The Tact Game: c'è sempre un modo vincente per dare un feedback critico?

Si ritiene comunemente che il feedback critico non debba mai fare male finché lo si consegna con tatto. Il tatto trascende ogni resistenza. C'è un bel modo per dire qualcosa.

Vivo secondo questa convinzione e la promuovo ai miei studenti. Dico loro di presumere che non c'è nulla che non possano dire a nessuno fintanto che hanno appena trovato il modo giusto per dirlo. Li incoraggio a lavorare per tutta la vita sulle loro abilità retoriche, a costruire il loro vocabolario, ad aspirare alla capacità di superare qualsiasi resistenza per far passare i loro messaggi. Rendilo come un videogioco in corsa contro il tempo prima che le orecchie dell'ascoltatore si chiudano, e contro tutte le obiezioni che gli ascoltatori potrebbero sollevare. Esercitati a dire la verità al potere, ma parla come un influencer e non come un martire. I martiri dicono la verità al potere e pagano il prezzo finale. Ma uno non deve pagare quel prezzo. C'è sempre un modo per influenzare i potenti, cambiare le loro menti o almeno impedirle di ucciderti o licenziarti. Questo è un gioco che vale la pena giocare.

Allo stesso tempo, mi sento infastidito quando le persone mi dicono che ho perso un round di quel gioco. Qui ho cercato di essere pieno di tatto e mi hanno detto che non era abbastanza buono. A loro non piaceva il mio feedback o il modo in cui l'ho consegnato, e presumono che sia quest'ultimo.

La metà delle volte hanno ragione. I miei impulsi hanno la meglio su di me e ho bisogno di pensare in modo più strategico. Ma metà delle volte sembra che stiano sfruttando una logica generale per respingere i feedback indesiderati. Dal momento che si sentono feriti, assumono automaticamente che significa che non sono riuscito a trovare un approccio sufficientemente discreto, e quindi non dovrebbero dover considerare il contenuto del mio feedback. Una politica del genere esonera i destinatari dal doversi assumere la responsabilità della resistenza al feedback. È un gioco di tatto, una vera e propria ricetta per la difesa.

Mi sembra quindi di avere un doppio standard. Qui promuovo il gioco di tatto. Dico che il cliente ha sempre ragione e anche se non lo è, farai meglio se pensi che lo sia. Ma poi quando un cliente rifiuta il mio feedback, dichiarandolo insufficientemente discreto, non compro automaticamente tale valutazione. Io gioco, ma quando ho detto che ho perso un round, dubito che l'arbitro.

Forse è solo questo, un doppio standard. Non mi farebbe passare davanti a me per mantenere due pesi e due, e stare meglio a spenderlo rispetto a prenderlo è comune. Ma non è OK. È qualcosa su cui lavorare.

Eppure non è un doppio standard se si rispettano standard diversi, non per le persone ma per i ruoli: come donatore di feedback, sii il più ambizioso possibile nella ricerca del modo delicato per trasmettere il tuo messaggio. Poiché cerchi più ambiziosamente se ritieni che ci sia qualcosa da trovare, supponi sempre che esista un modo perfetto per dire quello che vuoi dire. Devi solo cercarlo.

Ma come il ricevitore, fai l'ipotesi opposta. Supponiamo che la persona che ha fornito il feedback abbia fatto un ragionevole lavoro di presentazione e che, se ti infastidisce, potrebbe essere perché il contenuto è davvero qualcosa su cui riflettere.

Ci piace fingere di essere sempre aperti a feedback utili, ma questa apertura è al meglio l'apertura ambivalente. Pensaci. Stai navigando sulla seconda natura, l'intuizione, le abitudini e il miglior sforzo. Fai quello che puoi per essere gentile e fai ciò che puoi per mantenere l'autostima necessaria per non pensare a te stesso. Mantenete una bolla di serenità e rispetto per se stessi. E qualcuno arriva e fa schioccare quella bolla, ci infila una mano e si accarezza il naso sul feedback che non stai facendo bene come pensi. In linea di principio potresti ricevere feedback, ma ciò non significa che sia divertente.

Con questo in mente, come destinatario, prendilo in dovere. Ingestione, per quanto sgradevole possa essere. Quindi attendi un po 'prima di digerirlo e decidere cosa è nutriente e cosa è un sottoprodotto di scarto.

La prossima settimana esaminerò le strategie per dare al potere una verità che parla in modo efficace senza perdere la testa. Tutte queste strategie hanno punti di forza e limiti. Nessuno è una ricetta perfetta per vincere il gioco del tatto e influenzare le persone, ma tutte possono aumentare le possibilità quando vengono selezionate nell'occasione giusta.

Solutions Collecting From Web of "The Tact Game: c'è sempre un modo vincente per dare un feedback critico?"