The Dotage Curve

La saggezza convenzionale ci dice che mentre invecchiamo, lentamente ma inevitabilmente decliniamo. I nostri corpi perdono energia e resilienza. I nostri ricordi falliscono e siamo lenti a proporre nuove idee.

E la scienza è andata molto d'accordo con questo racconto, citando prove raccolte da prove standard di memoria, vocabolario e calcolo. Più invecchiamo e peggiori su tali test.

Ma forse il problema è con i test. Una recente storia del New York Times, osserva "un nuovo tipo di sfida alle prove di un declino cognitivo, da un trimestre decisamente digitale: data mining, basato su teorie sull'elaborazione delle informazioni".

Michael Ramscar e un team di ricercatori linguistici dell'Università di Tubinga in Germania. "Ha applicato modelli di apprendimento leader a una serie stimata di parole e frasi che un bambino istruito di 70 anni avrebbe potuto vedere, e un'altra piscina adatta a un ventenne istruito. Il loro modello rappresentava oltre il 75 percento della differenza nei punteggi tra gli adulti anziani e giovani su articoli in un test associato associato, ha detto. "

Vale a dire, più grande è la libreria che hai nella tua testa, più tempo è necessario per trovare una parola o una coppia particolare. "Non è che tu sia lento. È che tu sai così tanto. "

Da un trimestre diverso, la dott.ssa Laura Carstensen a Samford, ha osservato: "Dato che la maggior parte della ricerca cognitiva richiede ai partecipanti di impegnarsi con stimoli neutri (e in studi emotivi, negativi), il paradigma di ricerca tradizionale può mettere gli anziani in una posizione di svantaggio". Il dott. Carstensen ha sostenuto che questo ignora un "effetto di positività", il pregiudizio delle persone anziane per ricordare parole e associazioni con connotazioni positive.

Zach Hambrick, psicologo della Michigan State University, discrimina due tipi di intelligenza, fluido e cristallizzato: "l'intelligenza fluida" include la memoria a breve termine, il ragionamento analitico e la capacità di astrarre informazioni dal suo contesto; mentre "l'intelligenza cristallizzata" riguarda la conoscenza, il vocabolario e l'esperienza accumulati. Hambrick e i suoi colleghi hanno dimostrato che la conoscenza cristallizzata. . . si arrampica bruscamente tra i 20 ei 50 anni e poi gli altipiani, anche se il tipo fluido (come il ragionamento analitico) sta diminuendo costantemente – di più del 50% tra i 20 e 70 anni in alcuni studi ".

"In sostanza, quello che il gruppo di Ramscar sta discutendo è che un aumento dell'intelligenza cristallizzata può spiegare una diminuzione dell'intelligenza fluida." In altre parole, i nostri momenti più importanti sono compensati da una base di conoscenze e competenze ampliate.

Il Times osserva che tali nuovi studi "non sono in grado di ribaltare 100 anni di ricerca", o almeno di molti anni di saggezza convenzionale. I neuroscienziati hanno qualche ragione per credere che la velocità di elaborazione neurale, come molti riflessi, rallenti nel corso degli anni; studi anatomici suggeriscono che il cervello subisce anche sottili cambiamenti strutturali che potrebbero influenzare la memoria. Non siamo pazzi per pensare che le nostre menti in realtà si riducano con l'età. (Vedi, "La vecchia mente potrebbe essere solo una mente più completa").

Tuttavia il quadro si sta rivelando molto più complesso di quanto la maggior parte di noi abbia ipotizzato. Il Times ha sottolineato che in passato "alcuni scienziati hanno messo in discussione questa curva dei doti. Ma queste sfide hanno avuto una tendenza da persona anziana: che i test erano distorti nei confronti dei giovani, ad esempio. O che le persone anziane hanno imparato a non preoccuparsi di cose chiaramente banali, come test di memoria. "So di avere anch'io una tale inclinazione.

Ma è anche vero che invecchiando mi importa meno di impressionare gli altri con cose che non mi importano. Sto attento a usare saggiamente la mia energia. Mi interessa meno cose – ma poi mi interessa di più delle cose che contano.

In un'età che celebra i giovani, è bene avere il supporto per una visione più sfumata dell'invecchiamento.

Solutions Collecting From Web of "The Dotage Curve"