La maggioranza dei lettori ha avuto reazioni molto forti. In generale, suggerisce che quando arriva la spinta, alla gente non piace il giudizio, la critica o perpetuare l'idea che le donne e gli uomini dovrebbero essere giudicati in base al loro peso. Bullismo, mancanza di rispetto e giudizio non sono a posto, indipendentemente dalla taglia.

3. Il blog ripete un mito comune che molte persone hanno ancora sull'obesità, che è un fallimento personale. Tuttavia, porta ancora su un acceso dibattito polarizzante. L'obesità è un problema complesso. Non deriva solo dalla mancanza di "forza di volontà". Il tuo peso è determinato da un'interazione dei tuoi geni, problemi di sviluppo, ormoni, set point, ambiente alimentare e una varietà di altri fattori. Il tuo "set point" (range di peso naturale) è determinato dalla genetica, dalla fisiologia (es., Se il livello di leptina è basso a causa del sonno), farmaci, condizioni come l'ipotiroidismo, disturbo bipolare, depressione ecc. dal tuo stile di vita. Il punto principale è essere sani, indipendentemente dalle dimensioni.

4. Molte persone hanno scritto parole molto dure sullo scrittore. È allettante giudicare il giudice. Sembrava evidente che questo riflettesse cosa stesse succedendo nella sua testa. Il blogger ha ammesso di aver lottato con i suoi problemi alimentari. Se questo è un vero riflesso dei suoi problemi alimentari, deve essere molto doloroso vivere con questo tipo di auto-giudizio. Quando le persone sono arrabbiate o disgustate, spesso è mascherata da un'altra emozione: la paura. Il blogger sembra terrorizzato dal fatto che il suo stesso corpo venga giudicato. Hai mai avuto questa paura? Quando ascolti pensieri estremamente disordinati, offri aiuto e compassione.

SUGGERIMENTI: se hai la voglia di "fare" qualcosa in risposta al blog, ecco alcune idee.

1) Ferma Fat Talk. Molte persone si impegnano in ciò che pensano sia innocuo chiacchierare sul peso. "Le mie braccia sono troppo grasse." "Questo vestito mi fa sembrare grasso." Questi sono i mattoni per i sentimenti espressi nel blog. Scopri il vincitore del concorso video "Fat Talk Free".

2) Unisciti all'operazione Beautiful. L'esatto opposto del giudizio è la compassione. Unisciti agli altri per diffondere un messaggio di auto-accettazione e responsabilizzazione. Puoi farlo lasciando una nota positiva in un luogo pubblico, come uno specchio del bagno, con un messaggio su quanto sei bella, proprio come te!

3) Prendi l'inventario dei tuoi pensieri critici su te stesso e gli altri. Chiediti da dove viene questo. Essere più compassionevoli verso gli altri inizia con l'essere gentile con te stesso. Fai una lista di modi in cui potresti iniziare a prenderti cura di te.

Molte persone che rispondono a questo blog o al blog di Maura sono agli estremi del dibattito, a favore o contro di esso. Si spera che questo blog aiuti le persone che non hanno le idee chiare su come si sentono di fare il check-in con se stesse. Come vuoi essere trattato? Come tratti le altre persone? La risposta è la stessa?

Susan Albers, Psy.D., è una psicologa clinica con licenza, specializzata in problemi alimentari, perdita di peso, preoccupazioni per l'immagine corporea e consapevolezza. Lei è l'autore di 50 modi per calmarsi senza cibo , mangiare consapevolmente, mangiare, bere e essere consapevole, e Mindful Eating 101 ed è un blogger di Huffington Post. I suoi libri sono stati citati nel Wall Street Journal, O, Oprah Magazine, Natural Health, Self Magazine e nello show televisivo Dr. Oz. Visita Albers online su www.eatingmindfully.

Solutions Collecting From Web of "Un momento teachable? Commento di Marie Claire Blogger su "Fat People""