Tutto Uno, Tutto

"Tutto uno, tutto uno". Questo è ciò che la bottiglia del sapone del Dr. Bronner proclama. Adoro leggere l'insipido insalatina di parole sulle bottiglie del dott. Bronner, ma la verità è appena spuntata su di me lentamente. Quando sono solo in Costa Rica con i miei cani e gatti, so senza ombra di dubbio che siamo tutti fondamentalmente uguali. Desideriamo stare insieme, essere collegati. Desideriamo ardentemente dormire il più vicino possibile, pelle a pelle. Belinda il gatto mi bacia dolcemente sulla guancia, come fa Milu, un nuovo cucciolo. Tutti riposano in pace quando sono in pace. Tutti si emozionano se mi preparo per uscire. Quando arrivano i temporali, prima Kandor va e sfida la tempesta, abbaiando come per dire: "Prepara la mia giornata!" Poi ci addormentiamo tutti al suono della pioggia martellante. Siamo un branco, una mandria, una famiglia, qualsiasi cosa tu voglia chiamarla, e il più delle volte le nostre inclinazioni coincidono. Non mi piace catturare e mangiare le mosche e non usano Internet, ma a livello fondamentale, mangiamo, dormiamo e defeciamo, ancora e ancora. Da una parte e dall'altra. Quindi cerchiamo la connessione e le relazioni.

Non ho mai capito le distinzioni che le persone fanno, compresi i biologi e gli psicologi, tra persone e "animali". Certo, posso giocare a scacchi, ma non riesco ad aprire un cocco crudo con i miei denti. Non mi piace il sapore dell'erba o del letame di mucca, e alle mie creature non piace la cannella. Tutti noi amiamo i pancakes! Capisco che il genoma umano è in qualche modo diverso dagli altri animali, come il genoma degli scarafaggi o il genoma del virus della dengue. Sì, abbiamo le nostre differenze. Ma in una prospettiva più ampia, sento che quando il Buddha parla del rispetto e della protezione per "tutti gli esseri senzienti", vi è implicito riconoscimento che le differenze sono piccole rispetto alla nostra unicità. Penso che sia ora di abolire la parola "animale" che significa una forma di vita, che non usa la fotosintesi, ma che è diversa e inferiore alla nostra specie, l'homo sapiens. Non mi interessa distinguere Animalia da Vegetabilia, o la nozione di 6-regno del professor Thomas Cavalier-Smith di (batteri, protozoi, chromista, piante, funghi e animalia), ma è tempo di mettere da parte qualche nozione di gerarchia. Nessuno di questi gruppi è migliore di un altro. Anche l'età di una specie non ne determina il valore. Ad esempio, l'evoluzione umana è molto più lenta dell'evoluzione del parvovirus. Ciò non rende l'uno o l'altro più interessante o interessante.

Mia figlia Nellie mi dice che se venissi messa in un frullatore e macinata in uno stufato, lei potrebbe analizzare tutte le forme di vita che girano sotto il nome di Judith Lipton. Il 99% di loro non sarebbero i miei geni, la mia vita singolare. Il mio sé è un'illusione. Sono composto da acari, batteri, funghi, virus e frammenti di DNA nei miei nuclei e mitocondri che non ho necessariamente ereditato dai miei genitori. Mi ricorda l'inizio di Winnie the Pooh:

"C'era una volta, molto tempo fa, lo scorso venerdì, Winnie-the-Pooh viveva in una foresta da solo sotto il nome di Sanders.

("Cosa significa 'sotto il nome' significa?" Chiese Christopher Robin.

"Significa che aveva il nome sopra la porta in lettere d'oro e viveva sotto di esso."

"Winnie-the-Pooh non ne era del tutto sicuro", ha detto Christopher Robin.)

Vivo sotto il nome di Judith Lipton. Ma non sono più abbastanza sicuro di cosa significhi. Sembra voler dire che una comunità attiva cammina, parla, nuota e dorme in un'aggregazione con il mio nome, ma non è più significativa del nome di Sanders. I miei cani e gatti e cavalli sono anche esseri aggregati, comunità che chiamo Belinda o Kandor, ma non conosco nemmeno il 10% di chi sono. Ho trovato una tartaruga di terra e l'ho portata in un centro di soccorso ieri. Con mio grande orrore, il custode ha scoperto che la mia povera testuggine aveva un grande segno di spunta, attaccato al suo guscio. Non poteva metterlo con le altre tartarughe finché non fosse stato cavalcato da parassiti, comprese le zecche. Poi mi ha informato che anche i serpenti, le iguane e altri rettili sono infestati dalle zecche! CHE SCHIFFO! Pensavo di aver trovato una tartaruga, ma in realtà era una tartaruga con autostoppisti parassiti!

Essere uno non significa che mi debba piacere. Non mi piacciono le zanzare che portano Dengue, oi minuscoli "non-see-ums" che mi torturano quando cammino sulla spiaggia. Ucciderò scarafaggi, vespe, formiche, funghi, batteri e altri esseri viventi senza molta colpa, perché mi faranno star male, ma non per ignoranza. No, è l'antica lotta per la sopravvivenza, e io sono quello con la lattina di Raid e la bottiglia di candeggina. A volte, mi sento in carica. Poi un migliaio di grandi formiche nere emergono da dietro il gabinetto e posso vedere che il mio dominio è transitorio, e forse un'illusione. Il rispetto per tutti gli esseri senzienti non significa che io protegga le zanzare Aedes aegypti che trasportano la dengue. Ma so che siamo imparentati, e stanno facendo figli e trasmettono i loro geni, come ho fatto io. Nel gioco della vita, alla fine, perderò. Diventerò cenere, forse fertilizzante. O cibo per creature negli altri domini della vita. Nel frattempo, la realtà dell'interazione, il co-sorgere interdipendente si manifesta ogni giorno. Quanto siamo fortunati!

Solutions Collecting From Web of "Tutto Uno, Tutto"