Top 15 citazioni di Platone

Wikicommons

Platone (a sinistra), che indica il cielo, con il suo allievo Aristotele.

Fonte: Wikicommons

E, cosa, Socrate è il cibo dell'anima?

Sicuramente, dissi, la conoscenza è il cibo dell'anima.

-Protagoras

Amico Innominato: Ed estraneo è davvero secondo te un amore più giusto del figlio di Cleinias?

Socrate: E non è più saggio il più dolce, dolce amico?

-Protagoras

Disse che l'anima era trattata con certi incantesimi, mio ​​caro Charmides, e che questi incantesimi erano parole bellissime.

-Charmides

Sì, dal cane d'Egitto, dovrei preferire di gran lunga un vero amico a tutto l'oro di Dario o anche a Dario stesso.

-Lysis

E quindi, ragazzo mio, se sei saggio, tutti gli uomini saranno tuoi amici e parenti, perché sarai utile e buono; ma se non sei saggio, né padre, né madre, né parentela, né nessun altro saranno tuoi amici.

-Lysis

Il mio attuale stato d'animo è dovuto alla nostra precedente argomentazione, che mi induce a credere che, in generale, coloro che sbagliano involontariamente sono peggiori di quelli che sbagliano volontariamente, e quindi spero che tu sia buono con me, e non mi rifiuti GUARISCIMI; perché mi farai un beneficio molto maggiore se curerai la mia anima di ignoranza, di quanto faresti se curassi il mio corpo di malattia.

– Lesser Hippias

Spero di non essere mai così impegnato da rinunciare a discussioni come questa, condotte nel modo in cui questo è, perché trovo più pratico fare qualcos'altro.

-Gorgias

Penso che sia meglio avere la mia lira o un coro che potrei portare fuori tono e dissonante, e avere la stragrande maggioranza degli uomini in disaccordo con me e contraddirmi, che non essere in armonia con me stesso, contraddire me stesso, sebbene Sono solo una persona.

-Gorgias

Dove hai fretta, o uomini? Sì, in verità non sai che non stai facendo nessuna delle cose che dovresti …

-Clitophon

… e sono andato e ho cercato di spiegargli che si riteneva saggio, ma non era molto saggio; e la conseguenza fu che mi odiava, e la sua inimicizia era condivisa da molti che erano presenti e mi ascoltarono.

-Apology

Uomini di Atene, sono grato e sono tuo amico, ma obbedirò al dio piuttosto che a te, e finché attiro fiato e sono capace, non cesserò di praticare la filosofia, per esortarti e nel mio solito modo per segnalare a qualcuno di voi che mi capita di incontrare: buon signore, tu sei un ateniese, un cittadino della più grande città con la più grande reputazione sia per saggezza che per potere; non ti vergogni del tuo desiderio di possedere più ricchezza, reputazione e onori possibili, mentre non ti preoccupi né pensi alla saggezza o alla verità, o al miglior stato possibile della tua anima?

-Apology

Perché sono certo, O uomini di Atene, che se fossi stato impegnato in politica, sarei dovuto morire tanto tempo fa e non avrei fatto niente né a te né a me stesso. E non offenderti nel dirti la verità, perché la verità è che nessun uomo che va in guerra con te o qualsiasi altra moltitudine, lottando onestamente contro l'ingiustizia e l'ingiustizia dello stato, salverà la sua vita; chi combatterà veramente per il giusto, se vorrebbe vivere ancora per un po ', deve avere una stazione privata e non pubblica.

-Apology

Perché se ti dico che sarebbe una disobbedienza a un comando divino, e quindi che non posso trattenere la lingua, non crederai che io sia serio; e se ripeto che il più grande bene dell'uomo è ogni giorno parlare della virtù, e tutto ciò che mi ascolta ascoltando me stesso e gli altri, e che la vita che non viene esaminata non vale la pena di essere vissuta – che hai ancora meno probabilità di credere.

-Apology

Quando i miei figli saranno grandi, ti chiederei, amici miei, di punirli; e vorrei che tu li disturbi, come ti ho tormentato, se sembrano preoccuparsi delle ricchezze o di qualsiasi cosa, più che della virtù; o se fingono di essere qualcosa quando sono davvero niente … L'ora della partenza è arrivata, e noi andiamo per la nostra strada: io per morire, e tu per vivere. Che è meglio che solo Dio lo sappia.

-Apology

Theaetetus: Sì, Socrate, e sono stupito quando penso a [queste contraddizioni]; dagli Dei sono! E voglio sapere cosa vogliono dire sulla terra; e ci sono volte in cui la mia testa nuota con la contemplazione di loro.

Socrate: Vedo, mio ​​caro Theatetus, che Teodoro ha avuto una vera intuizione sulla tua natura quando ha detto che tu eri un filosofo, poiché la meraviglia è il sentimento di un filosofo, e la filosofia inizia con meraviglia.

-Theaetetus

Neel Burton è l'autore di Plato's Shadow: A Primer on Plato , Platone: Letters to my Son e altri libri.

Trova Neel su Twitter e Facebook

Neel Burton
Fonte: Neel Burton

 

Solutions Collecting From Web of "Top 15 citazioni di Platone"