The Greatest Magic Trick Ever, Parte II: The Great Selfini

In un recente post ho sostenuto che il libero arbitrio è un'illusione. Anche se ti ho convinto, perché l'illusione funziona ancora?

Per prima cosa, devo ammettere che non sono il solo a inquadrare l'illusione del libero arbitrio come un trucco magico. Lavorando al mio articolo sul pensiero magico, ho usato un documento intitolato "Poteri magici quotidiani: il ruolo della causalità mentale apparente nella sovrastima dell'influenza personale" [pdf], scritto da Daniel Wegner, che è anche l'autore del 2002 prenota L'illusione della volontà cosciente . Il documento mette insieme ricerche su tre aree correlate: apparente causalità mentale, l'illusione del controllo e l'illusione dell'introspezione. La gente crede A causa B se A prima di B, A è coerente con B, e non c'è altra causa evidente di B. Inoltre, A è particolarmente saliente se A è uno dei tuoi pensieri o intenzioni. E alla gente piace credere A controlla B se loro stessi capita di essere A, perché siamo più felici quando abbiamo il controllo delle cose. Quindi gli sperimentatori hanno convinto i soggetti che i soggetti hanno usato i propri pensieri per posizionare esagoni voodoo sulle persone o influenzare l'esito del Super Bowl. (Dove A = preghiera e B = TD!) Solo un altro giorno in laboratorio.

Con Wegner che si diletta nel campo del pensiero magico, ho visto dove stava andando, e abbastanza sicuro, ha seguito (anche se non mi assumo alcuna responsabilità). Nel libro appena pubblicato Are We Free? Psicologia e libero arbitrio , Wegner ha contribuito a un capitolo intitolato "Self is Magic" [pdf], in cui scrive:

Le nostre azioni sono un regno sorprendente di eventi che si piegano ai nostri desideri quando gran parte del mondo non lo fa. Forse questo è il motivo per cui ogni persona osserva se stesso con stupore: Il grande Selfini stupisce e delizia! Siamo incantati dall'operare delle nostre menti e dei nostri corpi nel credere che siamo "cause non causate", le origini del nostro stesso comportamento.

Aha, The Great Selfini. È così bello che siamo ancora ingannati dai suoi trucchi anche dopo aver sbirciato dietro la tenda. Di solito le spiegazioni sono mortali per le percezioni della magia. Gli esperimenti dimostrano che possono anche drenare parte del potere dalle percezioni del male (per capire è perdonare) e dai sentimenti di amore ( lasciatemi contare i modi … è che tutto ciò che c'è? ) Ma il libero arbitrio è diverso.

"Ne sono un esempio", scrive Wegner. "Ho dedicato anni della mia vita allo studio della volontà cosciente … Se l'illusione potesse essere dissipata dalla spiegazione, dovrei essere una specie di robot ormai …" Una ragione potenziale per la sua persistenza è che diamo più peso alla coerenza tra causa ed effetto (diciamo tra intenzione e azione) rispetto all'esclusività della causa potenziale (qualcos'altro può aver causato l'azione ma avvitarlo). C'è anche un grande valore personale e sociale nell'assumersi la responsabilità del nostro comportamento.

In un altro articolo del numero di aprile di PT ("Dare il via al fantasma") chiedo cosa succederebbe se abbandonassimo il fantasma nella macchina e perdessimo fiducia nel libero arbitrio. "La società si disgregerebbe? Dovremmo perdere la motivazione, abbandonare la moralità e ballare come i robot? "(Wegner fa la stessa battuta nel suo capitolo:" Sì è vero, quando sono sulla pista potrei sembrare un po 'robotico per alcuni … "Grandi menti, o frutta a foglia bassa?) Traccio il recente studio [pdf] di Kathleen Vohs e Jonathan Schooler che mostrano che quando le persone leggono un saggio che dice che il libero arbitrio è un'illusione, è più probabile che imbrogli. Ma sia Wegner che io temperiamo la nostra preoccupazione per la sicurezza della società con la consapevolezza che l'illusione è qui per rimanere. Per esempio, nel mio articolo cito il lavoro di Joshua Knobe e Shaun Nichols [pdf] sul richiamo emotivo di attribuzione morale. (Anche in un universo deterministico, vogliamo odiare il tizio che torce la sua casa e la sua famiglia per scappare con la segretaria, cosa che possiamo fare solo se lo riteniamo personalmente responsabile delle sue decisioni).

Non menziono l'altra ragione per cui ho detto per anni che la fede nel libero arbitrio è necessaria e inevitabile: senza di essa, diventeremmo pazzi. Prova a rinunciare. Deciderò di non credere nel libero arbitrio. Aspetta, come ho fatto a decidere? Merda, come ho deciso di chiederlo? Oh no, come ho fatto a chiedermelo? Ecc. Cortocircuito, festa da ballo finita.

(Ma non per questo ragazzo 🙂

Solutions Collecting From Web of "The Greatest Magic Trick Ever, Parte II: The Great Selfini"