The Workaholic Breakdown – The Loss of Spirituality

Quando il lavoro diventa la "vacca sacra", cambiano i valori personali e spesso professionali. La fede spesso si indebolisce perché rimane poca energia per perseguire e trovare il lato spirituale della vita.

Per coloro che hanno perso la loro spiritualità, o non l'hanno mai avuto, questo è davvero un quadro triste. È impossibile per i maniaci del lavoro rinunciare al controllo e al potere se non hanno la certezza che lasciar andare e lasciarsi fidare di Dio li ridurrà solo in un caos più grande. Aprire il vaso di Pandora per prendere possesso dei loro tratti oscuri dell'Ombra è semplicemente troppo spaventoso.

Nel 4 gennaio 2011, ho ricevuto un invito ufficiale da Christopher Kennedy Lawford per essere intervistato come il pioniere riconosciuto nel workaholism. Originariamente doveva volare a Toronto per intervistarmi di persona, ma alla fine abbiamo fatto una lunga intervista al telefono. A quel tempo, il suo nuovo libro si chiamava Heal Any Addiction. Un'esperienza di apprendimento multimediale. Christopher ha intervistato 100 esperti nel mondo, quindi la pubblicazione è stata ritardata.

Lui stesso ha combattuto la dipendenza da alcol e droga nei suoi primi anni, ma ora è in recupero da oltre 26 anni. Lavora in tutto il mondo accrescendo la consapevolezza globale delle dipendenze in ambienti no profit, privati ​​e governativi, fungendo da ambasciatore di buona volontà per il trattamento e la cura della tossicodipendenza per le Nazioni Unite. (Vedi la copertina del suo nuovo libro per maggiori informazioni.)

Questa settimana ho ricevuto una copia del nuovo libro di Christopher, Recover to Live. Calcia qualsiasi abitudine, gestisci qualsiasi dipendenza . (1) L'essenza della convinzione di Christopher sotto il titolo Devi credere che puoi cambiare. 298-301) è che devi essere in grado di credere che puoi cambiare, e che nella tua vita c'è un significato e uno scopo da recuperare ed essere capace di vivere una vita sana e produttiva.

Marianne Williams, autrice di molti libri di ispirazione, (2) va oltre. Sente che dovrebbe esserci un'indagine più profonda sulla natura dell'esistenza umana implicata nella guarigione, e che il recupero dovrebbe essere una ricerca spirituale. Trovato sotto il titolo: il recupero dovrebbe essere una ricerca spirituale. (pagina 301-302)

La mia intervista con Christopher è coperta dal titolo Workaholism può ostacolare il recupero a lungo termine. (p 287-289)

Credo che quelli in recupero debbano imparare ad amare e nutrire il loro autentico Sé prima che la ricerca della spiritualità sia possibile. L'amore per se stessi viene eroso da paure e insicurezza, ossessioni ossessionanti e molte perdite e cambiamenti di carattere che si verificano quando i sentimenti sono insensibili e piatti, e la propria coscienza funziona a malapena. Mr. Hyde non è amabile.

Il disprezzo di sé , l'esatto opposto dell'arroganza, è normalmente represso, ma quando le forti difese di negazione, repressione, proiezione di biasimo, dissociazione, ecc. Non funzionano più, i maniaci del lavoro fragili sono improvvisamente minacciati da qualsiasi sfida sgradita; persone che non sono d'accordo con loro; o i loro piani fissi sono sventati. In questi momenti, queste persone senz'anima possono subire periodiche esplosioni psicotiche di rabbia che spaventano gli altri. Più tardi, i maniaci del lavoro negheranno la perdita di controllo, come se nulla fosse accaduto.

Mentre la ripartizione procede, i maniaci del lavoro fatalisti si aspettano il peggio perché sembra che le loro decisioni non facciano più la differenza. Se le cose funzionano bene, è un risultato di fortuna, incidente o probabilità. Entrambe le posizioni rivelano una spaccatura del Sé , una proiezione di colpa su qualcuno o qualcos'altro. È un abbandono della responsabilità personale per il proprio ruolo in una determinata situazione.

L'affiliazione religiosa può avere un ruolo nella vita del maniaco del lavoro, in parte perché può far parte del signor Nice Guy o del bisogno di Gal di essere visto come un rispettabile pilastro della comunità. Alcuni maniaci del lavoro riconoscono il bisogno di sostegno spirituale e sono fisicamente presenti nella loro casa di culto. Ma molti non riescono a concentrarsi a causa dell'affaticamento o sono persi nei pensieri legati al lavoro. Alcuni fanno ancora buone azioni per gli altri, ma una filosofia del " buonismo " può finire per essere una forma di auto-esaltazione, o un modo di controllare le altre persone mettendole in debito.

I controllori di autodidatta che si sentono ancora potenti indipendentemente e onnipotenti, spesso trovano l'idea di lasciare andare il controllo a chiunque, persino a Dio, particolarmente offensivo. Tuttavia, quando la depressione e l'ansia acuta colpiscono, questo significa che non esiste una guida spirituale per alleviare il dolore e la paura, per aiutare l'individuo in difficoltà a trovare un'esistenza più significativa.

Nella loro ricerca di un Sé autentico , molti lavoratori in cerca di ristabilimento riscoprono le loro credenze religiose e frequentano fedelmente il loro luogo di culto ancora una volta. Per alcuni, è la prima volta che partecipano pienamente alla vita di una congregazione. Cercare un nuovo significato nella vita pone inevitabilmente uno su un percorso spirituale.

Si devono trovare risposte alle domande in giro, "Chi sono io separato dal mio lavoro?" "Dove sto andando su questa Gerbil Wheel? "Perché mi sto ammazzando e non mi concentro sulla mia famiglia che sembra ancora amarmi?" Le malattie e i licenziamenti spesso innescano una ricerca esistenziale del significato e dello scopo della vita. Il perdono per il danno arrecato agli altri deve essere ricercato quando l'intuizione diretta dall'altra ritorna quando la funzione Sentimento riprende a funzionare. Vedi il mio libro, Raggiungimento dell'equilibrio interiore in tempi ansiosi . (4)

I maniaci del lavoro devono riprendersi completamente dalla loro dipendenza dal potere e dal controllo, e dalla loro ossessione per il lavoro che dà loro temporaneamente un livello di adrenalina.

Devono trovare l'inafferrabile pace interiore che alimenta un vero amore per il Sé e un compassionevole amore per gli altri. Dopo oltre 30 anni in Private Practice, insieme ai miei clienti ed io realizziamo questo. Li chiamo le mie farfalle e ci rallegriamo insieme.

1) Christopher Kennedy Lawford. Recupera per vivere. Calcia qualsiasi abitudine, gestisci qualsiasi dipendenza . Dallas, Texas: BenBella Books, Inc., 2013.

2) Marianne Williams. Citato in Recover to Live. Calcia qualsiasi abitudine, gestisci qualsiasi dipendenza.

3) Killinger, B. Citato in Recupero per vivere, Kick Any Habit, Manage Any Addiction.

4) Killinger, B. Raggiungimento dell'equilibrio interiore in tempi ansiosi . Montreal: McGill-Queen's University Press, 2011.

Copyright 2013 – Dr. Barbara Killinger

Solutions Collecting From Web of "The Workaholic Breakdown – The Loss of Spirituality"