Tutti gli uomini dei presidenti

La maggior parte dei presidenti ha bisogno di qualcuno di cui potersi fidare con cui rilassarsi e condividere i loro veri sentimenti riguardo gli avvenimenti straordinari della loro vita. Molti, come George W. Bush, Ronald Reagan, Jimmy Carter o Woodrow Wilson si rivolgono alle loro mogli per interpretare questo ruolo. A chi altri sembra che si sentano, puoi davvero fidarti? Alcuni si rivolgono ad amici maschi. Per Donald Trump, il suo migliore amico per molti anni era il defunto Roy Cohn, un avvocato corrotto se mai ce n'era uno. L'amicizia speciale di Richard Nixon era con Bebe Rebozo, che era anche corrotto, mentre Franklin Delano Roosevelt si circondava di amici maschi e femmine in un mondo sociale in cui nessuno, tranne forse la sua amante, Lucy Mercer, si avvicinava. E così via.

Poi c'è Abraham Lincoln. Sempre in qualche modo distaccato dalla moglie tormentata, Mary, Lincoln si rivolse a una stretta amicizia con una serie di uomini che giocarono un ruolo vitale nella sua vita. Durante la Presidenza, nessuno era più importante a questo riguardo del Segretario di Stato, William Seward. Ma per molti anni prima, Lincoln aveva un modo di far sentire tutti i suoi amici maschi che erano straordinariamente significativi nella sua vita, da uomini come Bowling Green o i ragazzi di Clary Grove a New Salem a Orville H. Browning e William Herndon nella sua Springfield giorni, e al giudice astuto, David Davis, sull'ottavo circuito giudiziario.

Ma a Lincoln non importava tanto quanto il suo miglior amico di sesso maschile, Joshua Speed. Esplorerò questa relazione nel mio nuovo libro, Your Friend Forever, A. Lincoln . I due vissero insieme dal 1837 all'inizio del 1841, dormendo nello stesso letto sopra il negozio di Speed ​​sul lato ovest della piazza a Springfield, nell'Illinois. Tali disposizioni non erano affatto rare al momento e tutte le (buone) prove storiche suggeriscono che entrambi gli uomini erano eterosessuali e cercavano relazioni con le donne. Allo stesso tempo, entrambi hanno lottato con problemi di intimità e depressione.

Questo amico ha contribuito a stabilizzare Lincoln nella sua moratoria di ritardata formazione dell'identità. L'imminente partenza della Speed ​​da Springfield all'inizio del 1842 gettò Lincoln nel panico. Era disarmato, solo, perso. In quello stato confuso, che a malapena capiva, Lincoln si ritirò dalla sua fidanzata, Mary Todd, e interruppe il fidanzamento per il suo matrimonio che doveva essere il 1 gennaio 1841. Dopo quello che avrebbe definito il suo "primo fatale", Lincoln è diventato profondamente e clinicamente depresso e decisamente suicida. Si è portato a letto a casa di William Butler. I suoi amici, Butler, Anson G. "Doc" Henry, e naturalmente Speed-tolsero il rasoio e altri oggetti appuntiti dalla stanza e prepararono una specie di orologio per il suicidio. Lincoln divenne selvaggio e sconvolto, allucinato, smesso di funzionare, e divenne "pazzo come un pazzo" nelle parole di Butler.

Un anno dopo, lo stesso matrimonio di Speed ​​con Fanny Henning suscitò l'identificazione vicaria di Lincoln con ciò che emerse come i dubbi di Speed ​​sulla sua capacità di seguire il suo matrimonio. Era tutto abbastanza drammatico, e le lettere che Lincoln scrisse Speed ​​all'epoca sono di gran lunga le più personali e psicologicamente rivelatrici di qualsiasi cosa abbia mai scritto prima o poi a chiunque.

Ma alla fine Speed ​​riuscì a sposare Fanny Henning, che sembrava liberare Lincoln per tornare al suo corteggiamento di Mary Todd, che aveva gentilmente aspettato che lui facesse a pezzi i suoi demoni. Dopo il suo matrimonio, Lincoln non fu mai più suicida, anche se tendeva alla malinconia.

È una storia straordinaria di un giovane grande uomo che si ritrova. Fu salvato dal suo amico intelligente, gentile e onesto, Joshua Speed. Lincoln non aveva Roy Cohn che gli sussurrava all'orecchio.

Solutions Collecting From Web of "Tutti gli uomini dei presidenti"