Un approccio più gentile e gentile a Kim Jong Un

Wikimedia, CC 3.0
Fonte: Wikimedia, CC 3.0

Oggi, C-SPAN ha trasmesso il voto unanime del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per aumentare le sanzioni contro la Corea del Nord e il suo leader supremo, minacciato dal nucleare, Kim Jong Un. Discorso dopo discorso sembrava psicologicamente ignaro, limitandosi a restituire minacce di forza con minacce di maggiore potenza.

Certo, è possibile che le sanzioni funzionino. Alcune persone non capiscono altro che dolore e minaccia di più dolore. Ed è possibile che Kim Jung Un sia semplicemente un mostro psicopatico, megalomanico e sociopatico, come spesso si sostiene.

Ma è possibile che Kim Jong Un non sia pazza ma solo un essere umano, che per ragioni psicologiche e pratiche, sente di dover minacciare il mondo con posture nucleari, assassinii e violazioni dei diritti umani, anche a costo di grande dolore alla sua gente . Se è così, ho pensato che sarebbe stato istruttivo per te, se non a lui, scrivergli una lettera e riprodurla qui.

Certo, non riesco a immaginare che lo avrebbe letto davvero. Il suo scopo principale è quello di offrire a voi, miei lettori, un approccio al trattare con una persona odiata e al conflitto in generale più consono alla sensibilità umanistica di Psychology Today e dei suoi lettori. Forse le tattiche che uso nella lettera possono essere utili quando affronti i conflitti nella tua vita. Nella lettera qui sotto, incorporo quelle tattiche tra parentesi e corsivo.

Caro Marshall Kim Jong Un,

I media parlano di cose che hai fatto che sono difficili da capire per me. (Io non li eliforo deliberatamente, potrebbe generare solo la difensiva e probabilmente non leggerà un'altra parola.) Quindi scrivo per cercare di capire. (I negoziatori di ostaggi sanno che quasi tutti vogliono essere capiti).

Non molto tempo fa (ha solo 33 anni) , tu eri un ragazzino e probabilmente volevi essere un bravo ragazzo, anche se a volte era difficile. ( Piuttosto che chiedergli, in anticipo, di cambiare, cosa che genererebbe un atteggiamento difensivo, cerco qui di evocare i ricordi di un buon io centrale). Volevi che tua madre e il presidente del presidente della Corea del Nord ti lodassero. (Quasi tutti i bambini vogliono l'approvazione dei genitori, forse soprattutto perché suo padre era il capo della Corea del Nord e sembra suo padre.)

Devi aver sentito molta pressione crescere. (L'empatia non può far male.) Dopo tutto, eri il figlio del Presidente, educato sotto uno pseudonimo, e avevi la sensazione che un giorno avresti guidato il tuo paese. Non riesco a immaginare quanto debba essere stato stressante. E ho letto che eri un ragazzo timido che era molto timido nei confronti delle ragazze. Questo deve aver reso la vita ancora più difficile. (Ancora una volta, sto cercando di fargli sapere che lo vedo come una persona che è brava alla radice, non un mostro.)

Nonostante tutte le pressioni, hai avuto la stabilità, l'intelligenza e la disciplina per conseguire una laurea in fisica, non sono abbastanza intelligente per aver conseguito una laurea in fisica. Hai persino un dottorato onorario in economia! (Quasi tutti amano la lode e la modestia degli altri). Hai dimostrato compassione per il tuo popolo. Lo chef di tuo padre ha detto che hai detto che a volte ti sentivi in ​​colpa per il tuo stile di vita sontuoso, "Siamo qui, giocando a basket, a cavallo, in moto d'acqua, divertendosi insieme. Ma che dire delle vite delle persone comuni? "E i tuoi media (non ho detto che era la sua macchina di propaganda) riportano che stai cercando di usare gli aspetti migliori del socialismo e del capitalismo per migliorare la vita della tua gente. (È utile "catturarli facendo qualcosa di giusto").

Ma io sono spaventato ("spaventato" non genera antipatia come sarebbe se dicessi, per esempio, "arrabbiato") che tutto quel bene sarebbe cancellato e che cose brutte potessero accadere alla tua gente, anche al mondo intero. (Non ho ancora detto che era lui la causa di quelle cose cattive, voglio rimandare anche a insinuare ciò finché non ho posto il maggior fondamento possibile di fiducia).

In questo momento, il mondo ha paura di te e pensa che tu sia un uomo cattivo. ( Di nuovo, cercando di creare fiducia, dissi "il mondo ha paura di te", non che io sia. Uso anche un linguaggio infantile nel tentativo di evocare il suo sé d'infanzia mentre mi presento nel modo meno intimidatorio e rispettoso possibile. )

Ma se vuoi, c'è tempo per cambiare. (Di nuovo, non sto prendendo il controllo, lo dico e lui ha la possibilità.) C'è un modo per costruire il tuo paese e te stesso senza minacciare la guerra nucleare? (Non gli dico cosa fare, gli chiedo se può pensare a una soluzione.Soprattutto con un power monger, non voglio ridurre la sua agenzia.Inoltre, c'è qualche possibilità che si senta intrappolato nel gioco di escalation , che sente che sarebbe debole fare marcia indietro.)

Forse sono ingenuo ma credo che l'amore sia la risposta. Veramente. ( Sto cercando di suscitare emozioni positive in lui, di far risorgere il bene in lui. Naturalmente, se è veramente gravemente malato di mente, niente di tutto questo funzionerà.) Se cerchiamo il bene l'uno nell'altro e proviamo a lavorare l'uno con l'altro per rendere il mondo un posto migliore, saremo tutti più felici e passerai alla storia come il leader più avanzato del mondo. (Voglio ricordargli che la redenzione è possibile). Mi piacerebbe (uso deliberatamente quella parola) per farti diventare un eroe. ("Eroe" è un'altra parola che suppongo valuti .) Penso che la tua gente amerebbe per te essere un eroe. E penso che tua madre, padre, moglie e se tu decidessi di averli, i tuoi figli, vorrebbero che tu fossi un eroe. Tutti noi vogliamo non odiarti, ma amarti e rispettarti.

Sarei onorato solo per sapere che hai letto questa lettera. Sperando contro tutte le probabilità che arrivi a te e che potresti persino scrivermi qualche riga in risposta.

Cordiali saluti,

Marty Nemko

Sono disponibili nove libri del Dr. Nemko. Puoi raggiungere la carriera e l'allenatore personale Marty Nemko su mnemko@comcast.net.

Solutions Collecting From Web of "Un approccio più gentile e gentile a Kim Jong Un"