Un attacco Più stupri

Durante il fine settimana una ragazza di 16 anni è stata drogata e violentata da una banda a una festa a Vancouver, in Canada. Si ritiene che alla ragazza sia stata somministrata una droga per stupro e ripetutamente violentata da un massimo di sette ragazzi e uomini adolescenti. La vittima si è rivolta alle autorità quando ha visionato le foto del suo stupro su Facebook, pubblicate da un partygoer di 16 anni. L'ispettore del caso, Derren Lench, riferisce che l'adolescente è stata brutalmente aggredita e lasciata con ferite non rivelate.

La vittima vive con gli orrori di sapere che il suo attacco non è solo visto da persone nella sua comunità, ma anche giudicato, commentato e ridicolizzato. I commenti anonimi riguardanti le foto di Facebook includono "Straight up WHORE" e "complete slut". Le autorità stanno prendendo molto sul serio il caso. Oltre a arrestare già due dei presunti stupratori, hanno arrestato il fotografo di 16 anni dell'attacco e hanno informato il pubblico che chiunque fosse in possesso o in cui ripubblicare le immagini poteva essere accusato di produrre o distribuire materiale pedopornografico.

Partygoer "è troppo esagerato"

In un segmento di notizie della Canadian Television News, i compagni di classe hanno fatto commenti sprezzanti sull'attentato. Un ragazzo ha detto "Stiamo pensando che sia troppo esagerato. Non penso che fosse incasinata come lo sta facendo per essere, "Un altro ragazzo adolescente aggiunge" Sembra solo che sia più imbarazzata per questo, quindi sta cercando di trasformarla per far sembrare che sia una vittima di qualcosa, piuttosto che dire che ha fatto qualcosa e che lei sa che è stato incredibilmente idiota "

Oltre alla cattiveria dell'attacco, molti problemi sociali e sociali sono esposti da questa storia. Il primo è uno dei lati negativi del social networking e del vivere in un'era digitale. Non sembra esserci un filtro quando si tratta di documentare la propria vita online. Il fatto che un ragazzo di 16 anni abbia scattato fotografie di uno stupro di gruppo e abbia pensato di postarle immediatamente online è inquietante e mostra una mancanza di empatia. Sebbene i motivi del ragazzo non siano stati resi pubblici, sembra che molti adolescenti siano rapidi nel caricare fotografie sui siti di social networking per convalidare le loro esperienze. È come se non fosse online, non è successo.

L'immortalità dei contenuti online ha un lato oscuro. Può essere abbastanza difficile superare un fugace insulto lanciato nel corridoio, ora le vittime del cyberbullismo (e dello stupro) possono rivivere l'abuso ogni volta che aprono il loro laptop. Non c'è sicurezza nemmeno nei muri di casa. In questo caso, Inspector Lench ha dichiarato: "Ogni volta che viene chiuso su un account di Facebook, sembra riapparire e viene condiviso in diverse comunità nel Lower Mainland, quindi la vittima deve riviverlo ogni giorno"

Anche i commenti sprezzanti e colpevoli della vittima sono profondamente preoccupanti e purtroppo comuni. Chiamando la vittima una puttana, lei è immediatamente "cattiva" anche se non è stata lei a commettere un crimine. E nonostante le forze dell'ordine abbiano dichiarato inequivocabilmente che questo è uno stupro, i ragazzi intervistati dicono di non credere che sia davvero "così male". Speriamo che i ragazzi intervistati impareranno l'errore nel loro modo di pensare, e forse un giorno saranno imbarazzati dal fatto che i loro commenti vivano per sempre online nell'infamia.

Le notizie incoraggianti sono che i funzionari delle forze dell'ordine sono stati pronti a rispondere a questo caso e la scuola ha in programma di riunire gli studenti per discutere dell'evento e delle ricadute. E 'necessario educare chiaramente e educare alla sensibilità. Ma la vita di una ragazza è cambiata per sempre, e lei rimane per raccogliere i pezzi del suo stupro e la successiva beffa di esso online.

Solutions Collecting From Web of "Un attacco Più stupri"