Trauma infantile e abuso di alcool: la connessione

Uno studio riportato nell'edizione di giugno 2013 della rivista Alcoholism: Clinical and Experimental Research (Schwandt, ML, Heilig, M., Hommer, DW, George, DT e Ramchandani, VA (2013), Childhood Trauma Exposure e Alcohol Dependence Severity in Età adulta: mediazione da abuso emotivo Severità e nevroticismo.Alcolismo: ricerca clinica e sperimentale, 37: 984-992) fornisce preziose informazioni sulla relazione tra abuso infantile e abuso successivo di alcool. I ricercatori hanno confrontato un gruppo di uomini e donne che avevano cercato un trattamento per problemi di alcol a un gruppo di controllo che non aveva problemi attuali o passati rispetto al bere.

Valutare l'abuso infantile

Entrambi i gruppi sono stati valutati per aver sperimentato cinque tipi di abuso ad un certo punto della loro infanzia: abuso emotivo, abuso fisico, abuso sessuale, abbandono emotivo e negligenza fisica. Oltre a determinare se questi uomini e donne avessero sperimentato un trauma del genere, i ricercatori sono stati in grado di valutare quanto grave fosse il trauma. Infine, tutti i partecipanti sono stati valutati per un numero di tratti di personalità.

La connessione rivelata

Ciò che i ricercatori hanno scoperto è che il trauma infantile (abuso e / o negligenza) era significativamente più diffuso tra gli uomini e le donne che ora stavano cercando aiuto per un problema con l'alcol. Inoltre, la gravità dei loro problemi di alcolismo era direttamente correlata alla gravità del loro abuso infantile. In altre parole, maggiore è l'abuso o l'abbandono dell'infanzia, più grave sarà il problema del bere adulto . Tra i cinque tipi di trauma, l'abuso emotivo e l'abbandono erano quelli più spesso sperimentati da uomini e donne con problemi di alcolismo. Questi risultati sono importanti per due ragioni. Innanzitutto, supportano l'idea che la genetica da sola non sia sufficiente per spiegare la vulnerabilità di una persona alla dipendenza. In una parola, l' esperienza conta. Secondo, indicano una direzione per le aree che devono essere esplorate durante il trattamento.

Fleshing Out the Connection

Oltre a stabilire la connessione tra abuso e trascuratezza infantile e problemi con l'alcol in seguito, questo studio ha cercato di esplorare la connessione analizzando i risultati ottenuti da entrambi i gruppi. Ciò che hanno scoperto è che il gruppo che ha subito abusi e trascuratezza emotivi durante l'infanzia e che da adulti ha cercato di curare i problemi di alcolismo ha riportato livelli più elevati di ansia, depressione e / o rabbia . Inoltre come gruppo questi uomini e donne agivano impulsivamente in risposta a queste emozioni. Questa impulsività potrebbe includere il bere come mezzo per affrontare o anestetizzare quei sentimenti.

Dalla mia esperienza clinica aggiungerei anche il dolore e la solitudine alla lista delle emozioni negative che possono contribuire al bere come mezzo per far fronte. Questi stati emotivi non sono stati specificamente misurati in questo studio. Tuttavia, molte vittime di abusi infantili riferiscono di sentirsi soli e isolati come adulti, e molti sperimentano anche il dolore legato alla "perdita" dell'amore che hanno sofferto.

Cosa fare?

Come primo passo, puoi dedicare un minuto a riflettere sul comportamento del bere con l'obiettivo di decidere dove il tuo bere cade sullo spettro seguente:

Si noti che in questa visione del "mondo del bere" le persone non sono classificate semplicemente come "alcolizzati" o "non alcolizzati". Quella sorta di pensiero in bianco e nero ha caratterizzato la visione della società di bere a lungo. Più recentemente, i professionisti della salute e della salute mentale sono venuti a guardare a bere in termini di questo spettro. All'estrema destra ci sono quegli uomini e donne il cui bere ha causato gravi conseguenze negative e che hanno provato ma non sono riusciti a fermarsi oa moderare il bere molte volte. All'estrema sinistra sarebbero quelle persone che bevono, ma principalmente in situazioni sociali. Questi uomini e donne raramente superano i limiti raccomandati suggeriti dall'Istituto Nazionale di Abuso di Alcool e Alcoolismo, che non è più di 4 bicchieri al giorno e 14 alla settimana per gli uomini, e non più di 3 bicchieri al giorno e 7 alla settimana per le donne (www.pubs.niaaa.nih.gov/publications/RethinkingDrinking). Poi, naturalmente, ci sono quegli uomini e donne che non bevono affatto.

Tra i due estremi del bere sociale e dell'alcolismo si trova una grande area grigia. La maggior parte del comportamento bevente delle persone è limitato al bere sociale o cade da qualche parte in questa grande area grigia. Alcuni di questi uomini e donne, anche se non alcolizzati, possono essere "quasi alcolisti". Inoltre, molti di questi uomini e donne possono bere perché stanno cercando di far fronte a una o più delle emozioni molto negative associate a eventuali problemi di alcol. E alcuni di questi uomini e donne hanno senza dubbio sperimentato la negligenza emotiva e l'abuso che sembrano essere i precursori dei problemi successivi di alcolismo.

Per coloro il cui bere è sfuggito al controllo, l'astinenza, con il supporto della terapia e / o una fratellanza di 12 passi come AA, può essere l'unica soluzione "sana". Per coloro il cui bere cade nella zona grigia quasi alcolica, le opzioni potrebbero essere maggiori. Ad esempio, possono cercare l'aiuto professionale di un terapeuta esperto. In alternativa, possono scegliere di perseguire l'auto-aiuto prima di considerare tale opzione. In entrambi i casi, però, devono considerare il ruolo che il bere sta giocando nel loro sforzo di controllare o contenere emozioni come ansia, depressione, dolore, rabbia o solitudine. Portare queste emozioni alla luce del giorno e affrontare onestamente l'abuso infantile e il relitto emotivo che crea, può essere la chiave per gli sforzi di questi uomini e donne per "spostare a sinistra" sullo spettro del bere, verso il bere a basso rischio.

Per ulteriori informazioni, inclusa un'autovalutazione gratuita, visitare www.TheAlmostEffect.com, fare clic su Almost Alcoholic e andare su Risorse.

@ 2103 di Joseph Nowinski, Ph.D.

Solutions Collecting From Web of "Trauma infantile e abuso di alcool: la connessione"