Timeline di Shaun King

C'era preoccupazione prima di martedì che l'esito delle elezioni presidenziali americane avrebbe potuto peggiorare la vita di donne, persone di colore e membri della comunità LGBTQ in America. Una ragione per cui questo è stato il comportamento razzista e xenofobo è aumentato drasticamente in seguito al voto sulla Brexit attraverso l'Atlantico la scorsa estate. Il timore era che i paralleli tra i due voti non sarebbero finiti sorpresi per i risultati.

Un secondo motivo per pensare che le popolazioni già vulnerabili negli Stati Uniti sarebbero ancora più vulnerabili sulla scia di una vittoria di Trump derivante da studi in psicologia sociale.

I ricercatori hanno scoperto che i segnali ambientali possono portare a un aumento del comportamento non socialmente accettabile. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che le persone hanno maggiori probabilità di sporcare quando è chiaro che anche altri lo hanno fatto. Il suggerimento è che i nostri ambienti possono minare i nostri sforzi nel fare ciò che sappiamo che non dovremmo fare. E lo stesso vale per il comportamento prevenuto. Uno studio, ad esempio, ha mostrato che coloro che nutrivano pregiudizi erano più tolleranti nei confronti della discriminazione nei confronti degli altri in contesti segnati da battute dispregiative. Il risultato è che le violazioni delle norme sociali aumentano quando il proprio ambiente suggerisce che anche gli altri stanno calpestando le norme.

La spiegazione psicologica proposta per questo ha a che fare con l'autocontrollo. I desideri di fare qualcosa che viola le norme sociali sono più propensi a emettere comportamenti socialmente indesiderabili in contesti in cui sembra che gli altri non li disapprovano. Il pregiudizio contro le donne, per esempio, è più probabile che affiorino in uno spogliatoio (o in un autobus) pieno di ragazzi che raccontano barzellette misogine.

All'inizio c'erano prove del legame tra la campagna di Trump e il comportamento pregiudizievole e socialmente deviante. Ad aprile, il Southern Poverty Law Center ha coniato la frase "Trump Effect" per citare l'aumento di ansia tra i bambini musulmani, immigrati e delle minoranze americani a causa dell'aumento del bullismo a scuola durante la campagna presidenziale. La ricerca appena descritta suggerirebbe che quello che stava accadendo qui era che i bambini piccoli che, probabilmente inconsciamente, nutrivano atteggiamenti razzisti e xenofobi notavano che molti adulti (almeno uno dei quali era candidato alla presidenza!) Non disapprovavano, e persino incoraggiato, espressione di questi atteggiamenti nei confronti di alcuni loro compagni di classe. Come quelli che vogliono sparpagliare ma che normalmente non fanno, il loro autocontrollo si è indebolito in un contesto in cui le solite norme sociali sono state vanificate. Atteggiamenti che erano normalmente tenuti sotto controllo da meccanismi di disapprovazione sociale non erano più così fortemente inibiti dall'ambiente sociale e diventavano più propensi a guidare il loro comportamento. Le conseguenze erano brutte.

Mark Williams/Flickr
Fonte: Mark Williams / Flickr

Non sono meno brutti dopo le elezioni. Le prove stanno aumentando che i timori di cui sopra erano ben fondati. Basta passare qualche minuto a leggere le raccapriccianti storie raccolte sulla cronologia di Shaun King per vedere la brutta verità che la vittoria di Trump ha incoraggiato espressioni aperte di odio e disprezzo da parte di coloro che la ospitano nei confronti di musulmani, afroamericani, latini, americani asiatici, donne e membri della comunità LGBTQ. Dì quello che vuoi sulle motivazioni di coloro che hanno votato per Trump. Questo è oltre il punto. Come suggerisce la ricerca sopra citata, tra gli effetti dell'approvazione di massa di un candidato che sia apertamente che segretamente rappresenta punti di vista misogini, xenofobi e razzisti è la normalizzazione di atteggiamenti aberranti. E questa normalizzazione, a sua volta, può pretendere di minare le barriere sociali all'espressione di questi atteggiamenti nella condotta e nelle espressioni degli altri. Il risultato è proprio quello che vediamo nelle storie orribili coraggiosamente condivise da coloro i cui post Shaun King sta compilando su Twitter.

Ognuno di noi dovrebbe testimoniare … e poi lavorare duramente per rendere questo paese fantastico per tutti.

Solutions Collecting From Web of "Timeline di Shaun King"