Testare il tuo bambino per un disturbo mentale

Molte persone non credono nella legittimità delle etichette attualmente fornite dai professionisti della salute mentale che affermano di "diagnosticare e curare i disturbi mentali". Molto è stato scritto su questo argomento e lo affronterò in modo approfondito nel mio prossimo libro The Future of Salute mentale: decostruire il paradigma del disturbo mentale . Nel pezzo di oggi voglio fare solo un punto: che se sei il genitore di un bambino o di un adolescente che è stato raccomandato per testare la salute mentale, è sulle tue spalle a discernere se credi o no alle premesse di base coinvolti.

Se è stato suggerito (o virtualmente mandato) che tuo figlio sia "testato", cosa significa? Cosa viene "testato" esattamente? Un test è senza valore e molto probabilmente pericoloso se il costrutto sottostante non è valido. Per il tuo bambino ad avere "disturbo da deficit di attenzione", per esempio, ci deve essere una cosa come "disturbo da deficit di attenzione". Non importa se ci fossero un centinaio di test per sostenere l'idea che tu avessi qualcosa se quel qualcosa non Esistono davvero. Creare un test per supportare un costrutto è un gioco da ragazzi. Che il test esista non dice nulla sulla validità del costrutto.

Un test può indicare o "dimostrare" che il tuo bambino è triste. Ma questo non è un test per il "disturbo mentale della depressione" a meno che non ci sia un "disturbo mentale della depressione". Un test può indicare o "dimostrare" che il tuo bambino è ansioso. Ma questo non è un test per il "disturbo mentale dell'ansia generalizzata" a meno che non ci sia un "disturbo mentale dell'ansia generalizzata". Un test può indicare o "dimostrare" che il bambino non è interessato a ciò a cui non è interessato e si dimena quando non è interessato Ma questo non è un test per il "disturbo mentale del disturbo da deficit di attenzione e iperattività" a meno che non ci sia un "disturbo mentale del disturbo da deficit di attenzione e iperattività".

Nel nostro attuale sistema, si è nella posizione di fidarsi del fatto che l'establishment stia facendo un lavoro onorevole nell'individuazione delle condizioni esistenti invece di fissare le etichette su insiemi di "sintomi" in modo da creare un flusso di cassa. Si sta facendo quel lavoro onorevole? Molti critici del sistema non credono che lo sia. È un peccato che tu abbia il compito di investigatore oltre al lavoro abbastanza difficile da parte dei genitori. Ma tu hai quel lavoro di detective. Un posto in cui potresti dedicarti a quel lavoro di detective è attraverso l'ampia lista di letture (di oltre cento libri) che ho compilato e pubblicato su http://www.thefutureofmentalhealth.com

Come esperimento mentale, posso facilmente inventare un "disturbo mentale" e quindi creare un test per testarlo. Diciamo che mi serve chiamare "mangiare il gelato prima di mangiare i piselli", un disturbo mentale. Chiamiamo quel "disturbo da ossessione dolce". Poi creo un test per vedere se preferisci mangiare prima il tuo gelato o prima i tuoi piselli (e se sei un bambino, che probabilmente sceglierai?). Creare quel test sarebbe un gioco da ragazzi. Vorrei semplicemente chiederti in quindici o venti modi diversi se preferisci il gelato ai piselli, ad esempio cambiando il gusto del gelato in ogni domanda: "Preferisci mangiare il gelato al cioccolato ai piselli?"; "Preferisci mangiare il gelato alla fragola ai piselli?"; ecc. Questo è tutto ciò che c'è da fare!

Dal momento che come professionista della salute mentale posso essere fuori a lanciare una rete ampia e ottenere il maggior numero possibile di bambini etichettati con questo disturbo, costruirò il test in modo che sia difficile non scegliere "gelato prima" (come se, se sei un bambino, è probabile che tu faccia un'altra scelta!). Alla fine di questo processo illegittimo, potrei dire sfacciatamente a te, il genitore: "Abbiamo messo alla prova il tuo bambino e lui ha sicuramente un dolce disturbo compulsivo." Vedrai attraverso questo? Ci si può davvero aspettare di vederlo attraverso? E i professionisti della salute mentale non fanno affidamento su di voi non mettendo in discussione le questioni e non essendo in grado di vedere attraverso questo particolare gioco?

Un genitore deve ricordare due cose quando si tratta della prova di suo figlio per un presunto disturbo mentale. In primo luogo, la motivazione originaria del professionista della salute mentale non deve essere data per scontata. In secondo luogo, anche la validità della cosa per cui il bambino viene sottoposto a test non deve essere data per scontata. Se hai il bambino testato per vedere se ha, per esempio, "disturbo provocatorio oppositivo", è sulle tue spalle assicurarsi che il "disturbo provocatorio oppositivo" sia un costrutto valido e che la motivazione per l'intera impresa non sia sospetta . Il tuo bambino non può farlo da solo e il professionista che esegue il test è egoista. Non c'è nessuno a cui dare un occhio scettico su questo processo, ma tu.

Recentemente ho subito un intervento chirurgico per un ingrossamento della prostata. La prostata ingrandita era reale. Non era una finzione. I test eseguiti per determinare la dimensione della mia ingrossata prostata contavano, dal momento che una dimensione consentiva un intervento chirurgico meno invasivo e un'altra dimensione richiedeva un intervento chirurgico più invasivo. Ecco come funziona la vera medicina. Lo comprendiamo, rispettiamo questo e ammiriamo questo. La professione di salute mentale usa il nostro rispetto per il processo di test medici per farla franca con la creazione e l'impiego di test pseudo-medici per cose che non sono state testate e che sembrano esistere solo per definizione.

Come genitore hai una semplice domanda da porre. "Dici che stai provando per X. Per favore mandami alla prova medica che X esiste." Immagina un medico che non è in grado di inviarti le prove mediche sull'esistenza di malattie cardiache, cancro o diabete! Credo che in risposta alla tua legittima domanda il tuo professionista della salute mentale non avrà nessun posto dove mandarti, altrimenti ti manderà a qualche risorsa in cui il disturbo mentale fabbricato è descritto e definito in un linguaggio vago, vuoto, non medico ( ad esempio, "il disturbo mentale in questione è un tipo di cosa biopsicosociale e ne vediamo molti").

Senza prove che ti convincono, sei scettico. Non importa che esista un intero apparato per i test. Che un test esista non significa che la cosa testata esiste. Prima di accettare che tuo figlio o tuo figlio abbia fallito un certo test e ora meriti una certa etichetta diagnostica (probabilmente con sostanze chimiche da seguire), accertati che l'etichetta diagnostica rappresenti qualcosa di provato e reale.

eric maisel
Fonte: eric maisel

**

Eric Maisel è l'autore di oltre 40 libri, tra cui The Future of Mental Health (Transaction Publishers, dicembre 2015), Ripensare la depressione , Boot Boot per scopi di vita e The Van Gogh Blues . La dottoressa Maisel sta attualmente cercando opportunità di interviste e impegni linguistici a sostegno del futuro della salute mentale. Contattare Dr. Maisel all'indirizzo ericmaisel@hotmail.com o visitare il Dr. Maisel all'indirizzo http://www.ericmaisel.com

Solutions Collecting From Web of "Testare il tuo bambino per un disturbo mentale"