Transizioni da lavoro a casa

Ho notato un cambiamento significativo negli ultimi dieci anni di lavoro clinico con coppie altamente angosciate. La maggior parte delle controversie che alla fine portano all'acrimonia o all'abuso o persino alla violenza non sono più innescate dall'uso di alcool o dalla discussione di denaro, sesso, educazione dei figli o parenti acquisiti.

A dire il vero, almeno uno di questi problemi con i tasti caldi alza la testa nelle interazioni dolorose delle coppie. Ma ora sembra che l'innesco iniziale di scambi dolorosi si verifichi nel tempo di transizione quando uno dei partner arriva per la prima volta a casa dal lavoro. Qualcosa è detto o non detto, fatto o non fatto, che alla fine si traduce in una notte carica di stress. Ciò è in contrasto con le coppie che non sono d'accordo su questi stessi problemi ma non rovinano le loro interazioni iniziali alla fine della giornata lavorativa. Quelle coppie sembrano avere meno intensità emotiva e vitirol nelle loro discussioni.

Ci sono, senza dubbio, molti fattori che rendono questo momento particolarmente rischioso per le famiglie: congestione del traffico, guida aggressiva, stress, superlavoro, privazione del sonno e il fatto che molte persone hanno problemi con le transizioni in generale. Anche se la ricerca empirica sull'argomento sembra mancare, la mia sensazione istintiva è che una rottura dei confini tra il lavoro e la vita domestica gioca un ruolo chiave. I miei clienti non sembrano notare la differenza tra socializzazione al lavoro e a casa e, quindi, non hanno rituali per aiutare nella transizione.

Da nessuna parte la differenza tra il lavoro e la vita domestica è più estrema che nei militari. Di tutti i dolori che provengono dal lavorare con famiglie abusive, i più commoventi sono l'abuso emotivo e la violenza domestica nelle famiglie militari, che sopportano speciali sfide e stress nel servizio a tutti noi.

Lavoro contro famiglia
Nella socializzazione militare, il servizio uomo o donna deve accettare la gerarchia assoluta della catena di comando. La posizione è indossata sulla divisa ed evidenziata da gesti e frasi deferenti (saluta sull'attenti, "Sì, Sir / M 'sono"). L'accettazione è interamente dipendente dalla prestazione. Al contrario, tutti in famiglia sono ugualmente importanti e preziosi e ugualmente degni di rispetto e amore. Crescita, sviluppo, nutrimento, compassione, amore, sicurezza e sicurezza sono valutati oltre le prestazioni. Ordine / obbedire viene sostituito con negoziare / cooperare. Non vi è alcuna sottomissione o coercizione implicita per la mancata presentazione.

Non è un compito facile andare avanti e indietro tra questi mondi molto diversi.

Non sorprende che, data la resilienza del personale di servizio, alcuni hanno escogitato piccoli trucchi per aiutare il passaggio dal lavoro a casa. Abbiamo fatto un piccolo sondaggio sugli attivatori di argomentazioni presso una base dell'esercito poco fa e abbiamo scoperto che molti uomini e donne non abusivi del nostro gruppo di controllo avevano inventato piccoli rituali che avevano eseguito prima di entrare nelle loro case. Alcuni hanno tolto pin, bandane o altre insegne rimovibili. Alcuni hanno detto una piccola preghiera. Un uomo fece un punto per parlare con l'uccello sotto il portico e accarezzare il cane nel corridoio prima di interagire con sua moglie e i suoi figli, come se stesse risalendo la scala di attaccamento. Significativamente, nessuno del personale abusivo intervistato ha identificato una transizione dal lavoro a casa, tanto meno una necessità di negoziarlo.

Tutti possiamo imparare una lezione da questi soldati resilienti. Ora consiglio ai miei clienti, sia civili che militari, e tutti quelli che conosco, a tale scopo, di fare quanto segue:

  • Prenditi un secondo prima di aprire la porta di casa tua per riconoscere che le persone dietro di esso danno significato e scopo alla tua vita
  • Cerca i tuoi cari non appena entri; offrire qualche gesto di connessione, almeno amorevole contatto visivo
  • Prima di lasciare la casa al mattino, prendi un secondo per riconoscere che proteggere i tuoi cari è l'ultimo motivo per cui vai al lavoro.

Questi sono piccoli momenti di connessione, per essere sicuri. Ma c'è una cosa che ho imparato lavorando con coppie che lottano per far durare le relazioni nel nostro mondo complesso ed esigente: se vuoi amare alla grande, devi spesso pensare in piccolo.

Visualizza un webinar gratuito per i professionisti che operano violenza domestica nell'esercito.

Solutions Collecting From Web of "Transizioni da lavoro a casa"