True Optimism and the Path to Meaning

Gts/Shutterstock
Fonte: Gts / Shutterstock

"Il cielo sta cadendo! Il cielo sta cadendo! ", Esclamò Chicken Little. Se non conosci o non ricordi la storia di Chicken Little, ti invito a guardare una delle versioni di questo racconto classico prodotto nel 1943 – un altro periodo difficile della nostra storia – di Walt Disney (clicca qui). Come vedrai, ci sono molte lezioni da apprendere dalla situazione difficile di Chicken Little che può essere applicata a ciò che sta accadendo oggi!

Non commettere errori su questo: viviamo in tempi difficili, incerti e confusi. Comunque, non siate come Chicken Little e aggiungete altro carburante che spaventa la paura al fuoco esistente di angoscia esistenziale. Questo non risolverà nulla. Oltre a indebolire gli sforzi per trovare un terreno comune sulle molte questioni interne complesse e polarizzanti che chiedono la risoluzione (per non parlare di come il terrorismo teme gli affari esteri), le grida di "il cielo cade" potrebbero peggiorare; potrebbero rivelarsi una profezia che si autoavvera!

Nelle situazioni più difficili della vita, è la nostra capacità di far fronte e la nostra capacità di recupero personale che vengono messi alla prova. È allora che la libertà di scegliere il nostro atteggiamento è al centro dell'attenzione. A questo proposito, lo psichiatra di fama mondiale e sopravvissuto all'Olocausto Viktor Frankl è forse il più noto per la pratica e l'adozione della "libertà di volontà", specialmente in termini di scelta dell'atteggiamento, come punto di partenza sulla via del senso.

Nelle parole del Dr. Frankl, "Tutto può essere preso da un uomo ma – l'ultima delle libertà umane – per scegliere il proprio atteggiamento in ogni dato insieme di circostanze, per scegliere la propria strada." 1 In altre parole, in tutte le situazioni, non importa quanto disperati possano apparire o effettivamente essere, hai sempre la massima libertà di scegliere il tuo atteggiamento.

La responsabilità di scegliere il nostro atteggiamento, ovviamente, si trova solo e profondamente in ognuno di noi. Non importa quanto potremmo volerlo fare, non può essere trasferito a qualcun altro. Ho fatto questa richiesta nel corso degli anni non solo a persone che affrontano sfide personali, ma anche a vari clienti aziendali e governativi, specialmente nei casi in cui i lavoratori, inclusi dirigenti e manager, sembrano intenzionati a "lamentarsi e lamentarsi" delle loro condizioni di lavoro, ma non sembra che vogliano fare qualcosa per loro.

Mi viene in mente un fumetto di Far Side che mostra persone che si mescolano a una convenzione "Parte del problema" perché illustra a un livello assurdo quanto può essere limitato e negativo il nostro pensiero. Celebriamo la nostra libertà di scegliere il nostro atteggiamento solo quando decidiamo di passare da una parte del problema a una parte della soluzione . L'ex allenatore della NBA Phil Jackson, nel suo libro Sacred Hoops 2 , ci avverte di ricordare che il modo migliore per realizzare i nostri sogni è svegliarsi! In altre parole, essere parte di ogni soluzione significa anche agire.

Quando scegliamo il nostro atteggiamento alla luce di ciò che il dott. Frankl ha chiamato vero ottimismo , in realtà compiamo tre scelte: (1) scegliamo un atteggiamento positivo riguardo la situazione; (2) scegliamo un atteggiamento che supporti una forma di visualizzazione creativa su ciò che è possibile ; e (3) scegliamo un atteggiamento che genera passione per l'azione che fa diventare possibile il possibile. In altre parole, essere un "vero ottimista" richiede molto più del solo pensiero positivo. Affermazioni positive, come le buone intenzioni, non sono sufficienti; dobbiamo essere in grado di visualizzare le possibilità che possono derivare dalla nostra scelta di atteggiamento, ed essere in grado di sentire l'emozione o la passione dietro la nostra scelta di atteggiamento che ci aiuterà a realizzare o realizzare tali possibilità.

Ognuno di noi ha la massima libertà di fare queste scelte, ma è sorprendente quanto spesso non lo facciamo. O "scegliamo" di astenerci dall'assumersi la piena responsabilità di ciò che dovrebbe essere la nostra scelta consapevole o "scegliere", anche se inconsciamente, di rimanere congelati in schemi di pensiero che potrebbero non servire più il nostro bene supremo. In breve, diventiamo "prigionieri dei nostri pensieri" 3

L'uomo non è libero dalle condizioni. Ma è libero di prendere posizione nei loro confronti. Le condizioni non lo condizionano completamente. Entro certi limiti spetta a lui se soccombe o meno e si arrende alle condizioni. Può anche innalzarsi sopra di loro e così facendo si apre e entra nella dimensione umana … In definitiva, l'uomo non è soggetto alle condizioni che lo affrontano; piuttosto, queste condizioni sono soggette alla sua decisione. Consapevolmente o inconsapevolmente, decide se affrontare o cedere, indipendentemente dal fatto che si lascerà determinare dalle condizioni . – Viktor Frankl, MD, Ph.D. 4

Nel mio lavoro e nella mia esperienza personale, ho incontrato clienti, colleghi di lavoro, amici e familiari rimasti bloccati nelle vecchie abitudini di auto-imprigionamento (e, naturalmente, sono stato "presente, fatto così"! ). Mostrano il potere del pensiero negativo su una data vita o situazione lavorativa, assicurando che non potrebbero mai visualizzare un domani migliore. Oppure sono immersi in tanta paura dell'ignoto (ancora, ricorda Chicken Little!) Che si sono essenzialmente immobilizzati, evitando efficacemente qualsiasi tipo di rischio, o hanno reagito in modi che essenzialmente "lavorano contro se stessi". 5 La massima libertà scegliere il loro atteggiamento e un futuro positivo, non importa quanto disperati possano essere, sembra estraneo a loro come una vita in cui potrebbero sentirsi veramente appagati e felici.

Quindi tu ? Anche se credi che il "cielo sta cadendo", cosa hai intenzione di fare al riguardo? Sei disposto e impegnato a far parte della soluzione piuttosto che una parte del problema? Sei pronto a scappare dalla prigione mentale interiore che potrebbe impedirti di raggiungere il tuo pieno potenziale? Sei un "vero ottimista?"

Solutions Collecting From Web of "True Optimism and the Path to Meaning"