Un cannabinoide è dolce come qualsiasi altro nome?

Circa quindici anni fa, ho agito per un periodo come quello che potremmo chiamare il corrispondente di volgarità di un giornale britannico di enorme diffusione, il cui atteggiamento nei confronti della volgarità potrebbe essere descritto come ambivalente. In teoria, era contro la volgarità; ma in pratica ha fatto molto per far avanzare la causa della volgarità.

Il giornale mi mandava ovunque adolescenti e giovani adulti si radunavano in gran numero e si comportavano male, quindi non c'era carenza di materiale. Una volta mi mandò sull'isola delle Baleari di Ibiza, dove c'erano serate sataniche ubriache sulle spiagge e nelle strade. Il motto delle migliaia di giovani vacanzieri britannici era un adattamento di un famoso discorso di Churchill fatto durante la guerra: "Noi vomiteremo sulle spiagge, nei campi e nelle strade; non saremo mai sobri. Ed erano orgogliosi del loro comportamento disgustoso, esibizionistico di esso.

Ciò che più mi ha colpito sull'isola, tuttavia, erano i nomi dei due principali nightclub, Amnesia e Manumission: dimenticare e liberare dalla schiavitù. Erano istituzioni gigantesche, non come i locali notturni al tempo della mia infanzia: grandi hangar di rumore, ubriachezza, spaccio di droga e sesso occasionale.

Dimenticare e liberare dalla schiavitù! Come desiderato, quale immagine della vita dei clienti che i nomi dei night-club implicavano! Avevo già familiarità con la nozione di bere fino all'oblio come il più grande piacere che la vita sociale potesse permettersi; spesso avevo ascoltato i giovani parlare tra loro su autobus e treni, dicendo che avevano passato una notte meravigliosa la notte prima perché non ricordavano nulla di ciò. Perché, non nonostante, la loro amnesia.

Ma quale era la schiavitù dalla quale volevano rilasciare? Più di una possibilità viene in mente. Forse era la schiavitù di dover guadagnarsi da vivere, spesso in una capacità inferiore a quella che la loro istruzione aveva portato loro ad aspettarsi o sperare. Forse era la schiavitù delle convenzioni sociali da cui cercavano la liberazione (anche se, agendo in massa, erano persone profondamente convenzionali). Forse, ancora una volta, era la schiavitù della coscienza, l'assoluta ineludibilità del pensiero. Molti pazienti mi hanno chiesto delle compresse che lo aiutassero a smettere di pensare: non pensieri particolari, ma pensieri in generale. Se stessimo aprendo un nuovo night-club a Ibiza in concorrenza con Amnesia e Manumission, lo chiamerei Anestesia.

Un articolo di una recente edizione del New England Journal of Medicine [1] richiama l'attenzione su un improvviso aumento del numero di chiamate da parte di medici americani ai centri di informazione sui veleni sulle reazioni dei loro pazienti ai cannabinoidi sintetici presi per la ricreazione. Secondo il Center for Disease Control, tali chiamate nei primi cinque mesi del 2015 sono state del 339% più numerose rispetto agli stessi mesi dell'anno scorso; e di 2961 chiamate i cui esiti medici erano noti, 335 erano considerati in pericolo di vita o permanentemente dannosi, con quindici morti probabilmente (anche se non certamente) attribuibili al consumo di tali farmaci.

Queste cifre non significano un sacco di cose da sole, ma un collega dell'ospedale in Inghilterra in cui ero solito lavorare mi dice che negli ultimi cinque anni sono stati ammessi diversi casi di intossicazione alla settimana, così che lo staff ha una parola proprio per le droghe: i noidi. L'ospedale è ora in grado di esaminare pazienti agitati, confusi o sonnolenti per i noid entro due ore.

I noidi sono prodotti in fabbriche chimiche informali, e non appena il governo mette al bando un divieto che i chimici delle fabbriche ne sviluppano un altro. Dal momento che il bando è sempre in ritardo sullo sviluppo, ci sono negozi e siti internet che vendono nuovi mezzi in perfetta legalità, sebbene affermino ipocritamente che i loro prodotti non devono essere consumati, ma usati solo come incenso. Alcuni siti Internet promettono la consegna in giornata, come se la questione fosse urgente.

I nomi dei prodotti sono intriganti e forse emblematici. Alcuni sono semplicemente antinomian: Voodoo Gold o Damnation, nomi per attrarre satanisti suburbani. Altri, come Pandora's Box, suggeriscono il rilascio dei propri demoni interiori, o forse dei propri talenti e abilità (sebbene il precedente mitologico non sia del tutto felice). Space Cadet suggerisce sia l'esplorazione di quel vasto vuoto conosciuto come il proprio spazio interiore, sia l'essere distanziati.

Ma i nomi che più hanno attirato la mia attenzione erano Exodus e Annientamento. Da quale schiavitù erano i consumatori di Exodus in cerca di fuga? Chi era il loro Mosè (o il loro Charlton Heston)? A quale Terra Promessa sarebbero stati condotti da questo noid?

Forse la risposta è alla terra di Annientamento. Se dico che penso che sia triste, senza dubbio qualcuno risponderà che è sempre stato così, l'Uomo ha sempre cercato l'oblio chimico. Forse sì: ma che dire allora dell'immenso progresso che pensiamo di aver fatto?

[1] N Engl J Med 2015; 373: 103-107July 9, 2015DOI: 10.1056 / NEJMp1505328

  • Perché le persone dipendono dal texting?
  • Quando la solitudine diventa isolamento
  • Il tuo terapeuta può essere tuo amico?
  • 7 Abilità di consapevolezza della personalità per 20-Somethings
  • Fenomeno di culto
  • Scelte migliori "Bullying Fiction"
  • Regole di stupidità per i professionisti creativi
  • Il tuo bambino con l'autismo: vita da adulto e pianificazione in anticipo
  • La vita nel compassioneoscene, libertà e giustizia per tutti
  • Giornata mondiale degli animali: compassione, libertà e giustizia per tutti
  • Qual è la tua reputazione sociale?
  • Homeschooling to Escape Bullies: Cosa c'è di sbagliato in questo?
  • Recupero dai cambiamenti stagionali di umore nel disturbo bipolare
  • 10 regole antiche dovremmo tutti vivere oggi
  • La solitudine dei social media, terza parte
  • 5 modi per smettere di essere un amico narcisistico
  • Come possiamo imparare a smettere di prendere le cose personalmente
  • I costi e i benefici di "Vivere per ora"
  • Il libro degli psicopatici
  • Il lato oscuro di essere un Over-Achiever americano asiatico
  • Imparare ad essere assertivo - Parte I
  • Perché i reclamatori hanno bisogno della tua compassione
  • ADHD e procrastinazione accademica: una storia di successo
  • Il bambino selvaggio
  • Il padre narcisistico
  • Come fanno gli adolescenti
  • Matrimonio malinconico: siamo in un'era post-romantica?
  • Sii lucido, fai meno, ottieni di più
  • Ritorno alle basi
  • Le amicizie aiutano i bambini a far fronte al divorzio
  • La psicologia del selfie
  • L'introvertito sovraesteso: maneggia con cura
  • La lista dei sogni?
  • Once More the Double Life
  • Malattia mentale: la malattia non-casseruola
  • Retirement-dealing con incertezza e paura