Trivia Quiz: quanto conosci i pionieri della psicologia?

Ecco un quiz sulle tue conoscenze dei testi classici in psicologia:

Di seguito sono riportate quattro citazioni scritte dagli autori di alcuni dei testi classici che hanno plasmato il campo della psicologia. Se hai mai frequentato un corso di psicologia, hai sentito parlare di queste persone. In effetti, probabilmente hai familiarità con almeno 3 di loro anche se non hai mai frequentato un corso di psicologia, ma sei andato al college.

Vedi se indovini chi ha detto ciascuno:

1. Nel consegnare il suo manoscritto al suo editore, l'autore A ha inviato la seguente nota di scuse:

"Nessuno potrebbe essere più disgustato di me alla vista di questo libro. Nessun argomento vale la pena di essere trattato in 1000 pagine! Avevo dieci anni in più, potevo riscriverlo in 500; ma così com'è, è questo o niente – una massa disgustosa, gonfia, tumefatta, gonfia, che testimonia solo due fatti: primo, che non esiste una scienza della psicologia, e in secondo luogo, quella "XX" [le iniziali dell'autore sono state scritte qui] è un incapace. "

2. Dopo che l'autore B ha pubblicato il suo libro ormai classico, ha ricevuto questa nota dall'autore C:

"Pregate, lasciatemi aggiungere una parola di congratulazioni per il completamento del vostro meraviglioso volume … L'ho descritto nel pieno godimento di un sentimento che raramente sperimenta dopo i giorni della fanciullezza, di essere stato iniziato in una nuovissima provincia di conoscenza che tuttavia, si connette ad altre cose in mille modi.

Wikimedia Commons, Public Domain
Fonte: Wikimedia Commons, Public Domain

3. Un decennio dopo, l'autore C (mostrato nella foto a sinistra) ha pubblicato il suo libro ora classico, e ha ricevuto un reciproco complimento dall'autore B:

"Non credo di aver mai letto nella mia vita qualcosa di più interessante e originale."

L'autore C fu poi nominato cavaliere per i suoi risultati scientifici. L'autore B, tuttavia, oggi è generalmente considerato il più grande scienziato di un ordine di grandezza.

4. Questo dall'Autore D, il cui libro molto influente è stato pubblicato diversi anni dopo aver lasciato il mondo accademico:

… Non esiste un'eredità di capacità, talento, temperamento … Queste cose … dipendono dall'allenamento che si svolge principalmente nella culla …

Ecco un suggerimento per ciascuno dei precedenti:

1. L'autore A può aver ottenuto più fama come filosofo che come psicologo, e suo fratello era un famoso romanziere. La sua odiosa, gonfia massa gocciolante, pubblicata nel 1890, vendette abbastanza bene, e continua ad essere considerata eloquente fino ad oggi, oltre un secolo dopo. In questo libro classico, ha usato il termine "psicologia evolutiva" (e credo che abbia coniato il termine).

2. L'autore B era anche noto in diverse discipline diverse dalla psicologia, ed era in grado di condurre comodamente la sua scrittura e ricerca, e di pubblicare il suo libro classico nel 1859, così come molti altri classici, perché aveva sposato la ricca figlia di Giosia Wedgwood (fondatore della famosa società di produzione di porcellana)

3. L'autore C, il cui libro influente fu pubblicato nel 1869, fu l'inventore del metodo correlazionale e del metodo gemello, ed era il cugino dell'autore B.

4. La citazione dell'autore D è stata scritta nel 1924, lo stesso anno è stato promosso a Vicepresidente di J. Walter Thompson Corporation, l'agenzia originale Mad Men di New York, dove era andato dopo essere stato licenziato dal suo lavoro universitario per avere una relazione con il suo assistente di ricerca mentre i due conducevano uno degli studi classici all'inizio del XX secolo.

Ho preso queste citazioni dal volume affascinante che ho letto, chiamato: Pioneers of Psychology di Raymond E. Fancher. Ho tirato fuori dal mio scaffale un'edizione plurisecolare di questo libro mentre stavo riflettendo sulla questione se il campo della psicologia avesse geni paragonabili a quelli dell'informatica (vedi Ci sono dei geni nel campo della psicologia? ). Il libro di Fancher (giunto alla quinta edizione, con la co-autrice Alexandra Rutherford) ha riacceso la mia eccitazione per la storia del nostro campo, e mi ha convinto che la psicologia ha effettivamente prodotto la sua parte di geni (o forse dovrei dire che ci sono stati dei veri geni hanno prodotto il campo della psicologia).

Ecco le risposte:

1. Scritto da William James a Henry Holt, sui suoi principi di psicologia.

2. Scritto da Francis Galton a Charles Darwin dopo aver letto Origin of Species.

3. Scritto da Charles Darwin a Francis Galton dopo aver letto il genio ereditario .

4. Scritto da John B. Watson nel suo libro Behaviorism.

Blog correlati:

Ci sono dei geni nel campo della psicologia? La psicologia può reggere il confronto con l'informatica?

Chi sono i geni della psicologia (parte II). Alcuni brillanti psicologi che ho conosciuto.

Qual è la scoperta più brillante della psicologia?

Riferimenti:

Darwin, C. (1859). Sull'origine delle specie per mezzo di selezione naturale: o la preservazione delle razze preferite nella lotta per la vita . Londra: John Murray.

Fancher, RE, & Rutherford, A. (2016). Pionieri della psicologia (5a edizione). New York: WW Norton & Co.

Galton, F. (1869). Genio ereditario Londra: Macmillan.

James, W. (1890). I principi della psicologia. New York: Holt e compagnia.

Watson, JB (1924). Comportamentismo. Chicago: University of Chicago Press.

Credito fotografico: Francis Galton, da Wikimedia Commons

Solutions Collecting From Web of "Trivia Quiz: quanto conosci i pionieri della psicologia?"