Tutti gli stereotipi sono veri, tranne … III: "La bellezza è solo la pelle profonda"

Dicono che la bellezza è solo la pelle profonda, il che significa che le persone belle non sono diverse dalle persone brutte, tranne per il loro aspetto. Questo è il secondo stereotipo o aforisma che la psicologia evolutiva ha stravolto. Si scopre che le persone belle sono veramente diverse dalle persone brutte, perché sono geneticamente e in via di sviluppo più sane.

Nel mio ultimo post, ho spiegato che gli standard di bellezza sono culturalmente universali e innati. Ci sono tre caratteristiche principali che caratterizzano le belle facce: la caratteristica geometrica della simmetria bilaterale, la caratteristica matematica della mediazione e la caratteristica biologica delle caratteristiche sessuali secondarie. Tutti indicano la salute genetica e dello sviluppo di belle persone.

Simmetria bilaterale. Le facce attraenti sono più simmetriche rispetto alle facce poco attraenti. La simmetria bilaterale (la misura in cui le caratteristiche facciali a sinistra e a destra sono identiche) diminuisce con l'esposizione a parassiti, agenti patogeni e tossine durante lo sviluppo e con interruzioni genetiche come mutazioni e consanguineità. Gli individui in via di sviluppo e geneticamente più sani hanno una maggiore simmetria nelle loro caratteristiche facciali e corporee e sono quindi più attraenti.

Per questa ragione, attraverso le società, esiste una correlazione positiva tra parassiti e prevalenza di agenti patogeni nell'ambiente e l'importanza attribuita all'attrattiva fisica nella selezione del compagno; le persone attribuiscono maggiore importanza all'attrattiva fisica quando ci sono più patogeni e parassiti nel loro ambiente locale. Questo perché nelle società dove ci sono molti agenti patogeni e parassiti nell'ambiente, è particolarmente importante evitare le persone che sono state afflitte da loro durante la selezione dei compagni.

Averageness. La mediazione facciale è un'altra caratteristica che aumenta l'attrattiva fisica; i volti con caratteristiche più vicine alla media della popolazione sono più attraenti di quelli con caratteristiche estreme. Nelle memorabili parole di Judith H. Langlois dell'Università del Texas, che originariamente scoprì che gli standard della bellezza potevano essere innati, "le facce attraenti sono solo nella media". Ragioni psicologiche evolutive del perché i volti medi nella popolazione sono più attraenti che estremi i volti non sono chiari come le ragioni per cui la simmetria bilaterale è attraente. La speculazione attuale è che la mediazione facciale deriva dall'eterogeneità piuttosto che dall'omogeneità dei geni. Gli individui che hanno due diverse copie (o alleli) di un gene sono più resistenti ad un numero maggiore di parassiti, meno probabilità di avere due copie di geni deleteri, e allo stesso tempo più probabilità di avere facce statisticamente più medie con caratteristiche meno estreme . Se questa speculazione è corretta, significa che, proprio come la simmetria bilaterale, la mediazione facciale è un indicatore della salute genetica e della resistenza ai parassiti.

Caratteristiche sessuali secondarie. A differenza del concetto geometrico della simmetria bilaterale e del concetto matematico di mediezza, il concetto biologico delle caratteristiche sessuali secondarie differisce per i sessi. Per gli uomini, le caratteristiche che sono considerate attraenti sono indicatori di testosterone ad alto livello (come mascelle grandi e sporgenze sopracciglia prominenti). Per le donne, le caratteristiche considerate attraenti sono indicatori di alti livelli di estrogeni (come occhi grandi, labbra più carnose, fronte più grande e mento più piccolo). Questo è probabilmente il motivo per cui le donne inclinano istintivamente la testa in avanti e alzano lo sguardo (rendendo gli occhi e la fronte più grandi di quanto non siano e il mento più piccolo di quello che è) quando vogliono apparire attraenti. (Pensa al modo in cui la Principessa Diana è stata tipicamente fotografata). Allo stesso modo, gli uomini inclinano istintivamente indietro la testa (rendendo la loro mascella più grande di quanto non sia e il loro sopracciglio più prominente di quello che è) quando vogliono apparire attraenti. Per entrambi i sessi, i volti che caratterizzano i livelli più alti di ormoni tipici del sesso sono considerati attraenti.

Lungi dall'essere solo la pelle profonda, la bellezza sembra essere un indicatore della salute genetica e dello sviluppo, e quindi della qualità del compagno; la bellezza è una "certificazione sanitaria". Le persone più attraenti sono più sane, hanno una maggiore forma fisica, vivono più a lungo e hanno meno problemi di lombalgia (anche se alcuni scienziati contestano questi risultati). La simmetria bilaterale misura la bellezza in modo così accurato che ora c'è un programma per computer che può calcolare la simmetria facciale di qualcuno da una fotografia scansionata di un viso (misurando le dimensioni e le distanze tra le varie parti del viso) e assegnare un punteggio singolo per l'attrattiva fisica, che è correlata altamente con i punteggi assegnati dai giudici umani. Un programma per computer può anche digitalmente volti umani. La bellezza quindi è un attributo oggettivo e quantificabile di individui, come l'altezza o il peso, che erano entrambi più o meno "negli occhi di chi guarda" prima dell'invenzione del metro e della scala.

Solutions Collecting From Web of "Tutti gli stereotipi sono veri, tranne … III: "La bellezza è solo la pelle profonda""