Terrorista Suicidio assistito

JulieFast/Shutterstock
Fonte: JulieFast / Shutterstock

Quando finirà questa fine? Nell'arco di due settimane da quando scrissi originariamente il blog qui sotto, ho visto uccidere le follie di giovani uomini musulmani sparsi in tutta Europa. Un'adolescente bulgara-iraniana apre il fuoco e uccide nove persone. Un rifugiato siriano uccide una donna incinta con un machete. E di recente, un prete di 84 anni è stato assassinato da due adolescenti musulmani in Francia.

I media hanno trattato queste storie come simili e spesso usano la parola "terrorista" per descrivere in modo intercambiabile questi uomini come se le loro uccisioni fossero collegate.

Vorrei cambiare la conversazione.

C'è una differenza ampia, significativa e sottovalutata tra uomini solitari, depressi e arrabbiati che uccidono e sono quindi etichettati come terroristi e coloro che uccidono, quasi sempre come coppia o gruppo in nome di una causa politica o religiosa. L'obiettivo di questo blog è quello di creare un nuovo dialogo su coloro che uccidono in nome del terrorismo rispetto a quelli con disturbi mentali documentati che uccidono e vengono quindi sfruttati da gruppi terroristici. Si prega di notare che ciò che scrivo qui di seguito parla direttamente al secondo gruppo. Gli adolescenti francesi che uccisero il prete erano sotto osservazione come potenziali minacce terroristiche. A differenza dei due in Germania che hanno documentato problemi di salute mentale, sono terroristi e non sono l'argomento del mio blog.

***

Attualmente vivo a Cannes, in Francia, a venti minuti dalle ultime uccisioni "terroristiche" a Nizza. Mentre il mondo si agita da un altro attacco rivendicato da un gruppo che sembra deciso a distruggere l'idea occidentale che gli uomini e in particolare le donne hanno il diritto di vivere liberamente, la mia mente si rivolge alla mia ricerca sulla salute mentale e sul comportamento violento.

Ho pianificato un blog su questo argomento dopo gli omicidi di massa del "terrorista" Omar Mateen in Florida e sono stato travolto dall'enormità del compito dopo che un membro del Parlamento britannico è stato ucciso da un uomo con una malattia mentale ben documentata e una donna in Texas anche con una malattia mentale diagnosticata ha sparato alle figlie di fronte a suo marito. Il fatto che le persone con disturbi mentali possano essere violenti esiste nelle notizie quotidiane e tuttavia vedo un silenzio preoccupante riguardo a questo argomento nella mia comunità di salute mentale. La gente mi dice, 'Julie, vuoi riportarci indietro di cento anni parlando di violenza nella salute mentale! "No. Voglio muoverci in avanti in modo che un argomento che vedo nella mia vita e lavoro ogni singolo giorno sia finalmente indirizzata.

Come una persona con disturbo bipolare (in seguito diagnosticato come disturbo schizoaffettivo) che ha pensieri e comportamenti violenti e come allenatore che lavora con familiari e partner in cui la maggior parte dei propri cari mostra una qualche forma di comportamento violento, sento di essere all'interno di un versione per la salute mentale dei nuovi vestiti dell'imperatore.

Dobbiamo parlare di violenza e salute mentale.

Il terrorismo in tutto il mondo è diventato una calamita per i malati di mente, giovani uomini musulmani che vogliono morire e invece di considerare questo problema come un problema di salute mentale, ci concentriamo sul controllo delle armi, sui crimini di odio e sul terrorismo stesso. Questo è un errore.

Terrorist Assisted Suicide: non si tratta solo del controllo delle armi.

È stimato a livello mondiale che il 4% delle persone che si suicidano porta con sé qualcuno. Chiamiamo questo omicidio-suicidio. Descrivo ciò che vedo nel mondo di oggi come "suicidio assistito dal terrorismo" e ritengo che questo sia il vero problema che dobbiamo affrontare se vogliamo porre fine alla violenza così comune nella gioventù di oggi.

I culti terroristici comprendono questo concetto e cercano attivamente i giovani musulmani diseredati, depressi, che abusano di sostanze e arrabbiano e li radicalizzano rapidamente all'idea che ci sia un aldilà migliore di quello che vivono attualmente sulla terra. Nella mia mente, questo spiega come Omar Mateen, noto per frequentare il bar LGBT dove ha ucciso membri della sua comunità gay, avrebbe improvvisamente ucciso nel nome di un gruppo che aveva appena menzionato in passato. Leggo da vicino i giornali francesi e il parallelismo tra Mateen e il Nizza, l'assassino di camion della Francia Mohamed Lahouaiej Bouhlel fa impazzire la mente. Depressione, rabbia, problemi relazionali, una netta mancanza di pratiche islamiche, alcolismo, abuso di sostanze e diagnosi documentate di salute mentale rendono facile confondere le due storie.

Una citazione dal quotidiano Nice-Matin su Bouhlel dice tutto. "C'etait un fou! Pas un extremiste ", secondo un uomo che ha lavorato regolarmente in una palestra con Bouhlel. È facile tradurre: "Era malato di mente, non un estremista". Il padre di Bouhlel ha osservato: "Ha avuto un esaurimento nervoso depressivo più di dieci anni fa e non si è mai ripreso. Si è arrabbiato, ha pianto, ha rotto le cose. "

JulieFast/Shutterstock
Fonte: JulieFast / Shutterstock

Verbatim, queste sono le parole che sento dai miei clienti quando un bambino amato si ammala e diventa violento a causa di un disturbo di salute mentale. Un'altra somiglianza agghiacciante: entrambi gli uomini hanno usato gli steroidi per aumentare di volume. Rapporti di tossicologia pubblica sugli attuali attentatori suicidi e lupi solitari che uccidono in nome del terrorismo ci darebbero ulteriori indizi sul perché agiscono come loro. Proprio come i piloti kamikaze forzati hanno usato anfetamine nella seconda guerra mondiale, l'uso di droga da parte delle persone nelle missioni di attentati suicidi è ben documentato. Mi aspetterei che qualcuno uccida in nome di un'idea per essere alimentato dalla rettitudine, non dalla droga.

Questi uomini hanno bisogno di droghe perché a mio parere non stanno uccidendo per una causa. Stanno uccidendo per motivi personali e le sette terroristiche semplicemente prendono e prendono il merito.

Ho messo citazioni sulla parola terrorista all'inizio di questo articolo quando parlo di Mateen e Bouhlel. Non credo che questi giovani uomini radicalizzati siano terroristi. Sono assassini malati di mente con un desiderio di morte suicida per omicidio. Sono stati brutalmente sottoposti al lavaggio del cervello da culti terroristi che sanno come entrare nella mente di un giovane arrabbiato, depresso, confuso e disperato.

Secondo me, i veri terroristi raramente si fanno saltare in aria. Cercano di trovare qualcuno malato di mente che lo faccia per loro.

Non dimenticherò mai un articolo che ho letto di come i gruppi del Medio Oriente cercassero attivamente i giovani con schizofrenia per le missioni di attentati suicidi. Ho bisogno di rimanere arrabbiato qui. Altrimenti, il mio cuore si spezzerà. Preoccuparsi dei malati di mente non è una novità.

Per rispondere alla mia stessa domanda, quando finirà? Se discutiamo apertamente il concetto di suicidio assistito dal terrorismo, ciò porta naturalmente all'idea che il miglioramento del trattamento della salute mentale in tutto il mondo possa frenare questa crisi. Se vogliamo scoprire e aiutare i giovani nel pericolo di essere radicalizzati, potremmo non trovarli nella moschea. Invece, li troveremo in un club o in una palestra, usando sostanze per sentirsi meglio, depresso, arrabbiato con il mondo e incerto su dove rivolgersi per chiedere aiuto.

Questo è il motivo per cui rispondono prontamente quando le sette terroristiche bussano alla porta.

  • Cosa fare quando un amato ha bisogno di aiuto per la salute mentale
  • Man Alert: Suicide of Anthony Bourdain è una chiamata di risveglio
  • I pericoli del popolare ragazzo gay
  • Oryx Cohen sul film "Healing Voices"
  • Ascoltare il Prozac mentre si guardano gli "effetti collaterali"
  • Il benessere psicologico di papà influisce sullo sviluppo dei suoi figli
  • Teens and Stress: abilità pratiche di coping
  • "In Hookups, l'ineguaglianza regna ancora"
  • Un uomo cammina nell'ufficio di un terapeuta e dice che è una donna
  • La neuroscienza del volere e del piacere
  • L'ansia del terrore e la paura dei ragni
  • Holiday Blues? Fare clic su di loro.
  • Una cura sociale
  • Chilled ... To The Bone
  • Qual è il modo migliore per gestire un'immagine negativa del corpo?
  • Università premurose
  • Accoglienza alla morte
  • Sul campo di battaglia della psiche
  • Come aiutare un amico depresso (e quando smettere di provare): parte 2
  • Gli effetti catastrofici dello stigma della salute mentale
  • La speranza galleggia
  • 12 consigli per rimediare alla depressione stagionale
  • Nuove invenzioni per il trattamento della depressione
  • Crescita personale: hai bisogno o bisogni!
  • L'autrice Ellen Meister parla dell'altra vita
  • L'eroe dentro
  • L'amore incondizionato di Chonda Pierce
  • Lo screening psicologico può prevenire il suicidio pilota?
  • Iniziative per la salute mentale per gli atleti che ancora mancano
  • Dove cadi sul Burnout Continuum?
  • Quale è più facile - essere un genio o essere ritardato?
  • L'eredità di Phoebe Prince
  • Ideazione suicidaria: 19 parole a cui prestare attenzione
  • Assassini di Massa Femminili
  • Supplemento al litio di traccia per il disturbo bipolare
  • L'uso pesante di marijuana può ridurre il rilascio di dopamina del cervello