È tempo di cambiare lavoro? 6 modi per scoprirlo

Chiedersi se è il momento di cambiare lavoro può essere una delle domande più stimolanti in una carriera e una che ho sicuramente affrontato più volte. Se lasci un lavoro troppo presto, corri il rischio di non sfruttare tutta l'esperienza e le competenze che il ruolo può offrirti. Ma d'altra parte, se rimani troppo a lungo, puoi diventare stantio e perdere opportunità di espansione della carriera o di maggiore divertimento. Non sorprende quindi che le persone possano andare in giro in questo e in molti casi, rimanere nel loro lavoro per molto più tempo di quanto dovrebbero semplicemente perché sono confusi.

Ecco sei domande da porre per aiutarti a determinare se è ora di andare avanti.

1. Ti stai divertendo? Può sembrare la domanda più ovvia di sempre, ma spesso le persone la ignorano e la sottovalutano. Dicono, 'Sì, mi sto divertendo, ma … ..' come se non fosse importante. È importante. Se ti senti ancora appassionato a quello che fai ogni giorno, se ti piace il pensiero di andare a lavorare e rimanere bloccato nei tuoi progetti e generalmente ti stai godendo il tuo ruolo, passa alle altre domande seguenti. Se non ti piace, se non c'è passione lì e non stai ottenendo soddisfazione dal tuo output di lavoro, allora è piuttosto semplice – è il momento di cercare la tua prossima opportunità.

2. Ti piace e rispetta il tuo manager? Molte persone pensano che sia normale odiare il tuo capo e che devi soffrire in silenzio per andare avanti. A volte questo è vero, ma non come regola generale. Ci sono momenti nella tua carriera in cui potresti aver bisogno di svolgere un ruolo o un progetto con un manager che non è il tuo capo ideale, ma lo fai per ottenere le competenze o l'esperienza di cui hai bisogno. Quando è così, devi solo andare avanti e prendere l'esperienza per quello che è – o succhiarlo come direbbero i miei amici americani. Ma nella maggior parte dei casi, non dovresti sorridere e sopportarlo. La gente di solito non lascia lavoro o società – lasciano i manager. Se non rispetti il ​​tuo manager, non senti di essere al meglio quando lavori per loro, o ritieni di non avere a cuore i tuoi migliori interessi, allora prenderei in considerazione la possibilità di cercare nuove opportunità se tu avere l'opzione.

3. Stai ancora crescendo nel tuo ruolo? Dove ti trovi con le tue capacità di sviluppo e crescita? Ogni ruolo ha una diversa curva di apprendimento e sviluppo a seconda di quale sia il tuo punto di ingresso. Guardare dove sei su quella curva può aiutarti a rispondere alla tua domanda sul momento giusto per andartene. Se hai ancora molto da imparare e più competenze necessarie per raggiungere il tuo prossimo ruolo, allora potrebbe essere meglio rimanere per le opportunità di sviluppo. Tuttavia, se ti stai avvicinando alla fine della curva e viene fuori un nuovo ruolo che offre la possibilità di crescere, allora vale la pena considerarlo.

4. Il ruolo è in linea con i tuoi obiettivi a lungo termine? Rifletti sulle tue aspirazioni di carriera e su dove si inserisce questo ruolo. Si allinea? A volte, dopo aver svolto un ruolo per un periodo di tempo, la tua traiettoria di carriera complessiva può cambiare. Se i tuoi piani a medio-lungo termine sono stati modificati, potrebbe essere necessario cambiare i ruoli per riallineare le tue aspirazioni. Se sei uno del 70% delle donne che ho intervistato di recente che non hanno un piano di carriera, o uno su più del 40% delle donne che stanno semplicemente "volando", allora è sicuramente il momento di pensare in modo strategico a dove tu sono a e dove vuoi andare. Se stai lottando con questo, pensa di investire in un allenatore per aiutarti a risolverlo.

5. Il tuo lavoro ti sta facendo diventare malato o stressato? Questo potrebbe essere il segno più facile che è ora di andare avanti. Se sei costantemente stressato, non riesci a trovare alcuna parvenza di equilibrio, sei sempre negativo sul tuo lavoro / capo / azienda, o semplicemente miserabile quando pensi persino al lavoro, allora è il momento di andare avanti. Lo stress legato al lavoro è una delle principali cause di malattia e depressione. Devi essere in grado di gestire la tua vita con qualsiasi lavoro tu abbia, e la tua salute e la felicità sono una componente chiave di ciò. Se questo non è possibile, allora hai la tua risposta. Se hai la possibilità di cercare qualcos'altro, fallo immediatamente. Nessun lavoro vale la pena ammalarsi. Andare avanti ora. E assicurati anche di avere gli strumenti personali di cui hai bisogno per creare confini, equilibrio e benessere nella tua vita.

6. Sei troppo spaventato per cambiare? Come ho già detto, molte persone siedono in ruoli troppo a lungo perché temono o commettono un errore e assumono un nuovo ruolo che non funziona. Questo è comprensibile, ovviamente. La paura è un potente motivatore. Ma spesso ci motiva a rimanere bloccati. Cambiare lavoro o spostare aziende comporta rischi. Spesso hai bisogno di costruire nuove relazioni, competenze diverse e ristabilire la credibilità. È necessario assicurarsi di poter mitigare questo rischio con la dimensione dell'opportunità e il potenziale di crescita o un maggiore divertimento nel proprio ruolo. Entrare nel vivo della paura che ti sta guidando è fondamentale per prendere una decisione sul futuro della tua carriera.

Se non ti piace dove ti trovi, non ti senti apprezzato per quello che fai, o non ti senti in forma per quello che sei, queste sono tutte buone ragioni per considerare una mossa. Siediti con queste domande, attingi al tuo intuito e diventa reale con te stesso delle risposte. E ricorda, a volte sentiamo che è il momento, e anche tu devi fidarti di te stesso.

Se stai cercando supporto e strumenti per contribuire a creare una carriera in cui puoi prosperare, mentre hai anche una vita che funziona, potresti trovare il mio libro, "Real Real About It Have It All", una risorsa utile.

Solutions Collecting From Web of "È tempo di cambiare lavoro? 6 modi per scoprirlo"