Tesoro, dovrei diventare coinvolto in modo romantico con altre donne?

"Non so nulla del sesso, perché sono sempre stato sposato." Zsa Zsa Gabor

L'amore romantico è parziale e discriminatorio. Non possiamo amare tutti; il nostro amore romantico deve essere diretto solo a pochissime persone. Per la maggior parte di noi, avere un partner romantico è più che sufficiente poiché il partner esaurisce tutte le nostre risorse mentali (per non dire finanziarie!). Le persone più energiche possono avere due, tre o anche cinque partner romantici; ma anche quelle persone di talento difficilmente possono avere 1000 partner romantici. (Un'eccezionale eccezione è l'attore Warren Beatty che, secondo un recente libro, ha dormito con 12.775 donne – ne dà e ne prende alcune, ma bisogna sottolineare che questo è stato per un lungo periodo di oltre cinquanta anni). l'amore, come altre emozioni, ci impone di investire tempo e attenzione, di cui abbiamo importi limitati, dobbiamo anche limitare il numero dei suoi oggetti.

Le emozioni sono parziali in due sensi fondamentali: sono focalizzati su un bersaglio ristretto come su una persona o su pochissime persone; ed esprimono una prospettiva personale e interessata. Le emozioni dirigono e colorano la nostra attenzione selezionando ciò che attrae e tiene la nostra attenzione; ci rendono preoccupati con alcune cose e ignari agli altri. Le emozioni non sono stati teorici distaccati; affrontano una preoccupazione pratica da una prospettiva ristretta e personale.

Non tutti e non tutto è di significato emotivo per noi. Non possiamo assumere uno stato emotivo nei confronti di tutti o quelli con cui non abbiamo alcuna relazione. L'intensità delle emozioni si ottiene concentrandosi su un gruppo limitato di oggetti. Le emozioni esprimono i nostri valori e le nostre preferenze; quindi, non possono essere indiscriminati. Essere indiscriminati equivale a non avere preferenze e valori; in altre parole, è uno stato di non emozione.

Abbiamo maggiori risorse da offrire quando limitiamo il numero di oggetti emotivi a cui siamo impegnati. Quindi c'è un certo senso nella frase di Whitney Houston: "Sto salvando tutto il mio amore per te". L'amato ha un significato emotivo che nessun'altra persona ha; l'amato soddisfa gran parte del nostro ambiente emotivo. Una volta fu chiesto a un ufficiale di polizia in quale direzione la polizia stesse concentrando le sue indagini; l'agente rispose: "Ci stiamo concentrando su tutte le possibili direzioni". Questa risposta implica un errore concettuale poiché non possiamo concentrarci in tutte le direzioni. Allo stesso modo, non possiamo concentrare il nostro amore su tutti gli esseri umani.

Questa limitazione nel numero di possibili oggetti emotivi ci costringe a concentrarci su coloro che ci sono vicini. Quando sentiamo parlare della morte di migliaia di persone in un terremoto che si verifica in una parte del mondo lontana (cioè dal nostro punto di vista), la nostra risposta emotiva non arriva neanche lontanamente all'intensità del nostro dolore per la morte di qualcuno vicino a noi e nemmeno si avvicina al livello di sentimento che proviamo guardando la sofferenza di una singola vittima di quello stesso terremoto in televisione (stabilendo in tal modo affinità con quella particolare vittima).

La copertura delle notizie televisive mantiene il nostro interesse emotivo descrivendo situazioni globali in termini di storie particolari su singole persone o famiglie. Come sosteneva Stalin: "Una morte è una tragedia; un milione è una statistica ". Allo stesso modo, quando l'Unicef ​​fa campagne per donazioni per aiutare i bambini svantaggiati, non ci fornisce statistiche su questi bambini, ma indica che donando 32 centesimi, possiamo fornire una fiala di penicillina per curare una particolare bambina infezione. Le emozioni esprimono ciò che può essere definito "il punto di vista del martello": quando hai un martello in mano, il mondo intero sembra un chiodo.

Contrariamente alla natura parziale delle emozioni, il ragionamento intellettuale non è parziale: si concentra su un bersaglio ampio, piuttosto che ristretto, e non è fatto da una prospettiva personale e interessata. Il ragionamento intellettuale è uno stato distaccato: guarda a tutte le implicazioni di uno stato attuale; ci porta ben oltre la situazione attuale. Il ragionamento intellettuale è impegnato in regole logiche formali di argomenti validi, ma non ha alcun impegno nei confronti dei valori; è privo di valore. Nel ragionamento intellettuale dovremmo considerare tutte le alternative disponibili e poi scegliere la migliore. Diversamente dal caso delle emozioni, la situazione attuale non ha uno status privilegiato nel ragionamento intellettuale; al contrario, ci viene richiesto di non essere influenzati da tale situazione, ma di considerare tutte le altre possibili situazioni in modo obiettivo.

Alla luce della natura parziale delle emozioni, le emozioni sono fondamentalmente discriminatorie e non-egative. La moralità è fondamentalmente egualitaria; è interessato non solo a una persona in particolare, ma a relazioni generali tra molte persone. Suppone che altre persone – o creature in generale – abbiano diritti morali che dovremmo rispettare.

In accordo con la natura parziale delle emozioni, l'amore romantico non è egualitario; al contrario, è discriminante, ed è lodato per l'onore di esserlo. Nelle società monogamiche, è generalmente considerato moralmente desiderabile essere romanticamente coinvolti con una sola persona, o almeno con il minor numero possibile. Qualcuno che conduce molte storie d'amore non è lodato come egualitario o come compassione per molte persone; piuttosto, una tale persona è considerata come un donnaiolo o una troia. Vi sono alcuni compiti morali che richiedono una grande quantità di risorse, e quindi la loro attuazione richiede un atteggiamento discriminatorio piuttosto che egualitario. (Questo non vuol dire che coloro che sono indiscriminati nei confronti dei loro amati stanno facendo meglio o peggio nella loro vita quotidiana, ma è semplicemente estremamente difficile per loro fornire il sostegno emotivo appropriato che i loro amati richiedono da loro).

Le considerazioni di cui sopra possono essere incapsulate nella seguente affermazione che un amante potrebbe esprimere: "Cara, preferiresti un: amante indiscriminato come Warren Beatty o un amante discriminante come me? Ma per favore non rispondere se sceglieresti il ​​primo. "

Adattato da The Subtlety of Emotions (vedi anche qui)

Solutions Collecting From Web of "Tesoro, dovrei diventare coinvolto in modo romantico con altre donne?"