Un cane punito è un cane aggressivo

SC Psychological Enterprises Ltd
Fonte: SC Psychological Enterprises Ltd

È difficile amare un cane che ti ha morso, o tuo figlio, o un amico in visita. Un certo numero di studi ha dimostrato che l'aggressività in un cane da compagnia è uno dei primi tre motivi per sbarazzarsene. I cani aggressivi sono difficili da riabilitare e pericolosi da tenere in giro in modo da essere spesso rinchiusi in un rifugio o eutanasia. È possibile dimostrare che i livelli di aggressività osservati nei cani sono correlati a fattori genetici come la razza del cane (ad esempio, diversi studi hanno dimostrato che i Golden Retriever sono notevolmente bassi nell'aggressività) o al sesso del cane (è stato dimostrato che i maschi sono più aggressivo dei cani femmine). Tuttavia, recentemente i ricercatori hanno iniziato a cercare le cose associate all'ambiente del cane, o fattori associati al modo in cui i proprietari del cane trattano o interagiscono con il cane che potrebbe aumentare o diminuire l'aggressività. Da questa ricerca abbiamo già appreso che alcuni metodi di allenamento all'obbedienza, in particolare quelli basati sulla forza e la punizione, possono scatenare reazioni aggressive nei cani (clicca qui per un esempio).

Recentemente mi sono imbattuto in un rapporto pubblicato sulla rivista Applied Animal Behavior Science * che fornisce alcuni spunti interessanti sul perché alcuni cani diventano aggressivi. Lo studio è stato condotto da Yuying Hsu e Liching Sun presso il Dipartimento di Scienze della vita presso la National Taiwan Normal University. Questi ricercatori sono stati motivati ​​a studiare l'aggressività dei cani perché in Taiwan i morsi di cane sono diventati un importante problema di salute pubblica. Ci sono molte preoccupazioni e molte discussioni sui cani domestici aggressivi che hanno attaccato proprietari, visitatori e altri cani. Poiché gran parte della popolazione taiwanese non approva l'eutanasia dei cani indesiderati, molti di loro vengono rilasciati sulle strade esponendo così i pedoni al pericolo di essere molestati o attaccati. In effetti, in un sondaggio telefonico di grandi dimensioni, il 17% della popolazione di Taiwan ha dichiarato che essi oi loro familiari erano stati morsi da un cane almeno una volta negli ultimi 12 mesi. Quindi i ricercatori sono stati motivati ​​a identificare aspetti dell'ambiente del cane, o il modo in cui i proprietari interagivano con loro, il che potrebbe portare a raccomandazioni su come ridurre la quantità di aggressività osservata nei cani da compagnia nel loro paese.

Per misurare l'aggressività nei cani, questi ricercatori hanno scelto di utilizzare il questionario di valutazione comportamentale e di ricerca canina (C-BARQ) che è uno strumento di indagine lungo (103 domande) che consente ai proprietari di cani di valutare vari aspetti del comportamento del loro cane. Questo questionario è stato sviluppato nel laboratorio di James Serpell presso l'Università della Pennsylvania e ha dimostrato di essere un modo affidabile per misurare il temperamento dei cani, compresi i livelli di aggressività. Per lo studio corrente il questionario è stato tradotto in cinese e sono stati aggiunti elementi aggiuntivi per determinare le condizioni di vita del cane e la natura delle interazioni tra il cane e il suo proprietario. I proprietari di cani sono stati reclutati in cliniche per animali, parchi, esposizioni canine e persino nelle strade di tutta Taiwan. Alla fine i dati sono stati ottenuti per 852 cani e i loro proprietari.

Questo è un altro di quei rapporti scientifici che coinvolge un sacco di complessi calcoli statistici (comprese le analisi logistiche e di regressione), il che rende difficile interpretare le persone senza formazione scientifica e statistica. Pertanto, per tale ragione, semplificherò la nostra discussione e seguirò i principali risultati che riguardano la questione dell'aggressività mostrata dai cani da compagnia. Un risultato importante è stato che, come nella ricerca precedente, questi dati hanno confermato che l'aggressività canina non è una singola caratteristica unificata. Possiamo suddividerlo in tre diversi tipi di aggressione, vale a dire l'aggressione diretta verso estranei, l'aggressione diretta contro il proprietario del cane (o la sua famiglia) e l'aggressione diretta verso altri cani. Questo studio ha dimostrato, come altri prima di questo, che i singoli cani possono essere alti su una di queste forme di aggressione, ma non necessariamente sugli altri.

Mentre alcuni dei risultati di questo studio confermano i risultati di altre ricerche (ad esempio la scoperta che i cani maschi hanno maggiori probabilità di essere aggressivi rispetto ai cani femmine), il risultato più potente e importante che emerge da questa nuova serie di analisi riguarda punizione. Cosa succede quando un cane viene punito fisicamente per cattivi comportamenti? Qui i risultati sono impressionanti e non ambigui, in particolare, più frequentemente viene punito un cane maggiore è la probabilità che il cane sia aggressivo. Inoltre, la maggiore aggressività mostrata dal cane abbraccia l'intera gamma di risposte aggressive, rendendo più probabile che il cane sia aggressivo nei confronti degli estranei, del suo proprietario o della sua famiglia e di altri cani. La cosa interessante qui è che abbiamo a che fare con la punizione applicata per semplici forme quotidiane di comportamento scorretto. Quindi se il nostro cane si avvicina troppo a qualcosa che stiamo mangiando e sembra che potrebbe provare a strapparne un pezzo, potremmo scegliere di correggere questo comportamento intrusivo dandogli uno schiaffo con la nostra mano. Queste scoperte attuali suggeriscono che utilizzando questo intervento fisico abbiamo ora aumentato la probabilità che in qualche futuro confronto il nostro cane risponderà a noi provando a mordere la nostra mano, o il nostro bambino, o un amico che abbiamo invitato nella nostra casa, o un cane che incontra per strada.

Per qualcuno che è a conoscenza delle ricerche fatte sull'uomo riguardo agli effetti della punizione, questi risultati non saranno sorprendenti. Nel 2008 un rapporto è stato pubblicato dalla Task Force della American Psychological Association sulla punizione fisica dei bambini. Come parte di questo rapporto, Elizabeth Gershoff presso l'Università del Texas ad Austin, ha presentato un'analisi di 27 diversi studi che hanno esaminato l'effetto della punizione fisica sul comportamento successivo dei bambini. I risultati sono stati sorprendenti nella loro uniformità: ognuno di questi rapporti di ricerca ha scoperto che la punizione fisica era associata a un aumento dei comportamenti aggressivi da parte dei bambini puniti. Combinare questi risultati con il fatto che un certo numero di ricercatori ritiene che la mente del cane lavori in un modo molto simile alla mente di un bambino umano di 2-3 anni, questo ci indurrebbe chiaramente a sospettare che simili i risultati sarebbero stati trovati nei cani, e ciò è stato confermato da questa ricerca di Taiwan.

L'ovvia conclusione da trarre da questa ricerca sui cani e la ricerca sugli esseri umani è che se vogliamo un modo semplice per ridurre la probabilità di aggressione nei nostri cani, dovremmo ridurre la quantità di punizione fisica che applichiamo a loro in le nostre interazioni quotidiane.

Stanley Coren è l'autore di molti libri tra cui: The Wisdom of Dogs; Do Dogs Dream? Nato per Bark; The Modern Dog; Perché i cani hanno i nasi bagnati? The Pawprints of History; Come pensano i cani; How To Speak Dog; Perché amiamo i cani che facciamo; Cosa sanno i cani? L'intelligenza dei cani; Perché il mio cane agisce in questo modo? Capire i cani per i manichini; Ladri del sonno; La sindrome di sinistra

Copyright SC Psychological Enterprises Ltd. Non può essere ristampata o ripubblicata senza autorizzazione

Dati da: Yuying Hsu e Liching Sun (2010). Fattori associati a risposte aggressive nei cani da compagnia. Scienza del comportamento animale applicato 123, 108-123

Solutions Collecting From Web of "Un cane punito è un cane aggressivo"