Terrorismo: implicazioni per il posto di lavoro

Scene of the Aurora, Colorado shooting

(Karl Gehring / The Denver Post via nbcnews.com)

Il recente massacro di 12 persone sparato in un cinema ad Aurora, in Colorado, mi ha fatto pensare a terrificanti eventi in generale e alle loro implicazioni sul posto di lavoro. Ci arriverò – ma prima una storia rilevante.

STORIA

Nell'autunno del 2001, un mese dopo l'attacco terroristico a New York, ora noto come l' 11 settembre, l'allora Presidente di International per un'azienda farmaceutica mondiale mi ha chiesto di partecipare al suo incontro annuale a squadre complete in Costa Rica. Il mio compito era quello di tenere un discorso su ciò che pensavo fossero temi importanti – da una prospettiva psicologica – per una leadership efficace nel 21 ° secolo. Da notare il fatto che tra le oltre 25 persone presenti nella stanza, ero uno dei soli due americani. Mentre non ricordo i dettagli dei miei commenti, ho citato la minaccia del terrorismo come un tema che meritava la loro attenzione.

Appena ho detto questo, un uomo dal Medio Oriente ha quasi gridato: "Siamo stufi di sentire che gli americani parlano di terrorismo! Abbiamo convissuto con il terrorismo per centinaia di anni, superandoci! "Mentre cercavo di riacquistare le basi, un altro membro del team (del Regno Unito) disse al suo collega:" Mentre prendo atto del suo punto, ha un punto ed è questo: non c'è più un porto sicuro nel mondo e questo dovrebbe significare qualcosa per tutti noi. "

Quella sera sono stato in grado di influenzare una conversazione produttiva che ha portato il team a concordare di rivedere le politiche e le pratiche esistenti relative alla minaccia del terrorismo. L'attenzione era rivolta al benessere generale e alla sicurezza dei propri dipendenti, nonché alla stabilità di vari siti di lavoro in caso di attività terroristiche.

IMPLICAZIONI

Le implicazioni psicologiche – o conseguenze – di eventi terroristici all'interno o in prossimità del luogo di lavoro – siano esse motivate ideologicamente (come nell'11 / 9) o meno (come nel caso delle sparatorie Aurora, Columbine e Virginia Tech) sono enormi. A livello individuale i sintomi possono includere flash back, insonnia, stati fluttuanti di ansia, depressione e paranoia. Ognuno di questi sintomi, o sicuramente uno qualsiasi di questi sintomi in combinazione, può avere effetti negativi significativi a livello organizzativo, tra cui diminuzione del morale e della produttività dei dipendenti. Inoltre, in questo clima economico, i timori sulla sicurezza fisica personale possono essere esacerbati da preoccupazioni croniche sulla continuità dell'occupazione per sé e altri membri della famiglia.

Per evitare l'aumento del disagio psicologico dei dipendenti e la diminuzione della produttività sulla scia di eventi terroristici reali, o anche solo la paura del potenziale per lo stesso, ecco alcune domande che possono influenzare i passaggi proattivi sul posto di lavoro:

  • Abbiamo stabilito politiche e pratiche che affrontano questioni relative al benessere dei dipendenti e alla stabilità del luogo di lavoro in caso di un evento terroristico?
  • Se disponiamo di tali politiche e pratiche, sono state riviste di recente e sono state comprese da tutti i dirigenti chiave? Se non lo facciamo, come faremo per farli consolidare?
  • Queste politiche e pratiche sono state distribuite a tutti i dipendenti, non in modo allarmistico ma nello spirito di cura e pianificazione proattiva?
  • Abbiamo una relazione con un fornitore di programmi di assistenza ai dipendenti (EAP) o altri professionisti della psicologia addestrati che fornirebbero consulenza in seguito a un evento terroristico?
  • I dirigenti chiave saranno in grado di valutare obiettivamente le proprie emozioni di fronte a un evento terroristico e non subiranno né reazioni eccessive o eccessive se vi è un imminente pericolo fisico o distruzione di proprietà? In caso contrario, quale formazione può aiutarli con questo tipo di valutazione?
  • I manager chiave gestiranno le reazioni dei dipendenti in modi che aiutano a calmare una situazione terroristica e / o le stesse paure? In caso contrario, quale formazione richiedono?
  • I dirigenti chiave assicureranno che i timori, le ansie e / o le preoccupazioni dei dipendenti dopo un evento terroristico siano ascoltati e affrontati correttamente? In caso contrario, quali passi devono essere presi affinché ciò avvenga?

Dalle prospettive globali, nazionali e personali, non sembrano esserci molti porti sicuri al mondo. Ma quando si tratta del contagio chiamato terrorismo, qualunque sia la forma, i leader dei luoghi di lavoro hanno l'opportunità di limitare le conseguenze distruttive sui dipendenti e la perpetuazione delle loro attività impegnandosi in una pianificazione proattiva.

Solutions Collecting From Web of "Terrorismo: implicazioni per il posto di lavoro"