Tradirti? Sento il consiglio, faccio ciò che voglio

Un video deprimente

Di recente ho visto un video sull'uso della nuova tecnologia per modificare i comportamenti di salute negli anziani. Dovrebbe essere stato stimolante ed edificante. Invece era deprimente. L'uomo anziano malsano nel video, chiamiamolo Jim, aveva un disperato bisogno di trasformare il suo stile di vita. Se non mangiava più sano e faceva più esercizio, la sua salute si deteriorava; potrebbe persino morire.

Come parte di un processo di cambiamento comportamentale, a Jim erano stati dati vari strumenti per aiutarlo. Questi includevano una forcella hi-tech che misurava il contenuto nutrizionale del suo cibo. C'era un bastone da passeggio intelligente che misurava il numero di passi compiuti da Jim. E anche un sensore del sonno per migliorare il suo sonno. L'obiettivo era che Jim guardasse meno la TV, percorresse 2000 gradini al giorno e riducesse i cibi grassi.

Il primo giorno Jim ha usato gli strumenti diligentemente. In un paio di giorni ha iniziato rapidamente a perdere slancio. La forchetta non approvava la sua colazione malsana. Il suo bastone da passeggio registrò che non stava facendo abbastanza passi. I messaggi di feedback dei sensori gli ricordavano i suoi fallimenti e Jim si lasciò cadere sul divano in una profonda depressione.

Desideri e bisogni sono diversi

Quello che Jim aveva detto di aver bisogno era in enormi probabilità con quello che Jim voleva davvero. Quindi Jim ha trovato il modo di aggirarlo. Non cambiando il suo comportamento, ma ingannando i sensori.

Mentre stava preparando una colazione fritta con grassi, Jim immerse la sua forchetta in un'insalata sana. Un giovane vicino era felice di prendere il bastone da passeggio di Jim per una passeggiata in cambio di una birra. E lanciando una copertura sul monitor del sonno, avrebbe potuto continuare a guardare la TV felicemente a letto fino a tarda notte.

I dati di Jim avrebbero contribuito alle "prove" della ricerca sull'efficacia dei sensori di salute? I risultati suggerirebbero cambiamenti drammatici. La verità suggerisce il contrario. Jim non solo stava portando avanti con i suoi vecchi modi malsani, ma aveva anche acquisito un nuovo cinismo riguardo a eHealth.

Jim non voleva ciò che la tecnologia pensava di aver bisogno. Mentre le intenzioni dietro i sensori sono lodevoli, i bisogni di persone come Jim non sono semplicemente soddisfatte.

Sono necessari solo piccoli cambiamenti, ma sono ancora troppo grandi

Un tema comune nei miei blog precedenti è che le persone possono esprimere ciò che vogliono. Eppure molti non vogliono fare ciò che è necessario per realizzarlo. Questo sembra vero anche se sono richieste solo piccole modifiche. Il mio secondo blog in assoluto per Psychology Today – chiamato Are You Living a Lie? – pubblicato nel marzo 2012 sembrava avere un impatto con alcune persone e ha ricevuto circa quattro volte più visualizzazioni di altri blog che ho scritto. Dire una cosa ma fare un'altra sembra essere un comportamento che molte persone riconoscono in se stesso e un enigma persistente.

L'incapacità delle persone di apportare i cambiamenti di cui hanno bisogno, ma che non sempre vogliono, ha un impatto anche su quelli che li circondano. Colpisce i loro partner, badanti, amici e familiari. Per ogni persona che sta tentando di smettere di fumare o giocare d'azzardo o di frenare la propria rabbia, ci sono molte persone care che trarrebbero beneficio da questo cambiamento (come discuto in Love Not Smoking: Do Something Different).

Eppure molti dei cambiamenti necessari potrebbero essere piuttosto lievi. In un blog precedente, ad esempio, ho scritto su come un leggero cambiamento nella dieta (mangiare una mela al giorno) potrebbe essere prezioso per la salute di una vita passata sulle statine. I governi esprimono seria preoccupazione per i costi economici insostenibili di alcune delle nostre cattive abitudini di vita. Le nostre popolazioni occidentali crescono più pesanti e hanno più condizioni di salute croniche come il diabete. L'assistenza medica diventa più costosa e aggiunge anche anni alla vita di una popolazione sempre più anziana ma malsana.

Allora, qual'è il problema? Potremmo aver bisogno di cambiare. Potremmo voler cambiare. Le modifiche necessarie sono piuttosto piccole. Sappiamo cosa dovremmo fare. Altre persone lo preferirebbero se cambiassimo e ci aiutassero. I benefici per noi sono chiari. I benefici per gli altri sono ovvi. I cambiamenti sono talvolta necessari o essenziali.

Eppure spesso falliamo. Molte persone non ci provano mai.

Perchè è questo? È perché siamo umani. E animale. Abbiamo tutti i tipi di driver e abitudini che ci fanno fare ciò che facciamo e ci impediscono di fare ciò di cui abbiamo bisogno.

La vera sfida per psicologi e scienziati è capire come si possa spezzare il cerchio negativo. C'è stato un fiorente aumento del numero e della gamma di tecnologie di cambiamento del comportamento disponibili, attingendo a tutti i tipi di approcci tecnologici, medici, psicologici e sociali. Alcuni aiutano alcuni problemi per alcune persone ma quasi tutti promettono di più che possono fare o si basano su modelli che danno l'illusione di benefici.

Il bisogno magico: guardare a diversi livelli.

La risposta è garantire che gli interventi di cambiamento incontrino le persone dove sono, non dove vogliamo che siano.

Ciò richiederà una prospettiva diversa sul cambiamento. Non si tratta di fasi di cambiamento o tecniche per aumentare la forza di volontà. Riguarda i diversi livelli dell'individuo.

Nel mio ultimo libro Flex: Fai qualcosa di diverso – ho suggerito che c'erano almeno 10 di questi livelli (compresi 2 biologici, desideri, abitudini, pensiero, intenzione, dire, fare, ricordare e riflettere).

Gli interventi che cambiano solo uno di questi livelli sono probabilmente inefficaci se altri livelli sono coinvolti anche nei comportamenti target. Anche quando ci sono buone prove che il problema sia principalmente a un livello (forse, i fattori biologici che possono essere affrontati con i farmaci) è probabile che siano necessari cambiamenti anche ad altri livelli. Questo approccio olistico può sembrare difficile, ma le evidenze della ricerca suggeriscono (e probabilmente anche la vostra esperienza personale) che soluzioni semplici che affrontano solo una parte della persona spesso non funzionano in modo efficace. L'intervento ideale cambierebbe tutti i livelli in modo che fossero coerenti o compatibili tra loro.

La soluzione non è solo quella di dare alle persone quello che dicono di volere, perché "dire" agisce solo su uno dei 10 livelli. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle informazioni e degli approcci educativi ha un potere di cambiamento minimo. Principalmente lavorano per aumentare l'intenzione o la forza di volontà e questo è troppo debole per la maggior parte delle persone, il più delle volte. In Flex (link al blog di Living a Lie) suggerisco che i 10 livelli si riferiscono allo sforzo in tempo reale, al costoso "Io che sperimenta" o al "sé Riflettente" off-line. Qualsiasi programma di modifica che non riesce ad affrontare almeno entrambi questi elementi è quasi destinato a fallire. Per essere efficace, il cambiamento deve lavorare sui processi automatici in tempo reale, oltre a fornire alla persona sentimenti positivi su ciò che stanno facendo per riflettere. Senza colpire entrambi gli obiettivi i risultati delle modifiche saranno scarsi o a breve termine. In Do Something Different usiamo piccoli Do in tempo reale (piccoli nuovi comportamenti) per agire come leve di pensieri riflessivi che accadono a seguito delle nuove esperienze. A Do cerca di agire su più livelli, alcuni in modo consequenziale e alcuni in tempo reale.

Fidatevi e fate CHANGE

C'è stata un'esplosione di dispositivi indossabili e dispositivi di sensori in grado di quantificare le nostre funzioni corporee, come ci comportiamo in tempo reale e possiamo fornirci dati pertinenti ai nostri obiettivi. I monitor di attività indossabili sono in circolazione da un po 'di tempo, così come quelli che acquisiscono misure biologiche (come la frequenza cardiaca o lo "stress"). Ora è possibile misurare cose come i valori nutrizionali dell'assunzione di cibo in tempo quasi reale.

Quindi probabilmente potremmo 'sapere' tutto ciò che dobbiamo sapere sul nostro equilibrio calorico, per esempio, se volessimo essere più attivi, o mangiare più sensibilmente, o perdere peso. Ma conoscere non è abbastanza.

Come abbiamo visto con l'esempio di Jim, le informazioni sul sensore e il potenziale di cambiamento saranno molto brevi. Questo perché questo tipo di dati ha poco valore o richiama il nostro sé sperimentale dopo il valore iniziale della novità (non è divertente!). I sensori non possono affrontare i nostri dubbi e incertezze sul perché dovremmo comportarci in un modo diverso. Il feedback del sensore non fornisce alcuna prova che ne valga la pena. I sensori vanno bene per misurare le cose a livello biologico / fisiologico. Non sono così bravi nell'affrontare i desideri. O motivi.

La sfida nel cambiamento comportamentale efficace consiste nell'integrare i migliori interventi a tutti i livelli. Questo è stato affrontato nel nostro progetto EU CHANGE 2020 CHANGE nell'area della salute cardiovascolare (acronimo significa Ecosistema avanzato di nuova generazione Do Cardiac Health). Per avere successo Fare qualcosa Diverse tecnologie di cambiamento comportamentale saranno al centro del monitoraggio medico, del monitoraggio del comportamento basato sui sensori e delle decisioni dei professionisti sanitari.

Questo non è facile. Richiederà professionisti e pazienti per impegnarsi. Sarà importante, quindi, prendere conoscenza del trucco del mago. L'impegno deve fare appello ai desideri mentre, quasi fuori dalla vista, l'intervento si occupa anche dei bisogni reali.

Queste considerazioni sono di importanza cruciale ovunque si desideri cambiare il comportamento, a livello individuale, organizzativo e governativo. Il "trucco" può comportare il fare una cosa sotto l'apparenza di un'altra. Ciò può significare che la persona si diverte o si diverte mentre adotta uno stile di vita più sano. Per ragioni etiche, anche questo deve essere fatto in modo aperto e completamente trasparente. La meraviglia della magia ma anche quando le persone sanno come funziona il trucco. Dopotutto, sta facendo qualcosa di diverso ………

Solutions Collecting From Web of "Tradirti? Sento il consiglio, faccio ciò che voglio"