The Warm and Fuzzy Side of Technology

Mio padre, 85 anni, ha contestato un'intervista rilasciata al Los Angeles Times con l'avvertimento del dott. Sherry Turkle sul lato inumano della tecnologia e sui pericoli della compagnia virtuale. In effetti, i miei genitori erano abbastanza agitati che mi hanno mandato via email l'intero articolo insieme a un elenco di tutti i benefici dell'era digitale dai loro occhi.

Secondo l'articolo di Lori Kozlowski, il dottor Turkle, un noto scienziato sociale, nutre preoccupazioni su ciò che percepisce come una crescente tendenza a fare affidamento sulla tecnologia al di sopra delle interazioni umane. Si preoccupa anche di ciò che vede come un'angoscia adolescenziale crescente sulla pubblicazione su Facebook, la potenziale vulnerabilità delle persone se si attaccano a cose come i robot a causa del bisogno umano di nutrire, e l'inadeguatezza dei messaggi di Twitter di 140 caratteri relativi al viso- interazione faccia a faccia.

Non avrei visto questo articolo se i miei non me lo avessero spedito, ma ne sentivo il valore. Mio padre ha appena avuto un intervento a cuore aperto. Sta andando alla grande, grazie per avermelo chiesto. Parte del motivo per cui mio padre si sta riprendendo così bene è che ha ricevuto e-mail di supporto e amorevoli e messaggi di Facebook (sì, ha una pagina Facebook) da amici e familiari letteralmente in tutto il mondo. Quasi nessuno di loro è abbastanza vicino da poterlo visitare di persona, e anche se lo fossero, sarebbe impossibile per lui riprendersi se avesse molti visitatori.

I miei genitori hanno amici che vedono regolarmente e in circostanze normali sono appena chiusi. Ma usano e-mail e Facebook per avere contatti regolari con i nipoti al liceo e al college a Londra, Washington, Oregon, New York, Los Angeles, Sacramento e San Francisco. Nessuno dei bambini è più vicino di un disco di quattro ore. A lungo in pensione, i miei genitori sono anche in contatto con vecchi colleghi, amici e cugini sparsi per il paese. Condividono barzellette, organizzano eventi e tengono il passo con le vite degli altri. Il vantaggio del contatto digitale mostra davvero quando vedono i bambini alle riunioni di famiglia. Non vi è alcuna differenza imbarazzante o conversazioni stilate. Sanno chi sta praticando quale sport, chi si è precipitato in una sorellanza, chi ama le loro classi, chi sta scrivendo codice per computer e chi desidera che non abbia mai sentito parlare di Oceanografia.

Ammiro il lavoro del Dr. Turkle, ma non mi preoccupo per l'uso della tecnologia quasi quanto mi preoccupo per la paura intrinseca della tecnologia che questo tipo di articolo promuove. Abbiamo tutti dei pregiudizi su come funziona il mondo. Solo la generazione più recente sta crescendo con questo livello di connettività digitale. Avranno la loro visione distinta di ciò che funziona. Quante delle ipotesi che abbiamo sono basate su ciò che funziona dal nostro punto di vista, come il bisogno di essere soli come requisito per il restauro e il rinnovo? Non chiediamo mai all'altra persona come ci si sente dal loro punto di vista? Se chiediamo, ascoltiamo? Hai chiesto ai tuoi figli: "Sei sicuro di poterti concentrare sui tuoi compiti e sul messaggio o sul testo istantaneo?" La domanda è retorica o hai effettivamente ascoltato la risposta?

Ci sono stati diversi punti segnalati dalla signora Kozlowski che hanno sollevato delle domande per me. Ad esempio, il dott. Turkle dice:

"In Giappone, c'è questa spinta gigante per i robot per gli anziani. Sostengono che non ci sono abbastanza persone per prendersi cura degli anziani. C'è anche una seconda vulnerabilità sul lavoro: il ragazzo che visita sua madre e dice: "Se la lascio a fissare un muro quando esco dalla casa di cura, mi sento terribile; se la lascio a fissare la televisione, non mi sento così terribile; se la lascio giocare con un robot, mi sento bene. "Ci fa sentire meglio quando i bambini vedono l'interazione. Ma non tutte le interazioni sono uguali. "

Questo scenario è un giudizio morale sul comportamento del ragazzo che visita sua madre. Ovviamente tutte le interazioni non sono uguali. Anche ipoteticamente, questo presume che il ragazzo che visita sua madre dovrebbe fornire assistenza personale. Questo è l'ideale Ma questo è il mondo reale. Qual è il menu di opzioni disponibili? Un custode umano qualificato è un'opzione finanziaria fattibile o addirittura disponibile? Dovremmo chiederci, questa è un'alternativa ragionevole a una situazione tutt'altro che perfetta? Che dire degli anziani che ricevono assistenza umana che non va bene? Sappiamo tutti che ci sono casi di negligenza e abusi maggiori nelle strutture di case di riposo e famiglie tese al limite delle risorse finanziarie ed emotive. Data questa scelta, penso che un robot che assomiglia a un orsacchiotto sembra una buona idea.

Dr. Turkle dice anche,

"Per me, avere una donna anziana parla della morte di un bambino, della perdita di un coniuge, della paura della fine della vita, di qualcosa che non capisce cos'è una vita, che cos'è un bambino, che cos'è la morte, cosa significa affrontare la fine della vita – questo non è un compagno appropriato. "

Avere una donna anziana che parla di problemi gravi con qualcosa che non capisce esclude anche cani, gatti, uccelli e altri animali domestici. Ci sono molte ricerche che dimostrano che gli animali domestici sono una risorsa preziosa nella vita degli anziani e anche che la divulgazione contribuisce ad aumentare il benessere soggettivo a tutte le età. Qual è la differenza tra l'inserimento nel journal e il "controllo"? E perché supponiamo che l'uso di un robot non significhi alcun contatto umano?

Le preoccupazioni sugli adolescenti in cerca di convalida sociale mi dicono che nulla è cambiato nella terra degli adolescenti. Ogni adolescente cerca la convalida sociale, sia al telefono, a scuola, su Facebook, al centro commerciale o alla guida di una Chevy del '56 e nel parcheggio di In-N-Out Burger.

Penso a Twitter come a uno staccato mash-up di CNN, Entertainment Tonight e Facebook-lite per la connessione, anche se gli adolescenti non sono, in generale, i grandi utenti di Twitter. Proprio come gli studi sull'accesso di Mary Ainsworth, Twitter ti permette di fare tocchi frequenti per riaffermare la connessione sia con gli amici che con il mondo. Non sostituisce le relazioni faccia a faccia, ma fornisce una sorta di colla che collega le esperienze faccia a faccia e dà loro maggiore continuità e contesto. Le relazioni riguardano un processo che si sviluppa nel tempo. Tutto ciò che colma le lacune è un vantaggio.

Le persone non fantasticano di non aver bisogno di stare insieme. Gli esseri umani sono animali sociali e l'impulso a connettersi è la sopravvivenza di base, praticamente, emotivamente e geneticamente. Penso che sia una forza, non una potenziale trappola. Ogni comunicazione mediata dal computer è alla ricerca di più, non meno di una connessione. Oppure, come diceva la mamma, "La tecnologia porta una piccola e accogliente comunità alla vita familiare e alla vita di amici che non sarebbe mai stata possibile senza di essa".

Solutions Collecting From Web of "The Warm and Fuzzy Side of Technology"