Un migliore amico? Chi ne ha bisogno?

In un sondaggio condotto da Harris Interactive su quasi 3.000 americani di età compresa tra 8 e 24 anni, il 94% ha dichiarato di avere almeno un amico intimo. In effetti, la maggior parte degli adulti sarebbe in grado di dirti tutto sui loro migliori amici d'infanzia quando gli viene chiesto – non importa quanti anni hanno. La maggior parte degli adulti riconosce che è naturale per la maggior parte dei bambini abbinarsi e avere un migliore amico. Ma negli ultimi anni, educatori e genitori mettono in discussione il concetto di "miglior amico" e arrivano addirittura a scoraggiarli.

Parte del declino del concetto di migliore amico ha a che fare con un cambiamento nel modo in cui i bambini socializzano. I bambini di generazioni passate spesso sono cresciuti con bambini che vivevano nel loro isolato e andavano a scuola con loro. Avevano meno compiti e più libertà di vagare nel quartiere e giocare insieme dopo la scuola ogni giorno. In questi giorni, stare insieme con gli amici spesso deve essere organizzato con i genitori e sono con i bambini meno locali. Inoltre, con l'avvento dei telefoni cellulari e di Internet, i bambini hanno più accesso agli amici in un modo molto immediato che non vivono nelle vicinanze.

Tuttavia, il declino nell'accoppiamento dei migliori amici tra i bambini è dovuto anche agli adulti nelle loro vite che interferiscono . Molte scuole compiono uno sforzo concertato per dividere coppie di amicizie quando scelgono le classi in cui collocare i bambini, nel tentativo di scoraggiare l'esclusività, la possessività, le cricche e il bullismo. Ma qual è l'effetto di incoraggiare i bambini ad avere gruppi di amici piuttosto che uno veramente vicino?

Alcuni psicologi ritengono che le amicizie strette nell'infanzia aumentino l'autostima e la fiducia e contribuiscano allo sviluppo di abilità sociali per relazioni sane negli adulti . I bambini non solo possono crogiolarsi nell'adorazione del loro migliore amico, ma sviluppano anche una profonda empatia per quell'amico. Inoltre, se quell'amico fa altri amici, sono costretti a imparare a condividere la persona ea negoziare le altre relazioni. I gemelli possono essere un ottimo esempio di questo, in quanto i gemelli con lo stesso sesso tendono a condividere anche gli amici più stretti. Può essere difficile ma una grande opportunità per imparare che i gemelli e l'amico imparino a negoziare queste relazioni in modo gentile e amorevole.

Incoraggiare i bambini a sviluppare più di un'amicizia non è probabilmente una cattiva idea . È positivo per i bambini essere esposti a una varietà di tipi di relazioni e influenze e avere più di un'amicizia su cui contare e divertirsi . Alcune delle esperienze d'infanzia più dolorose possono venire dal tradimento, dall'esclusione e dalla perdita legate all'amicizia, e quindi avere una cerchia di amici può aiutare a mitigare alcune di queste (anche se non tutte, e probabilmente non è una brutta cosa, per imparare come per affrontare l'inevitabile dolore che deriva da alcune relazioni). D'altra parte, avere un'amicizia profondamente intima può essere incredibilmente arricchente e creare un legame permanente che è unico e speciale . Sembra un peccato impedire ai nostri figli di averlo semplicemente perché speriamo di proteggerli da ciò che alcuni considererebbero importanti lezioni di vita.

AP Photo / Muhammed Muheisen

Solutions Collecting From Web of "Un migliore amico? Chi ne ha bisogno?"