The Psychology of the Curated Closet

From flickr.com
Fonte: da flickr.com

Solo di recente ho completato The Curated Closet di Anuschka Rees. E onestamente, a pensarci bene, non ho idea di come sia stato quel particolare acquisto Amazon. Non ricordo in particolare la ricerca di un libro sull'organizzazione del mio guardaroba, dato che è qualcosa a cui non penso molto. Quindi forse è per il meglio che le fate dell'Amazzonia sapevano consigliarlo per me, dato che il titolo è stato un completo cambiamento di gioco per il mio armadio, e la vita, per non dire altro.

Armato del suo master in psicologia, Rees combina la sua vasta conoscenza della moda con quella della sua esperienza in psicologia per scrivere un libro che la maggior parte di noi dovrebbe davvero considerare la lettura. Sarò onesto, ero colpevole nei momenti in cui non seguivo esattamente tutte le sue attività di ricerca di campioni e realizzazione di un consiglio per la visione della moda. Ma ho creato timidamente il suo grafico a torta della vita reale contro le attività di vita fantasy e ho realizzato che non ho davvero bisogno di spendere una quantità eccessiva di tempo per acquistare shopping online per occasioni uniche (la rara vacanza al mare) e ho bisogno di investire di più tempo nelle lacune giorno per giorno nel mio armadio (la ragione per cui medito se i vestiti di yoga sono un abbigliamento accettabile per fare la spesa). Ho seguito anche il suo consiglio e ho inventato uno pseudo-descrittore della mia personale ambizione di stile: il nord-ovest sofisticato dalla nautica con un sottile glam-in pratica, una combinazione di rosa, oro, blu e creme. Ma nel farlo, ho anche capito la sua premessa essenziale: che siamo una società consumistica che acquista cronicamente sui capricci, rendendoci costantemente rotti e simultaneamente, senza una sola cosa da indossare. Mentre Rees fornisce molte pepite d'oro nel suo tomo, di seguito alcuni dei punti salienti:

Smetti di fare acquisti!

La psicologia delle vendite e degli sconti è semplice: prezzo ridotto = salti di gioia = posso comprare di più con meno. Così spesso tutti soccombiamo all'acquisto di articoli in vendita perché sembrano un buon affare. Ma nel processo, il più delle volte arriviamo ad accontentarci di meno di quello che desideriamo veramente. In realtà è stato mio marito a insegnarmi che gli articoli di altissima qualità delle tonalità neutre più desiderabili non sono mai in vendita. E ha ragione. I neri, i tans e i grigi non devono essere messi in vendita, perché sono universali, non una moda di una stagione, e possono essere usati senza fine. Rees parla di negozi di fast-fashion che vendono articoli che puoi usare per una stagione, ma poi si disgregano immediatamente e devono essere nuovamente sostituiti. Invece, lei consiglia di andare con un piano. Dopo aver completato il suo libro e i suoi compiti, sono arrivato a realizzare esattamente ciò di cui avevo bisogno e in che modo le vendite possono rapidamente distoglierci dalle nostre intenzioni: entriamo per i jeans e usciamo con cinque canottiere.

Scegli la tua tavolozza

Nel suo libro, Rees fornisce esempi di tavolozze di colori, ma condivide anche i modi in cui è possibile creare le proprie varianti. Fa anche distinzioni tra colori accentati contro neutri, pezzi di base, pezzi chiave e pezzi d'accento. Mentre l'obiettivo non è complicare, è quello di delucidare. Ottenendo un'idea di quali colori ti piacciono e per quali tipi di pezzi (ad esempio, camicia rossa contro pantaloni rossi), consente una vita di semplicità. Sono entrato in un negozio l'altro giorno e sono stato quasi risucchiato in ogni trucco e vendita, fino a quando ho realizzato che nessuno dei colori sul display era parte della mia tavolozza scelta. Adorabili come i gialli estivi e i verdi brillanti, semplicemente non erano per me. Gli abiti corti erano anche qualcosa che avevo inserito nella categoria "bello con gli altri, non per me". Rees spiega che azzerando il tuo stile unico, non sei mai più schiavo delle tendenze della moda. Puoi certamente aggiornare il tuo guardaroba ogni pochi anni, ma come tutti sappiamo, alcune cose semplicemente non passano mai di moda. T-shirt girocollo bianche, un paio di oxford e jeans su misura esisteranno sempre. Puoi sempre mescolare le cose, ma come rimanere fedele alla tua identità e personalità, una tavolozza di colori e uno stile unico sono gli stessi. Non devi essere una copia carbone di tutti gli altri e corri costantemente per stare al passo con il pacchetto. Parla di uno meno stressante nella vita!

Negozio di qualità, non quantità

Per quanto allettante possa essere ottenere di più con meno, alla lunga, si finisce per pagare di più. Ho imparato questa lezione molte volte con gli stivali invernali. Ricordo il mio anno in cui vivevo con un magro stipendio e con l'acquisto di stivali da $ 20 di cui ero davvero entusiasta. A meno di un anno di distanza, stavano strappando e il tallone doveva essere sostituito al costo dello stivale stesso. Veloce da quando ho avuto il mio primo vero lavoro per adulti e sono stato convinto da mio marito a comprare stivali veri per durare. Mentre io ho esitato dal prezzo, gli stivali durano tre anni e so che dureranno altri quattro o cinque anni, data la loro costruzione. Mentre la qualità non deve sempre tradursi in un prezzo più alto, la chiave è prestare attenzione alla qualità. Rees parla della ricerca di fibre naturali come cotoni e lane e, se possibile, evita le fibre sintetiche.

Ricordo di essere cresciuto ammirando gli abiti da lavoro offerti dalla Limited; le modelle sembravano sempre così eleganti e sofisticate e, naturalmente, infinitamente professionali. Mentre stavo rifornendo il mio guardaroba con i loro pezzi, non potei fare a meno di notare che gli oggetti erano rigidi, non respiravano e richiedevano frequenti lavaggi. Di nuovo, il capitano evidente marito ha sottolineato che erano tutti in poliestere. Stavo praticamente indossando la plastica che mi ha detto. E aveva ragione. Rees discute il controllo per la cucitura, se i tessuti sono trasparenti e la loro costruzione generale oltre alle fibre utilizzate. Una volta che inizi a cercare questi dettagli, diventa facile vedere per cosa stai pagando. Quante volte abbiamo messo giù i nostri soldi duramente guadagnati su un articolo che sta già iniziando a pillare nel negozio perché giustificiamo l'acquisto a causa del prezzo o di altri fattori?

Pensa al minimalismo

Una delle più esaltanti filosofie del libro di Rees è che meno è veramente di più. Anche se questa è una mentalità che attrae molti millennial, è anche più gentile per l'ambiente, i nostri portafogli e noi stessi. Alla fine della giornata, il disordine sta consumando mentalmente. Il modo in cui ci sentiamo emotivamente mentre camminiamo in una casa pulita è molto diverso dal camminare in uno che è un disastro totale. C'è un motivo per cui ci sono così tanti adagio per quanto riguarda gli armadi e nascondere le cose in lingua inglese. Forse perché è lì che immagazziniamo vecchi ricordi, cose che vorremmo dimenticare, o semplicemente non abbiamo il tempo e l'energia per dedicarci. Mentre siamo veloci nella vita per avere obiettivi di fitness, obiettivi professionali e obiettivi di relazione, siamo spesso portati a dimenticare la nostra vita su una scala macro. Di quale ingombro vogliamo sbarazzarci? Cosa ci trattiene? Mentre a volte mi sentivo sciocco e superficiale leggendo un libro sul mio armadio, mi sono reso conto che si trattava di qualcosa di più della moda – è anche una dichiarazione della qualità delle nostre vite e della chiarezza delle nostre menti.

Visioni Prendi tempo!

Rees ci ricorda nel suo modo sempre così pratico, che le visioni e i cambiamenti richiedono tempo. Lei ci avverte di non strappare tutto dal nostro armadio e ricominciare daccapo. Dopotutto, è uno spreco e può ricominciare il ciclo di acquisto delle cose per convenienza e fare scorta di articoli economici perché siamo disperati. Buoni pezzi richiedono tempo per la cura e fondi. Forse comprerai un cappotto invernale che occupa buona parte del tuo budget e quindi non comprerai altri pezzi per un po 'di tempo. Ad ogni modo lo guardi, non accadrà durante la notte. Così, mentre ero eccitato e desideroso di scaricare il mio armadio nel suo insieme, mi sono reso conto che aveva ragione: indosserei la plastica ancora per un po ', ma almeno so dove sono diretto.

Seguitemi su MillenialMedia su Twitter, dove i miei tweet sono minimalisti per impostazione predefinita.

Solutions Collecting From Web of "The Psychology of the Curated Closet"