Trascendenza condivisa

Non volevo essere sottile quando ho chiamato il mio libro "The Well-Played Game". Ho pensato che fosse un buon nome per un libro che riguardava tanto il vivere una buona vita quanto lo era il fatto di giocare una buona partita – , sai, il gioco della vita e tutto il resto.

Qualunque sia la saggezza accidentale che potresti trovare nella lettura di The Well-Played Game , parlerai tanto dei giochi o del gioco, quanto del seguire un percorso giocoso verso l'illuminazione. Questi momenti di noi che creiamo insieme in gioco, quando diventiamo consapevoli di loro, ci portano a diventare trascendenti insieme, in modo creativo.

Ci troviamo l'un l'altro: 1) genuinamente e totalmente insieme, in armonia, sinergia, accordo, consonanza; e 2) bello, aggraziato, eccellente, al vertice del nostro vero gioco. The Well-Played Game descrive come noi, abbracciando la nostra giocosità, possiamo raggiungere, semplicemente in nome del divertimento, oltre il Daily Game, la gioia fondamentale della vita.

Penso che i bambini sappiano di cosa stiamo parlando qui. Penso che vivano la trascendenza condivisa molto più spesso di quanto facciamo noi adulti – o lasciamo fare a loro. Noi adulti lo rendiamo troppo duro con noi stessi. Pensiamo che dobbiamo vincere. E dimentichiamo che non si tratta di vincere del tutto – in realtà si tratta davvero di giocare bene insieme. Dimentichiamo che siamo, in effetti, quelli che stanno facendo le regole qui. Ci dimentichiamo che insieme, solo noi giocatori, lo rendiamo ancora più divertente.

Questi momenti di condivisione, di trascendenza condivisa, come un momento in un gioco ben giocato o un gioco ben recitato, come momenti di armonia, amore, risonanza l'uno con l'altro – questi sono i momenti che utilizziamo per misurare una vita vissuta. E, per quelli di noi che vogliono giocare, questi momenti sono nostri.

Coliberazione: una trascendenza condivisa dei limiti personali, della nostra comprensione delle nostre capacità; un'improvvisa, momentanea trasformazione della nostra consapevolezza delle connessioni tra noi stessi, l'un l'altro e il mondo in cui ci troviamo.

… Una trascendenza condivisa: qualcosa che sperimentiamo in certi momenti di fare l'amore, di giocare con bambini e animali, stare insieme in una tempesta, fluttuare nell'oceano insieme, ascoltare e fare musica insieme, guardare un film insieme; camminare nei boschi o su una montagna, mangiare un pasto, leggere un libro, giocare insieme.

… dei limiti personali, della nostra comprensione delle nostre capacità: un'unione insostenibile in cui le distinzioni tra sé e comunità, mente e corpo – tra ciò che ci separa l'una dall'altra, l'ambiente in cui ci scopriamo – sono messe da parte.

… un'improvvisa, momentanea trasformazione della nostra consapevolezza delle connessioni tra noi stessi, l'un l'altro, e il mondo in cui ci troviamo l'un l'altro: Improvviso, momentaneo e insostenibile perché dobbiamo in definitiva ritornare a noi stessi, a "badare al negozio".

Improvviso, momentaneo, insostenibile, spontaneo, indefinito, trasformante.

Ritorniamo cambiati, non la stessa persona che eravamo – la nostra comprensione di chi e cosa possiamo diventare, noi stessi, le nostre relazioni – ridefiniti.

Solutions Collecting From Web of "Trascendenza condivisa"