Un esercizio facile di 10 minuti può dare un reale impulso alla memoria?

Una breve rotazione su una cyclette ha migliorato i ricordi recenti in questa ricerca.

Un esercizio di dieci minuti che amplifica la memoria e l’attività cerebrale che lo supporta potrebbe essere respinto solo come un’altra richiesta di esca per clic, ma vale la pena dare un’occhiata più da vicino. Solo 10 minuti di sforzo moderato e non stressante su un cicloergometro, simile a una cyclette, hanno portato a prestazioni migliori su un test della memoria recente. Il test ha richiesto a 36 giovani adulti di guardare una serie di immagini di oggetti comuni come fiori o verdure uno dopo l’altro e di riconoscere quali di essi erano uguali o simili a quelli mostrati in precedenza. È una prova di memoria episodica, simile al riconoscimento di qualcuno a una festa che hai incontrato in un’occasione precedente.

Forrest Gump ha trascorso tre anni a correre in tutto il paese nel film del 1994 con lo stesso nome, ma 10 minuti alla volta è più pratico per molti di noi. Questo breve esercizio ha anche portato ad un aumento dell’attività nell’ippocampo, la regione del cervello più associata alla memoria recente, e ad una maggiore connettività tra il giro dentato / regioni CA3 dell’ippocampo e regioni specifiche della corteccia cerebrale associate all’archiviazione della memoria, secondo Michael Yassa , PhD della University of California di Irvine (UCI) e dei suoi colleghi presso l’Università di Tsukuba in Giappone, scrivendo negli Atti della National Academy of Sciences. I danni all’ippocampo hanno portato all’incapacità di formare nuovi ricordi, anche se i ricordi a lungo termine dell’infanzia rimangono.

L’attività neurale è stata misurata mediante scansioni cerebrali mediante immagini di risonanza magnetica funzionale o fMRI. La connettività è stata misurata dalla densità delle connessioni delle fibre nervose allineate l’una accanto all’altra, che consente loro di inviare più segnali tra i gruppi di cellule nervose in un breve periodo di tempo. Potresti paragonarlo a bere più liquido in un minuto usando un fascio di grosse cannucce. Quando sono stati confrontati gli individui, la connettività era correlata all’aumento delle prestazioni nel test della memoria.

Poiché le memorie passate sono state così tanto nelle notizie di recente, è importante notare che il salvataggio di ricordi di eventi o episodi, chiamati memoria episodica, è strettamente associato all’ippocampo. Tuttavia, i ricordi emotivamente carichi di eventi minacciosi o traumatici sembrano essere immagazzinati da un’altra struttura vicina, l’amigdala. Un confronto molto approssimativo potrebbe essere per diverse unità di memoria flash dedicate a diversi tipi di informazioni.

“L’ippocampo è fondamentale per la creazione di nuovi ricordi; è una delle prime regioni del cervello a deteriorarsi con l’invecchiamento – e molto più gravemente nella malattia di Alzheimer “, ha detto Yassa, secondo UCI News del 24 settembre.” … Migliorare la funzione dell’ippocampo ha molte promesse per migliorare la memoria nelle impostazioni quotidiane. ”

L’ipotesi degli autori era che l’attività e la connettività dell’ippocampo sono essenziali per la memorizzazione di ricordi episodici. Uno scettico potrebbe sottolineare che questo studio ha coinvolto solo da 16 a 20 partecipanti in ogni condizione o test, che gli effetti della memoria erano statisticamente significativi ma limitati e che l’eccitazione conseguente all’esercizio poteva avere effetti non specifici sull’attenzione e sulla memoria. Ma i risultati sono sicuramente incoraggianti per chi ha bisogno di ulteriori motivi per scendere dal divano.

Riferimenti

    Suwabe, K., Yassa, MA, Soya, H. e altri (2018). Rapida stimolazione della funzione del giro dentato umano con un lieve esercizio acuto. PNAS pubblicato prima della stampa il 24 settembre 2018 https://doi.org/10.1073/pnas.1805668115