The One Thing Trump Got Right on Charlottesville

Charlottesville ramming/Wikimedia commons)
Fonte: speranze di Charlottesville / commons di Wikimedia)

_______________________________________

Sia i leader democratici che quelli repubblicani hanno denunciato a torto la dichiarazione del presidente Donald Trump, accusando "entrambe le parti" della violenza al raduno "Unite the Right" a Charlottesville, NC il 12 agosto. Tuttavia, mentre personalmente trovo riprovevoli varie forme di nazionalismo bianco, razzismo e neo-nazismo, le parole di Trump che entrambe le parti meritano un certo grado di colpa hanno una certa validità. Un contesto più ampio fornisce maggiore chiarezza su dove Trump ha ragione e dove non lo è.

Iniziamo con un riepilogo di ciò che è successo. Gruppi di estrema destra – quelli che si identificano come suprematisti bianchi, neonazisti, membri del Ku Klux Klan, sostenitori di estrema destra e altri – si sono riuniti a Charlottesville per protestare contro la rimozione di una statua del generale confederato Robert E. Lee. Come è tipico di questi eventi, i controprestisti si sono radunati e sono scoppiati scontri tra i gruppi. Tale violenza è avvenuta nei precedenti raduni, ma ciò che ha reso gli eventi di Charlottesville unicamente orribili è stato quello che il procuratore generale Jeff Sessions ha descritto come un atto di terrorismo domestico. Un uomo apparentemente in possesso di credenze neonaziste ha deliberatamente speronato la sua auto contro una folla di controproposti, uccidendo una persona e ferendone 19.

Subito dopo gli eventi del 12 agosto, Trump ha rilasciato una dichiarazione in cui ha accusato la "violenza da molte parti". I democratici hanno ampiamente condannato la mancanza di correttezza di Trump su chi incolpare della violenza, come hanno fatto molti repubblicani. Ad esempio, Orrin Hatch, il più anziano repubblicano del Senato, ha twittato

"Dovremmo chiamare il male con il suo nome. Mio fratello non ha dato la sua vita combattendo Hitler per le idee naziste di andare incontrastato qui a casa. "Un altro senatore repubblicano, Cory Gardner, ha twittato sentimenti simili:" Mr. Presidente: dobbiamo chiamare il male con il suo nome. Questi erano suprematisti bianchi e questo era il terrorismo domestico ". Fox News, che di solito supportava Trump, riferiva a fondo sulla pressione repubblicana su Trump di condannare l'estrema destra per nome.

Sotto questa pressione, Trump ha rilasciato un'altra dichiarazione il 14 agosto, facendo eco al linguaggio usato da Hatch e Gardner nei loro tweet: "Il razzismo è malvagio e coloro che causano violenza nel suo nome sono criminali e teppisti, incluso il KKK, neonazisti e bianchi suprematisti. "Tuttavia, con costernazione del suo staff, si ritirò da quella dichiarazione il 15 agosto e tornò alla sua posizione precedente, dicendo" tu avevi un gruppo da una parte che era male e tu avevi un gruppo dall'altra il lato che era anche molto violento ", il primo riferendosi all'estrema destra e il secondo ai contro-manifestanti, che ha descritto come" carica di bastoni tra le mani ". Di nuovo, ha affrontato critiche da repubblicani prominenti, come il membro del Congresso Steve Stivers, presidente del Comitato del Congresso Nazionale Repubblicano, che ha twittato "Non capisco cosa ci sia di tanto difficile. I suprematisti bianchi ei neonazisti sono malvagi e non dovrebbero essere difesi ". Rubio ha twittato" Gli organizzatori di eventi che hanno ispirato e portato a #charlottesvilleterroristattack sono al 100% colpevoli per una serie di motivi. "Fox News ha di nuovo avuto un rapporto sul critiche da parte di repubblicani repubblicani delle osservazioni di "entrambe le parti" di Trump.

Tale critica è giusta? A causa delle mie convinzioni personali sulla spregevole moralità dei sostenitori di estrema destra, è allettante per me dare la colpa a tutta la violenza su di loro. Tale tentazione viene dall'effetto corna, un errore di pensiero psicologico in cui, se non ci piace un aspetto di qualcuno o qualcosa, l'avversione ci farà valutare anche tutti gli altri aspetti in modo più negativo. L'effetto corna aiuta a spiegare perché coloro che hanno una propensione implicita nei confronti dei gruppi minoritari tendono ad evitare di assumere o promuoverli allo stesso ritmo dei gruppi di maggioranza e possono essere visti su un livello demografico più ampio nelle statistiche sul divario salariale. Si applica anche in situazioni come quella di Charlottesville, dove se non ci piace qualcosa – in questo caso, l'estrema destra – siamo tentati di accusare tutte le cose brutte, come la violenza, su di loro.

Le prove mostrano il contrario. Dopotutto, sappiamo che non sono semplicemente i manifestanti di estrema destra a venire con armi, bastoni, scudi, elmi e torce. Alcuni controproduttori avevano anche bastoni, elmi e scudi. Chiaramente, almeno alcune persone di entrambe le parti erano preparate alla violenza.

Mentre la grande maggioranza dei controprotestatori esprimeva sentimenti pacifici, una minoranza proveniva dal movimento Antifa. Antifa si riferisce all '"antifascismo" e unisce molti estremisti di sinistra. Molti membri di Antifa appoggiano tattiche violente per opporsi a ideologie conservatrici estreme, note come pugni nazisti. In effetti, le prove video degli eventi di Charlottesville, insieme a resoconti di prima mano, dimostrano che entrambe le parti hanno partecipato alla violenza.

Ad esempio, ecco le parole di alcuni attivisti antifaici: "Prima che si verificasse l'attacco [auto], abbiamo cacciato i nazisti fuori dal loro parco, rimuovendo la loro piattaforma". Come altro esempio, ecco la relazione di un giornalista sulla scena da The Nation, una pubblicazione di sinistra e quindi senza motivo per gonfiare la violenza di sinistra, ha descritto quanto segue:

Una falange di suprematisti bianchi con elmo nero – membri del Partito dei Lavoratori Tradizionalisti, Identity Evropa, American Vanguard e altri guerrieri dell'odio – comandò i gradini all'angolo sud-est del parco, respingendo le tentate incursioni di Wobblies, comunisti e un cast multirazziale di irregolari desiderosi di contrattaccare. Bottiglie d'acqua e altri proiettili hanno volato in entrambe le direzioni, mentre le bombole di gas lacrimogeni della polizia sono entrati in un parcheggio adiacente, spesso volte

di nuovo nel parco da avventurieri di sinistra. Mentre la violenza ribolliva sul bordo verde del parco, l'intersezione di Market e 2nd Streets divenne l'arena contestata, con combattenti che si attaccavano l'un l'altro con pugni e bastoni durante brevi, intense schermaglie.

Impegnarsi in "tentate incursioni", lanciare proiettili e "cacciare i nazisti fuori dal parco, rimuovendo la loro piattaforma", aiuta a dimostrare che Antifa non si è semplicemente impegnato in azioni difensive, come spesso sono state raffigurate, ma anche in azioni offensive. Questo è il contesto in cui si è verificato l'orribile atto del terrorismo domestico. Quindi Trump ha ragione nel dare la colpa a entrambe le parti per la violenza.

Tuttavia, Trump ha torto nel non condannare fermamente l'atto del terrorismo domestico, sia inizialmente nelle sue osservazioni del 12 agosto, sia nel suo tornare indietro durante le osservazioni del 15 agosto, dove ha sorvolato questo aspetto unicamente terribile della violenza di Charlottesville. Dopotutto, gli scontri tra sostenitori di estrema destra e membri di Antifa avvengono con regolarità. Questi scontri sono deplorevoli, dal momento che la violenza non ha spazio nel nostro sistema politico. C'è una ragione per cui uno dei principi fondanti dell'America, la nostra libertà di parola, è sintetizzato dall'espressione "" Io disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo ".

I membri di entrambe le parti sono andati oltre la linea di Charlottesville e meritano una critica proporzionata – e una punizione – nella misura in cui hanno tagliato il limite. La grande maggioranza dei controprestatori era pacifica, e solo una piccola minoranza era violenta, mentre i manifestanti di estrema destra erano molto più violenti nel loro complesso. Quindi, anche prima dell'attacco terroristico dell'automobile, molta più colpa è sull'estrema destra della violenza, ma alcuni si trovano sull'estrema sinistra. I commentatori che non riconoscono questa realtà e affermano che tutta la colpa spetta al lato dell'estrema destra, come ha fatto Rubio, perderà credibilità da parte di coloro che si preoccupano dei fatti, in contrapposizione ai soli punti politici.

Naturalmente, il passaggio molto più eclatante della linea è venuto dal sostenitore neonazista che ha deliberatamente speronato la sua auto in contropotere. In un mondo ideale – uno in cui i commentatori miravano entrambi a dire la verità e prevenire la violenza futura – le loro osservazioni avrebbero criticato in modo proporzionato entrambe le parti per la violenza corpo a corpo, con più responsabilità per l'estrema destra. Tuttavia, hanno bisogno di mettere il peso della censura per la violenza sull'incidente del terrorismo domestico, poiché l'estrema natura di quell'attacco è qualcosa che dovremmo tutti aborrire e denunciare. Ancora una volta, questo si applica solo ai commenti sulla violenza coinvolta, piuttosto che sulla moralità delle due parti, in cui non ho dubbi sul terreno morale di coloro che si opponevano ai neo-nazisti e agli altri estremisti di estrema destra.

Puoi fare la differenza nel promuovere un mondo orientato alla verità inviando email e twittando i commentatori che non riescono ad assegnare in modo appropriato la colpa per la violenza che li sfida a rivedere le loro osservazioni e ad accettare la promessa della Pro-verità di impegnarsi per la verità nei loro commenti. Puoi anche prendere l'impegno di mostrare il tuo impegno per la verità al di sopra della politica del partito.

__________________________________________________________________

Entra in contatto con Dr. Gleb Tsipursky su Twitter, su Facebook e su LinkedIn e segui i suoi feed RSS e newsletter.

Solutions Collecting From Web of "The One Thing Trump Got Right on Charlottesville"