Tutti parliamo da soli

Nel mio articolo sul blog di marzo ho posto alcune domande nel secondo paragrafo e alcune persone, frustrate, volevano sapere quali erano le risposte a quelle domande! Questo è un po 'il punto non è vero? Sono le risposte, non le domande, che sono la chiave. Hai notato, però, quante volte ti fai una domanda ma non rispondi?

Le persone si chiedono regolarmente cose come "Come potrei essere stato così stupido?"; "Perché l'ho fatto?"; "Quando imparerò a tenere la mia bocca chiusa?"; e "Perché li lascio trattare da loro in quel modo?".

Ora, potremmo avere una discussione su chi sta facendo la domanda e chi viene chiesto, ma, per ora, sono più interessato all'idea di porre domande a cui non viene data risposta. Chi lo fa? Se hai chiesto ad un'altra persona una domanda importante e loro non hanno risposto, ma sono passati a un'altra conversazione, non pensavi che fosse un po 'strano?

Labelled for reuse; Sam Garza, Mono Lake Serenity; Wikimedia Commons
Fonte: etichettato per il riutilizzo; Sam Garza, Mono Lake Serenity; Wikimedia Commons

Anche se ci aspettiamo che altre persone rispondano alle nostre domande, non sembra che abbiamo lo stesso standard per noi stessi. Possiamo chiedere a noi stessi una seria domanda come "Come potrei essere stato così stupido da fidarmi di quella persona e chiamarla un'amica?" E passare al pensiero o all'idea successiva come se avessimo chiesto "Avrò purea o patate bollite stanotte? ".

Bene, potresti dire: "È una domanda difficile senza una risposta facile". Ovviamente è! Ma sicuramente è più importante rispondere alle domande difficili che rispondere alle facili domande.

Se si tratta di domande che richiedono risposte, allora il problema diventa, come otteniamo le risposte? Fortunatamente, abbiamo la nostra macchina costruita appositamente per generare risposte che fa parte della nostra dotazione ereditata. Questo macchinario è potente, robusto e persistente. Non si stanca mai di generare potenziali soluzioni ai problemi. La chiave qui è la parola "potenziale". Questo macchinario è un generatore, non un pensatore, quindi sforna solo una possibilità dopo l'altra. Non passa il tempo a valutare la possibilità prima di presentartela. Questo è il tuo lavoro.

Anche se non puoi davvero influenzare le possibilità generate – se tu sapessi quale soluzione fosse necessaria, non avresti bisogno di questo macchinario – puoi aiutare la macchina. La macchina funziona su qualunque cosa sia puntata. Quindi, se vuoi aiutare a generare soluzioni a un problema, devi concentrarti sul problema. Questa è solo una parte di ciò che aiuta comunque. Alcune persone potrebbero dire che passano troppo tempo a concentrarsi sul loro problema. A volte può sembrare che stai pensando troppo a un problema e che non riesci a smettere di pensarci. È qui che entra in gioco l'ascolto. Molte persone si concentrano sui problemi semplicemente superandoli nella loro mente, ma senza prestare attenzione a tutti i pensieri che girano intorno.

Per qualche ragione, sembra essere più facile concentrarsi sul tuo problema e prestare attenzione ai tuoi pensieri se ottieni il tuo problema "là fuori". Forse pronunciando qualcosa ad alta voce, lo togli dalla tua mente e fornisci lo spazio per far germogliare una nuova idea.

Dire cose ad alta voce e ascoltarle con le proprie orecchie ha spesso effetti inaspettati e benefici. Aiutandoti a dire ad alta voce le cose che preferiresti non pensare potrebbe essere la cosa più utile raggiunta nel counseling o nella psicoterapia. Puoi creare un'esperienza simile a ciò che accade nel counseling e nella psicoterapia semplicemente dicendo ad alta voce le cose che ti stanno correndo nella mente.

Dillo ad alta voce e, mentre le stai dicendo, fai attenzione a cos'altro ti viene in mente mentre parli. Quindi, dì quel nuovo arrivo ad alta voce e vedi come la tua mente risponde a quello.

Non devi neanche concentrarti sui tuoi problemi. Hai mai avuto l'esperienza di provare a ricordare il nome di un film o di un attore preferito? Sai che lo sai ma non riesci a portarlo alla mente. Quindi, in un momento imprecisato in futuro, la risposta ti "schizza" nella mente. Chiaramente, il generatore di soluzioni è felice di lavorare in background una volta che sa a cosa si intende lavorare.

In ultima analisi, sei l'unica persona in grado di trovare le soluzioni ai tuoi dilemmi. E per fortuna, hai tutto il necessario per farlo. Per aiutare la soluzione giusta a farsi strada nella tua coscienza puoi:

  1. Concentrati sul tuo problema;
  2. Pronuncia ad alta voce le cose che ti stanno attorno nella mente;
  3. Nota altri pensieri che ti vengono in mente mentre stai parlando; e
  4. Non lasciare mai una domanda senza aver generato e considerato alcune risposte

La prossima volta che ti ritrovi a pensare a qualcosa del tipo "Come potrei essere stato così stupido da fidarmi di quella persona e chiamarla un'amica?", Stai con lui. Tenere quel pensiero! Dirlo a voce alta. Ripetilo più e più volte Cosa pensi di te mentre lo dici? Dì quella cosa ad alta voce e aspetta che venga la prossima idea. La soluzione più soddisfacente potrebbe non materializzarsi immediatamente ma arriverà.

Siate pronti a essere sorpresi e felici di ciò che la vostra mente realizzerà per voi se lasciate fare tutto ciò che è stato progettato per fare.

Solutions Collecting From Web of "Tutti parliamo da soli"