Terapia individuale per persone sposate: un enorme errore

La terapia individuale è spesso molto utile. Allo stesso tempo, per un individuo che è sposato e infelice in parte a causa di problemi matrimoniali, state attenti. Inoltre, è probabile che un individuo infelice abbia figli infelici. Vedi i paragrafi in fondo a questo articolo per capire la gravità potenziale di questa realtà. Eppure quanto spesso i terapeuti verificano come stanno andando i figli dei loro pazienti adulti?

"Il medico non nuoce" è un primo principio per tutti i professionisti che lavorano nella salute mentale e nell'arena della salute fisica. Katrina (nome cambiato per proteggere la sua riservatezza), che è un mio caro amico, ha sofferto per molti anni con problemi respiratori e cardiaci. Il dottore polmonare di Katrina e anche il suo cardiologo avevano lavorato con vari farmaci per alleviare questi problemi. Quindi Katrina si trasferì in un altro stato. Il suo nuovo medico, nel suo complesso, aveva un aspetto generale nel suo intero corpo e dai test diagnosticati immediatamente un tumore del colon a crescita lenta di vecchia data. Includendo nel processo diagnostico e terapeutico la persona completa piuttosto che l'area di specializzazione dei medici curanti, il nuovo medico curava indirettamente i problemi polmonari e cardiaci come sottoprodotto della cura del cancro. Allo stesso modo, la valutazione delle persone che cercano una terapia deve includere la valutazione della coppia se quella persona è sposata, e anche dei bambini se il paziente primario è un genitore.

Un crimine? Lo ammetto, è un'esagerazione. La terapia individuale per una persona sposata può essere un modello inadeguato e quindi non etico di trattamento.

Recentemente ho curato una coppia in cui una delle due coniugi, chiamiamola Anna, era stata in terapia individuale per diversi anni. Ad Anna è piaciuta la sua psichiatra. Era una "bella persona" e parlare con lui era confortante. Era stato davvero d'aiuto nel chiarire che cosa nel suo portare le aveva causato molta angoscia. Sfortunatamente, però, lo psichiatra sapeva che il suo cliente aveva avuto una relazione emotiva, e lo condonò, in parte perché le descrizioni di Anna del suo arrabbiato marito avevano creato l'immagine di una moglie irrispettosamente disperata che sembrava giustificare il fatto che Anna si stesse rivolgendo altrove per consolarlo.

Nel frattempo, lo psichiatra non aveva mai incontrato il coniuge, quindi non aveva modo di arrivare a una valutazione indipendente del suo potenziale di crescita che si rivelava essere estremamente avanzato. Inoltre, lo psichiatra ha assunto l'accuratezza delle descrizioni dei suoi clienti "deficienti" da parte del cliente e ha commiserato con il suo cliente l'apprensione del modo in cui il marito curried favoriva gli adolescenti in un modo che la faceva sentire fuori.

Quando Bert, il marito di Anna, alla fine scoprì la relazione di Anna, che a quel punto era diventata sessuale oltre che emotiva, era inutile dirlo, era furiosa. A suo merito, mentre il primo impulso di Bert era quello di cercare un divorzio immediato, dopo essersi calmato abbastanza da riflettere sulla situazione, cedette, chiedendo invece che cercassero la consulenza matrimoniale. Hanno trovato il mio nome da internet.

Quale terapia di coppia e di sistemi familiari può fare quella terapia individuale non può.

Per valutare la coppia, ho collaborato per la prima volta insieme a loro in una sessione iniziale di assunzione. Poi li ho visti individualmente per una sessione ciascuno per esplorare fino a che punto ciascun partner era disposto e in grado di assumersi la responsabilità di apportare modifiche ai propri contributi alle difficoltà della famiglia.

Quando ci incontrammo di nuovo la settimana successiva per lanciare il trattamento della coppia, Bert aveva già stabilito che non avrebbe mai più parlato con rabbia a sua moglie. Invece, sarebbe uscito da qualsiasi situazione che non sarebbe stato in grado di gestire con calma, riportandosi alla zona di calma, e poi tornare al dialogo. Il processo di calma in genere gli ha richiesto solo alcuni minuti.

Durante la stessa settimana ho anche incontrato da sola con Anna per una singola sessione di terapia individuale. Avevo chiarito nella mia prima sessione con la coppia la mia politica che lavoro solo con le coppie che accettano di terminare tutti i contatti con un partner affair. Nella sua seduta individuale, Anna ha consolidato la sua decisione di interrompere gradualmente il contatto con il suo partner per migliorare il suo rapporto matrimoniale.

Nel giro di due settimane da ulteriori sessioni di trattamento di coppia, Anna e Bert hanno goduto, per la prima volta da anni, di più "appuntamenti serali" e un rinnovamento del loro affetto a casa. Avevano anche deciso che avrebbero lavorato insieme come una squadra per riparare la loro intera famiglia. I loro adolescenti, si è scoperto, avevano reagito alla tendenza della madre a ottenere un controllo eccessivo con loro.

Ora che stava lavorando all'interno di un processo terapeutico che includeva le prospettive di Bert come la sua, Anna iniziò a vedere che i suoi modi eccessivamente emotivi di parlare con i bambini erano stati la causa principale della loro disaffezione e anche della protezione di Bert con loro.

Lo psichiatra che aveva lavorato così a lungo con Anna in un formato di trattamento individuale non aveva modo di raccogliere una base di dati abbastanza ampia per vedere il suo cliente in un modo diverso da come si presentava, che era una donna adorabile, simpatica e intelligente. I numerosi scoppi d'ira di Anna a casa non l'avevano mai colpita come importante per i suoi problemi coniugali o genitoriali, anche se dal mio punto di vista diagnostico aveva funzionato come qualcuno con un disturbo di personalità borderline. Con così poca intuizione, Anna non era stata in grado di condividere questi dati con il suo psichiatra. L'iper-emotività di Anna si è dimostrata significativamente meno nell'ambiente calmo del suo studio individuale, anche se la sua iper-sensibile reattività all'amgydala, insieme alle eruzioni della rabbia del marito, erano alla base della disintegrazione della sua famiglia.

La morale della storia

Proprio come le persone vivono in un corpo intero, non solo con un cuore o un polmone indebolito, la maggior parte degli individui vive nel contesto di una famiglia. La famiglia completa, a partire dalla coppia, deve essere inclusa nella valutazione e alla fine, in molti casi, nel trattamento. Affinché un terapeuta possa ottenere una base di dati sufficientemente ampia per diagnosticare e trattare in modo efficace, il coniuge del paziente terapia individuale è meglio far parte dei processi di trattamento e di intervento.

Cosa succede se il coniuge non è disposto a partecipare al trattamento?

È difficile. Mezzo pagnotta probabilmente è meglio di niente.

Allo stesso tempo, la probabilità di divorzio aumenta con il trattamento individuale, a meno che il terapeuta del trattamento non sia fortemente impegnato nell'insegnamento del matrimonio e quindi a fare tutto il possibile per aiutare il cliente a capire come rendere il matrimonio più sano prima di esplorare l'opzione del divorzio.

Generalmente incoraggio tutti i nuovi clienti a portare il loro coniuge almeno nella prima sessione. Dico che è la mia politica. Se il coniuge non si unirà a noi, mi offro di telefonare al coniuge, che spesso si rivela efficace.

Allo stesso tempo, se un cliente sposato afferma di non volere il coniuge nella prima sessione, lo rispetto sempre. Di solito tale richiesta indica che un affare o un abuso fanno parte del problema. A volte, tuttavia, si tratta di un altro problema che sarebbe stato di aiuto per il coniuge a sentire.

Offro terapia individuale a tutti i clienti sposati, ma come parte di un programma generale di trattamento del sistema familiare. La maggior parte delle coppie finisce con il trattamento principalmente per coppie, più occasionali sessioni di terapia individuale in base alle necessità. Per prevenire la rivalità tra fratelli, mirano alla simmetria del tempo individuale. In genere, dopo una sessione individuale con un partner, invito l'altro a programmare una sessione individuale.

Qual è il peggior formato di trattamento in termini di inavvertitamente invitare un divorzio iatrogeno (indotto dal trattamento)?

Diversi studi di ricerca hanno concluso che quando un terapeuta tratta un cliente sposato in terapia individuale, le probabilità aumentano che il matrimonio finirà col divorzio. Quando una coppia cerca di ottenere aiuto assumendo due terapeuti separati, uno per il suo trattamento individuale e uno per il suo, il rischio di divorzio zooma verso l'alto. * Separa i suoi terapeuti è una ricetta di probabilità più alta per porre fine a un matrimonio.

Alla fine anche i bisogni dei bambini devono essere valutati.

La motivazione per me di scrivere questo articolo in realtà non è venuta da Anna e Bert. Le difficoltà con un trattamento individuale per le persone sposate sono un argomento di cui discuto a lungo, con citazioni di ricerca pertinenti, nel mio libro per terapeuti dal conflitto alla risoluzione e anche nel mio video di formazione per terapisti, The Angry Couple. Tuttavia il trigger immediato per questo post è venuto dal seguente commento in risposta a uno dei miei post precedenti sulla crescita con un genitore borderline. Grazie "anonimo" per condividere la tua esperienza con noi, la comunità di psychologytoday.com.

Trattare con una mamma malata, un fratello malato, nessun padre.

Inserito da Anonymous il 28 ottobre 2013 – 09:51.

Fino a poco tempo fa non mi ero nemmeno reso conto che anche mia madre era malata. Pensavo che fosse proprio come lei. Ora, dopo un sacco di studi e ricerche, credo che lei abbia avuto un preciso disturbo di personalità. Borderline, manipolativo, non sicuro di quale dei tanti chiamarlo. Anche mio fratello era malato, era più vecchio di me.
La mia domanda è: cosa sta succedendo in questo campo per quanto riguarda i bambini che crescono in questo tipo di ambiente? Sicuramente sei consapevole degli effetti devastanti che questo può avere su di loro? Ho 59 anni e sto solo ora scoprendo cosa stava realmente accadendo nella mia casa d'infanzia, in tutti questi anni ho portato la colpa di non essere in grado di aiutare mia madre a essere felice. Con un fratello che era malato anche io, l'ho avuto due volte, e non c'era nessun altro lì. La mamma voleva che mi prendessi cura di lei, e lei, naturalmente, non poteva sopportare il mio fratello schizofrenico, quindi ero nel mezzo di questo e non avevo idea che mi stesse danneggiando mentalmente. La mia vita è stata totalmente disfunzionale e mi ci è voluto così tanto tempo per imparare anche che quello che ho vissuto NON era normale. Mi piacerebbe davvero capire perché il "normale" della famiglia è stato quello che è caduto attraverso le fessure e se c'è qualcosa che viene fatto per quei bambini ora, che sono nella stessa situazione. Una volta ero sposato, in giovane età, per me era una via di fuga, un modo per allontanarmi dalla vita di casa che vivevo. Dopo aver avuto due figli, io e mio marito ci siamo lasciati, e ho lasciato i bambini con lui, credendo così profondamente nel mio cuore che la ragione per cui mio fratello era incasinato era perché non aveva un padre. La malattia mentale era la radice di tutto questo, ma non lo sapevo, nessuno pensava di dirmelo da bambino, e anche se non avrebbe reso più facile vivere con lui, almeno avrei dovuto sapere cosa era e forse avrebbe affrontato la mia vita in un modo molto diverso. La malattia mentale non colpisce solo la persona che ce l'ha, colpisce tutti intorno a loro.

Nota finale del Dr. Heitler: La frase finale di questo commento dice tutto e merita quindi di ripetere:

La malattia mentale non colpisce solo la persona che ce l'ha, colpisce tutti intorno a loro.

—-

* Dettaglio questa ricerca nel mio libro From Conflict to Resolution.

———–

La psicologa e terapeuta matrimoniale di Denver, Susan Heitler, Ph.D. è autore di più libri più un sito web interattivo che insegna alle coppie le competenze per il successo del matrimonio, poweroftwomarriage.com.

(c) Susan Heitler, PhD
Fonte: (c) Susan Heitler, PhD

Il dott., L'ultimo libro di Heitler, Prescrizioni senza pillole, offre "prescrizioni" per porre fine alla depressione, alla rabbia e all'ansia e anche per affrontare abitudini avvincenti e difficoltà relazionali.

Solutions Collecting From Web of "Terapia individuale per persone sposate: un enorme errore"