Twitter Twitter al telefono …… ..

Cosa penserebbe Freud di Twitter? Dopo tutto, ha davvero raffinato e capitalizzato l'intero concetto di libera associazione, lo troverà utile o pericoloso? Una cosa è sdraiarsi sul divano e permettere al flusso di coscienza di fluire con un analista addestrato che monitora, contiene e guida questi pensieri del nostro viaggio inconscio, ma cosa penserebbe di scatenare il nostro id in qualsiasi momento, ovunque a chiunque abbia la sola credenziale? solo quello di "seguace". Questi seguaci potrebbero sostituire i Freud di oggi e portare la psicoanalisi a una brusca frenata? Dubbioso, ma qual è questa preoccupazione di metterci là fuori tutte le possibilità che abbiamo?

I social media ci hanno incoraggiato e ci hanno permesso di comunicare con il mondo attraverso i morsi del suono. Twitter ci dà 140 caratteri per rendere il nostro punto. Il testo è più generoso con 160. Conversiamo, combattiamo, mostriamo, minacciamo, vantiamo, pontificiamo, istruiamo, condividiamo e facciamo pubblicità costantemente all'interno di questi parametri. Questo accesso immediato alle masse è uno strumento straordinario per diffondere informazioni. Riceviamo tweet su una vendita, nuovi prodotti, ultime notizie e istruzioni durante un'emergenza. Senza Twitter, avremmo avuto informazioni molto limitate sulla risposta violenta ai manifestanti delle elezioni presidenziali del 2009 in Iran. Il suo valore per ottenere informazioni alle persone non è in realtà il dibattito; il suo ruolo nell'incoraggiare il narcisismo sfrenato è.

Lo psicoanalista Heinz Kohut è meglio conosciuto per il suo sviluppo del modello di auto-psicologia. Un quadro teorico del narcisismo basato sull'idea che la mancanza genitoriale dell'empatia durante lo sviluppo impedisce alla gente di regolare la propria autostima. Questo si manifesta in lesioni narcisistiche e sentimenti di inferiorità. Nonostante ciò, tali individui possono apparire grandiosi e presenti come qualcosa di meno, inferiori. Durante il trattamento, il ruolo del terapeuta è quello di fornire "mirroring" al paziente attraverso l'empatia, nella speranza di correggere la lesione narcisistica. Nella vita, l'autostima delle persone dipende in gran parte dalle risposte degli altri per convalidare (o invalidare) le loro esperienze. Quindi, in teoria e pratica, se un terapeuta è in grado di "rispecchiare" l'esperienza interna del cliente, fornisce una correzione alla lesione o un processo per il paziente di esprimere i sentimenti che derivano dall'incapacità di farlo (nelle relazioni presenti o passate ).

In un ambiente contenuto questa è una cosa, ma se si applica il principio generale all'idea di Twitter e dei social media, si vede una curva tecnologica curva che né Freud né Kohut hanno probabilmente preso in considerazione. Cosa succede quando siamo bombardati (o ci bombardiamo) l'un l'altro costantemente con informazioni personali su noi stessi? In queste circostanze, non stiamo parlando di interessi condivisi di per sé o di conversazioni avanti e indietro sul nostro comune amore per la cucina. Il "tweeter narcisistico" è quello che deve dirci cosa hanno mangiato a colazione. Stanno twittando per una ragione. Quali potrebbero essere queste ragioni?

Questo è un frammento del loro inconscio che ha bisogno di espressione e interpretazione? Dovremmo "rispecchiarli" con comprensione e condividere che abbiamo avuto anche i pancake? Che cosa succede se l'informazione viene ignorata, trascurata e il tweet non riguarda affatto la colazione, ma una persona solitaria che ha bisogno di essere convalidata di non essere sola, ma dal momento che twittano sulla colazione e no sulle preoccupazioni, la risposta silenziosa parla e rafforza quella sensazione (non solo da una persona ma forse da centinaia). I tweeter narcisistici tweets per la convalida e il follower è lo specchio (o meno).

Molto probabilmente nessuno pensa davvero troppo alle possibili conseguenze e al significato più profondo di un tweet e gli psicologi sono spesso accusati di analizzare le cose, ma forse è il momento di pensare un po 'di più ai bisogni e ai bisogni rappresentati in questi 140 caratteri. Noi come una cultura sembra ossessionata dalla nostra stessa importanza e l'espressione 24/7 alimenta questa grandiosità. Secondo Kohut, questa modalità alimenta la nostra difesa contro l'insicurezza e ci tiene legati agli altri per la convalida e la regolazione della nostra autostima. Da un punto di vista associativo libero, anche la psicoanalisi ha il suo limite (50 minuti 3-4 volte a settimana). SMS e tweeting sembrano soddisfare e rilasciare il nostro id e super-ego, ma dove è il regolamento di tutto questo purging – sembra che il nostro i seguaci diventano il nostro ego e servono a questo scopo.

Sei un tweeter narcisista o texter? Consenti agli altri la tua volontà di consumare ogni piccolo dettaglio della loro vita? Se è così, forse è ora di tirarlo fuori.

Pensa prima di inviare messaggi o tweet: perché sto inviando questa informazione? È per me o i miei seguaci ne traggono beneficio? Che cosa significa questo morso significa veramente per me e cosa significa condividerlo con gli altri? Che tipo di risposta voglio dagli altri? Twitter / SMS è il modo migliore per soddisfare i miei bisogni? Come mi sentirei a ricevere un tweet / testo come questo? Perché qualcuno dovrebbe preoccuparsi di questo? Perchè io?

Ci vorrà più tempo per porsi queste domande piuttosto che digitare il tuo tweet ma potresti avere più informazioni sulle tue emoticon e avere un impatto maggiore sulla tua autostima.

Solutions Collecting From Web of "Twitter Twitter al telefono …… .."